Approvato il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile: via alla rivoluzione del ferro a Roma

CONDIVIDI

venerdì 25 febbraio 2022

“Il Pums è il programma sulla mobilità dei prossimi 10 anni basato su infrastrutture su ferro molto importanti, che sono la spina dorsale di tutto il sistema della mobilità, in particolare le linee metropolitane: i prolungamenti della metro A, oltre Battistini, e della B, che dovrà proseguire oltre Rebibbia fino a Casal Monastero. Poi la prosecuzione della metro C oltre piazza Venezia, con le tratte T1 e T2, e C2 nello scenario tendenziale, e poi la linea D”.

Così l’assessore alla Mobilità del Comune di Roma, Eugenio Patanè, a margine dell’approvazione da parte dell’Assemblea Capitolina del nuovo Piano Urbano della Mobilità Sostenibile.

Il piano disegna lo scenario di sviluppo della mobilità di Roma e delle sue infrastrutture da qui a dieci anni, con un marcato accento sulla "cura del ferro".

Abbandonato il progetto della funivia, un autobus in corsia protetta potrebbe prendere il suo posto tra Casalotti e Boccea. Altra novità è il futuro della metro A, per la quale è previsto uno sdoppiamento da Battistini con un ramo verso nord e uno verso sud tra la fermata Bembo e Acquafredda.

Il Piano prevede che Roma debba affrontare una rivoluzione del ferro, fondata oltre che sulle metropolitane anche sulle linee tranviarie, a cominciare dalle quattro commissariate: la Termini-Vaticano Aurelio, la linea sulla Togliatti, la Termini-Giardinetti-Tor Vergata e la linea di congiungimento tra piazzale del Verano e la stazione Termini. Accanto a queste ci sono altre sette linee tranviarie, già in progettazione di fattibilità tecnico economica, che disegneranno da qui al 2030 una città con 17 linee tram.

 

Funivia Casalotti-Battistini non prioritaria

A proposito del progetto della funivia Casalotti-Battistini, l'assessore ha spiegato che "non è stato stralciato come sostenuto dalle opposizioni. L'amministrazione ha incamerato i 109 milioni dei finanziamenti, oggetto di una firma tra il Mims e Roma Capitale. I soldi sono incamerati e non sono persi, per noi l'opera però non è prioritaria".

Prioritarie, invece, sono quattro opere, tra cui la funivia di Magliana, che collegherà Villa Bonelli con la stazione Eur Magliana.

“Non è una contrarietà alla tecnologia della funivia in sé – spiega l’assessore – ma abbiamo il dubbio che possa servire efficacemente la zona di Casalotti. Quel progetto prevede di impiegare 20 minuti per il collegamento tra Casalotti e Battistini, un bus in situazioni di traffico medio impiega 21 minuti ma è un collegamento che costa meno di 500 mila euro. L'amministrazione sta valutando se ci siano altre tecnologie più efficaci e veloci

A tal proposito l’amministrazione ha indicato con un emendamento al Pums di far arrivare la linea A2, che collegherà Primavalle e Montespaccato, con le fermate Bembo e Acquafredda, passando per largo Millesimo e Monte Mario.

Individuato inoltre un bus express da Casalotti a Battistini su un tracciato in parte riservato, che consentirà di viaggiare agli stessi livelli di tempo della funivia.

“Per il medio periodo – ha concluso Patanè – stiamo studiando la vera sostituzione della funivia o con un people mover che in sette minuti collegherebbe Casalotti e Battistini oppure con una tranvia".

Tag: metro roma, mobilità sostenibile

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Un piano strategico per decarbonizzare l'autotrasporto: lo chiedono Anfia, Anita, Federauto, Unatras e Unrae

Adottare un piano strategico per affrontare la decarbonizzazione del trasporto merci su gomma che sia "ambizioso, realistico ed economicamente sostenibile dal sistema Paese". Lo chiedono le...

Riscoprire l'Italia in bassa stagione grazie alle agevolazioni di FlixBus e Ostello Bello

Un’esperienza di viaggio conviviale e immersiva a condizioni agevolate per una riscoperta del territorio italiano anche in bassa stagione, in un'ottica di valorizzazione di destinazioni...

Logistica sostenibile: Amazon lancia 4 hub di micromobilità a Milano, Napoli, Genova e Bologna

Supportare le consegne dell’ultimo miglio in ottica di sostenibilità, per migliorare la qualità dell’aria e alleviare la congestione del traffico ma anche per ridurre...

LC3 Trasporti, Iveco e Edison Next mettono su strada i primi camion a idrogeno

Sulle strade d'Italia presto viaggeranno i primi veicoli commerciali pesanti articolati alimentati a idrogeno. Il progetto è frutto di un accordo tra LC3 Trasporti, azienda eugubina del...

Tecnologie green per bus a lungo raggio: FlixBus e Shell insieme per la decarbonizzazione

Ridurre l’impatto ambientale dei trasporti collettivi su gomma a lunga percorrenza in un'ottica di progressiva decarbonizzazione. FlixBus e Shell hanno firmato un protocollo di intesa e...

Autobus elettrici: il minibus D’Auria parte per un giro d’Italia a impatto zero

Parte domani il tour del minibus di D’Auria: il veicolo elettrico sarà protagonista di un giro d’Italia all'insegna della mobilità sostenibile. Da Torino arriverà...

Decarbonizzare la rete autostradale italiana: Autostrade per l’Italia, Eni e CDP siglano accordo

Sviluppare iniziative congiunte per la transizione energetica. Autostrade per l’Italia, Eni e Cassa Depositi e Prestiti hanno sottoscritto un accordo che punta alla mobilità sostenibil...

Tornano le domeniche ecologiche a Roma: il 20 novembre stop al traffico privato nella Fascia Verde

In arrivo la prima delle domeniche ecologiche previste per l'autunno-inverno 2022/2023 a Roma. Il 20 novembre nella Fascia Verde è stop al traffico privato dalle 7.30 alle 12.30 e dalle 16.30...