Bologna, Fase2 mobilità: piste ciclabili e monopattini i volani per decongestionare le città

CONDIVIDI

lunedì 4 maggio 2020

Nel convegno Superare le distanze: "La mobilità urbana dopo l'emergenza Covid19", illustrati gli scenari post emergenza coronavirus per la mobilità urbana, soprattutto nelle aree ad alta densità abitativa, nelle aree metropolitane.

A moderare il dibattito Diego De Lorenzis – Vicepresidente Commissione Trasporti M5S Camera dei Deputati insieme a Paolo Pinzuti - Bikeconomist s.r.l, Sono intervenuti Claudio Mazzanti - Assessore ai Trasporti e alla Mobilità del Comune di Bologna, Alessandra Clemente, Assessore alla mobilità, Comune di Napoli, Matteo Campora - Assessore ai Trasporti e alla mobilità del Comune di Genova, Maria Lapietra - Assessore Trasporti e Mobilità del Comune di Torino, Carlo Salvemini - Sindaco del Comune di Lecce e Roberto Traversi - Sottosegretario M5S alle Infrastrutture e ai Trasporti.

"L’Italia è uno dei paesi con il più alto numero di automobile pro-capite. Ogni anno si registrano 80 mila morti prematuri per inquinamento Le restrizioni imposte dal lockdown con le scuole chiuse e lo smart working, hanno fatto calare vertiginosamente i livelli di inquinamento su tutto il territorio nazionale. A testimonianza della migliore qualità dell’aria anche la fauna che si è spinta nelle grandi città, da nord a sud", ha detto Pinzuti.

Da nord a sud le città si apprestano a vivere la fase due dei trasporti puntando su mobilità dolce e attiva, con una ridefinizione degli spazi. La mobilità dolce è uno dei capisaldi della città di Bologna e della regione Emilia in generale, – spiega Claudio Mazzanti - Assessore ai Trasporti e alla Mobilità del Comune di Bologna –. Anche durante il lockdown l’impostazione viabilistica del Comune è stata mantenuta intatta perché non si voleva interrompere il sistema di tutela della città.

Nel centro storico verranno poi aumentate le zone trenta e i doppi sensi circolatori. In ottemperanza al PUMB, ripartono i cantieri delle piste ciclabili. Le ciclovie previste per il 2021 vengono anticipate con l’istituzione di piste emergenziali, che rientrano nel progetto di sviluppo della pedomobilità e della ciclomobilità che la città ha fissato con il pgu. Per attuare queste modifiche – sottolinea l’assessore – è necessario che il prossimo DPCM recepisca le modifiche al codice della strada che sono state già approvate dalla commissione preposta della camera.

La ripartenza nella città di Bologna – conclude l’assessore - si svolge entro i parametri attesi. Il servizio di trasporto pubblico è stato potenziato sia su gomma che su ferro dell’80% per rispondere alle esigenze dei cittadini. Obiettivo è evitare assembramenti calmierando l’ora di punta con una revisione degli orari di lavoro, previsto un tavolo con sindacati, associazioni e imprese che si riunirà a stretto giro per organizzare la ripresa in vista di settembre.

Tag: piste ciclabili, codice della strada, bike sharing

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Monopattini e ebike: a Roma nuove regole da gennaio

In arrivo nuove linee guide per la micromobilità a Roma. La Giunta ha approvato una delibera in materia per l’autorizzazione dei servizi di noleggio in sharing di monopattini e...

Crisi del trasporto pubblico, crescono biciclette e monopattini: il rapporto MobilitAria 2022

Continua a crescere la ciclabilità e il monopattino in sharing è protagonista di un vero e proprio boom, mentre prosegue la crisi del trasporto collettivo; l’auto privata resta...

Si amplia il servizio di sharing mobility a Roma: 800 biciclette elettriche da TIER

Cresce l’esigenza, soprattutto nelle grandi città, di diversificare l’offerta di mobilità, soprattutto in un’ottica green, rendendo più facili e veloci gli...

Bike Sharing: avviso per operatori interessati a svolgere il servizio a Palermo

"La scelta di implementare il servizio di bike sharing è in piena continuità con il percorso già avviato da Amat e che ha trovato tanta attenzione da parte della cittadinanza....

Codice della strada: novità per i veicoli immatricolati all'estero che circolano in Italia

In arrivo modifiche al Codice della strada in adeguamento al diritto europeo. Lo ha comunicato l'associazione Anita. Sulla Gazzetta Ufficiale del 17 gennaio scorso è stata pubblicata la...

Modificata la disciplina per i trasporti eccezionali

Ripristinata la normativa sul trasporto eccezionale di blocchi di pietra naturale, di elementi prefabbricati compositi e apparecchiature industriali complesse per l’edilizia, di prodotti...

Nuovo Codice della strada: le novità per patente e foglio rosa

Il Codice della strada ha ricevuto recentemente importanti modifiche, con novità che riguardano diversi ambiti della circolazione stradale (ne avevamo parlato qui). Importanti cambiamenti...

Entra in vigore il nuovo Codice della strada: novità per monopattini, foglio rosa e parcheggi

Dalla rivoluzione dei monopattini alle multe più salate: dopo la Legge di conversione del dl “Infrastrutture”, cambiano 40 articoli. Le nuove regole coinvolgono neopatentat...