Istat: il rapporto 2018 afferma che igli italiani usano poco bus, tram e filobus

CONDIVIDI

mercoledì 16 maggio 2018

Da un recente rapporto Istat emerge che in Italia il trasporto pubblico locale appare sottoutilizzato. Gli utenti abituali di autobus, filobus e tram sono l'11,2% dei residenti di 14 anni e più. Nel 2016, quasi quattro italiani su cinque si spostano giornalmente per motivi di lavoro utilizzando mezzi di trasporto privati.

Dai dati Istat emerge che il tasso di motorizzazione è di 625 autovetture ogni 1.000 abitanti, largamente superiore a quello registrato nei maggiori paesi europei (555 in Germania, 492 in Spagna, 479 in Francia, 469 nel Regno Unito). Nelle città italiane, il trasporto pubblico locale offre complessivamente circa 4.600 posti-km per abitante, in prevalenza con autobus e filobus (60,3%). La metropolitana (30,9%), il tram (7,1%) e la funicolare/funivia insieme ai trasporti per vie d'acqua (1,7%) completano la dotazione.

Nel biennio 2015-2016, l'offerta di trasporto pubblico locale ha recuperato parte della flessione registrata nel quadriennio precedente, ma è ancora inferiore del 2,2% rispetto a quella del 2011. Dalla recente ripresa sono rimaste escluse le città del Mezzogiorno, che nel periodo 2011-2016 hanno accumulato una perdita di 11,6 punti percentuali contro i 6,2 delle città del Centro e lo 0,4 delle città del Nord.

Tra il 2011 e il 2016 si modifica anche la ripartizione dell'offerta. Nei comuni capoluogo/aree metropolitane, l'offerta di autobus e filobus è diminuita del 12,6%, l'offerta del tram è aumentata del 3,7% e quella della metropolitana del 18,1%. Questo è corrisposto a una generale riduzione dell'offerta, cresciuta solo in pochi casi (ad esempio, Brescia e Milano). 

 

Tag: tram, istat

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Roma rinnova la rete dei tram: ad agosto via ai cantieri

Inizieranno i primi giorni di agosto nuove attività di cantierizzazione sulla rete tranviaria della Capitale, che serviranno a migliorare l'infrastruttura in vista della riattivazione della...

Aci-Istat, sicurezza stradale: nel 2020 gli incidenti sono calati del 31,3%

A mobilità ridotta corrispondono meno incidenti: è sostanzialmente matematico.  Lo conferma anche il Report incidenti stradali 2020 Aci-Istat. Nell’anno nero del Covid, a...

Trasporto pubblico: 33 chilometri di nuove linee tram per Roma

Potenziare la mobilità su ferro nelle città italiane è un traguardo importante e necessario. E la rete dei trasporti della Capitale si va ampliando grazie a un nuovo progetto che...

Anfia, giù il mercato dei bus: a febbraio -38,8%

Mentre gli autocarri e i veicoli trainati vanno su (ne abbiamo parlato qui), gli autobus vano giù: lo conferma Anfia, illustrando i dati delle immatricolazioni di febbraio 2021. Il mercato...

TUA Abruzzo continua il rinnovo del parco mezzi: 12 nuovi bus sostenibili entrano in flotta

Il parco mezzi di TUA SpA, la società abruzzese di trasporto pubblico locale, continua il suo processo di rinnovo immettendo nella flotta 12 nuovi veicoli. Dopo i 104 autobus del 2020, TUA...

Covid-19: le nuove regole per gli spostamenti e le misure a supporto della famiglia

Con il decreto-legge dello scorso 13 marzo, che fa seguito al Dpcm di Mario Draghi del 2 marzo, sono state introdotte ulteriori misure restrittive per limitare il contagio da Covid-19. In...

Trasporto pubblico: 4mila nuovi bus elettrici e a idrogeno per il Regno Unito

Nuovi investimenti per un valore di 3 miliardi di sterline (3,5 miliardi di euro) sulla rete del trasporto pubblico inglese. Li ha annunciati il primo ministro britannico Boris Johnson. Il...

Germania, proroga controlli: per Confartigianato Trasporti approccio inaccettabile

Come avevamo già riportato qui, la Germania ha deciso di prorogare i controlli alle frontiere con l’Austria e la Repubblica Ceca fino al 17 marzo. Dura la reazione di Confartigianato...