Diesel: Oms, i gas di scarico nella lista delle sostanze cancerogene

CONDIVIDI

mercoledì 13 giugno 2012

I gas di scarico dei motori diesel ora fanno parte della lista della sostanze cancerogene. Lo hanno deciso gli esperti dello Iarc, l'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro, che fa parte dell'Organizzazione mondiale della sanità, a conclusione di una settimana di lavori. Ci sono sufficienti prove dell'associazione fra esposizione a questi gas e aumento del rischio di tumore del polmone. Tanto da far avanzare di grado, quanto a pericolosità, queste sostanze, considerate dal '98 probabili cancerogeni.
Uno studio americano pubblicato a marzo di quest'anno ha concluso che ci sono sufficienti evidenze scientifiche della cancerogenicità dei gas di scarico dei motori diesel. In particolare, secondo gli esperti, queste sostanze causano il tumore del polmone e possono aumentare il rischio di cancro della vescica. Rimangono invece classificati come probabili cancerogeni i fumi dei motori a benzina.
“Le Procure della Repubblica potranno finalmente procedere contro i sindaci che non bloccano la circolazione dei veicoli e non prendono provvedimenti seri per scongiurare il superamento del valore limite di 50 µg/m3 di Pm10, che per legge non andrebbe superato per più di 35 volte in un anno - ha dichiarato il Codacons in una nota -. Fino ad ora la gran parte delle Procure archiviavano gli esposti del Codacons, con l'eccezione di Firenze e Milano, non essendoci la prova certa di una correlazione tra smog e patologie”.
La decisione della Iarc, conclude l'associazione dei consumatori, "apre nuovi scenari. Finalmente spariscono le parole probabilmente e potenzialmente e ciò rende possibile procedere con maggior successo non solo per il reato di getto pericolose di cose (674 cod. penale) ma anche per omissione d'atti d'ufficio nei confronti dei sindaci e dei presidenti di Regione inadempienti. Possibile anche una class action con persone ammalate di tumore ai polmoni".
L'Associazione europea dei costruttori d'auto (Acea) si è detta sorpresa, secondo quanto afferma un suo portavoce. “L'industria - afferma il portavoce dell'Acea - dovrà studiare il documento in tutti i dettagli. Queste tecnologie sono state sviluppate proprio per rispondere a queste preoccupazioni. E le ultime tecnologie diesel sono veramente molto pulite”.

Tag: diesel, acea, codacons

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Acea: mercato europeo dell'auto a picco. Cali a doppia cifra per i 5 principali mercati

Nel complesso dei Paesi dell’Unione europea allargata all’EFTA e al Regno Unito, a luglio 2021 le immatricolazioni di auto sono state 978.918 unità, il 23,6% in meno rispetto a...

Acea: a giugno mercato europeo dei veicoli commerciali in crescita

Rispetto all’annus horribilis 2020, il mercato europeo dei veicoli commerciali registra dati postivi. Lo ha comunicato l'Acea-Associazione dei produttori europei, nel suo aggiornamento...

Unrae: il mercato europeo dell'auto ha perso il 23% nei primi sei mesi dell'anno

Il mercato automotive europeo continua a perdere immatricolazioni. Stando ai dati riportati da Unrae sulla scorta delle analisi dell’associazione europea dei costruttori Acea, infatti, a giugno...

Stop benzina e diesel in Ue, Acea: no allla cultura del divieto

L'Acea, Associazione europea dei costruttori auto, è intervenuta sul dibattito in vista della revisione degli standard di CO2 per auto e furgoni prevista per il mese prossimo (ne avevamo...

Ue: dal 2035 possibile stop per la vendita di auto a benzina e diesel

Il 2035 potrebbe essere l'ultimo anno in cui le case automobilistiche sarannno autorizzate a vendere auto a benzina o diesel in Europa. Un nuovo punto del Pacchetto clima del 14 luglio dell'Unione...

L’Acea rinnova il sito: cambio di look e nuova vision del marchio

In occasione del suo trentesimo anniversario, l'Associazione europea dei costruttori automobilistici (ACEA) lancia ufficialmente una nuova identità e una rinnovata visione del marchio."Negli...

Report Bloomberg: veicoli elettrici più economici delle auto a benzina entro il 2027

Un nuovo report ha affermato che entro il 2027 le auto elettriche saranno più economiche da produrre rispetto ai modelli con motori a benzina e diesel, a causa dell’abbassamento dei...

Mobilità elettrica: Acea lancia una App per la ricarica dei veicoli

Una nuova app per la ricarica dei veicoli elettrici. L'ha lanciata Acea Energia ed è utilizzabile su oltre 10.000 punti abilitati in tutta Italia. Acea entra così nel settore...