Bolzano, Fase2 mobilità: puntare su ulteriore diffusione di biciclette e mobilità pedonale

CONDIVIDI

giovedì 7 maggio 2020

L’assessora alla Mobilità e all'Ambiente del Comune di Bolzano, Marialaura Lorenzini, ha promosso un tavolo tecnico multidisciplinare, con l’obiettivo di individuare azioni specifiche per fronteggiare le nuove esigenze di mobilità legate alla diffusione del Coronavirus. All'incontro hanno partecipato il Comandante della Polizia Municipale, i dirigenti comunali della Ripartizione Urbanistica e dell'Ufficio Ambiente oltre a rappresentanti delle società di trasporto pubblico locale, STA e SASA, dell'associazione ciclistica FIAB ed esperti di pianificazione sostenibile.

L'incontro ha fatto il punto sulla buona base di partenza della Città di Bolzano che offre già un'impostazione favorevole alla mobilità a piedi e in bicicletta con l'estesa e capillare rete di piste ciclabili, il bikesharing, i limiti ridotti di velocità e iniziative quali le strade scolastiche e i pedibus. I partecipanti hanno messo in luce l'esigenza di mettere in atto misure volte a dare maggiore spazio e sicurezza alle persone intervenendo anche con azioni di sensibilizzazione per diffondere comportamenti sempre più rispettosi e responsabili.

A questo proposito, la società di consulenza Helios ha presentato alla Commissione Mobilità, che si è riunita successivamente, uno studio effettuato sulla mobilità ciclabile di Bolzano, con particolare riferimento alla sosta in centro storico e alla possibile ridistribuzione degli spazi di sosta per poter rispondere in modo più funzionale alla richiesta di posti bici. In particolare lo studio ha messo in luce: l'esigenza da parte dei ciclisti di raggiungere gli esercizi pubblici e commerciali del centro storico, avvicinandosi il più possibile; la carenza di spazi in centro storico: la richiesta di posteggiare la bicicletta in modo sicuro legando sia le ruote che il telaio; la necessità di prevedere aree di sosta spontanee dove collocare portabici. Sono stati quindi individuati punti specifici di intervento con ridistribuzione dei portabici e proposta di possibili modelli sicuri e riconoscibili per intervenire anche a livello culturale.

Lo studio ha inoltre messo in luce l'esigenza di affiancare agli interventi infrastrutturali percorsi di comunicazione e sensibilizzazione con attività continue di coinvolgimento, campagne informative e di sensibilizzazione che favoriscano la cultura del rispetto reciproco tra tutti i cittadini nella loro veste di soggetti coinvolti a vario titolo nella mobilità.

Tag: mobilità sostenibile, piste ciclabili

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Eurovignette: l'Ue raggiunge un accordo sulla revisione delle norme

Raggiunto l’accordo in sede europea sulla revisione delle norme in materia di tariffazione stradale (direttiva Eurobollo). L'intesa tra Consiglio e Parlamento europeo punta a promuovere...

Sostenibilità: Shell Lubricants lancia la versione carbon neutral di Shell Rimula

Compensare 700.000 tonnellate di emissioni di CO2 all'anno a livello globale. Con questo ambizioso obiettivo Shell Lubricants lancia sul mercato italiano gli oli motore premium Shell Rimula R6 e...

Piano per la mobilità elettrica: ecco i requisiti per i comuni

Oggi mobilità elettrica è sinonimo di sostenibilità, ecco perché sono sempre più numerosi i comuni che scelgono di usufruire del supporto di Enel X per ampliare i...

Helbiz e Alipay uniscono le forze per supportare la ripartenza del turismo

Il turismo sta per ripartire in sicurezza e proprio in questi giorni ci sarà anche il calcio di inizio degli europei. Il fermento è nell'aria e le aspettative di tante città e...

Più bonus per le auto elettrificate: Motus-E scrive al ministro Giorgetti

Anche maggio è stato un mese sorprendente per il mercato delle elettrificate supportato dai bonus governativi e, sulla scorta di questo dato, Motus-E, l’associazione che raggruppa circa...

Giornata Mondiale dell'Ambiente, Unrae: il contributo dell'automotive alla sostenibilità

Il 5 giugno è la Giornata Mondiale dell’Ambiente e anche Unrae, l’unione delle case costruttrici estere, ha deciso di celebrarla con cifre che testimoniano la spinta del settore...

Nuovo gigante green per il Gruppo Grimaldi: arriva la ro-ro ibrida Eco Catania

La flotta del Gruppo Grimaldi si amplia con una nuova unità ro-ro ibrida della nuova classe GG5G. La Eco Catania, consegnata in Cina, è la quinta delle dodici navi...

Giornata mondiale della bicicletta: dal Mims 600mln di euro per le ciclovie italiane

Da sempre indiscusso simbolo di mobilità sostenibile, nel periodo della pandemia la bicicletta è stata rivalutata come mezzo di trasporto per raggiungere la scuola e il posto di lavor...