Estesi incentivi acquisto veicoli nuovi, Federauto: primo passo per rilancio del settore

CONDIVIDI

lunedì 6 luglio 2020

Il Parlamento ha approvato una misura che rivede la normativa per gli incentivi all’acquisto di veicoli nuovi. Federauto, la Federazione dei concessionari di autovetture, veicoli commerciali, veicoli industriali e autobus, accoglie con favore l’iniziativa che coinvolge anche le auto euro 6 benzina e diesel.

Estendere il bonus ai veicoli non elettrici – una delle proposte sostenute da Federauto in tutte le sedi istituzionali – è una prima boccata d’ossigeno per il settore, ma non può essere considerata esaustiva, spiega Adolfo De Stefani Cosentino, presidente di Federauto. In Francia il Governo ha varato un piano da 8 miliardi di euro, tutti per il settore automotive, articolato su interventi di politica industriale e di sostegno al mercato – è questa la strada maestra da seguire per non ritrovarci fanalino di coda in Europa”.

“Siamo contenti – conclude - che il Parlamento e il Governo abbiano voluto ascoltarci iniziando a parlare seriamente della crisi profonda che attraversa il settore. Continueremo a interloquire con tutte le forze politiche, come fatto nelle ultime settimane, per avanzare le nostre proposte, al fine di addivenire a una riforma complessiva per il rilancio del settore, anche attraverso un uso sapiente della leva fiscale come ulteriore incentivo alla ripresa. E occorrerà avere uno sguardo attento anche al settore dei veicoli commerciali leggeri e pesanti, che al momento non sono inclusi nel meccanismo incentivante e le cui vendite sono ormai al palo a causa della crisi".

Tag: automotive, euro 6, federauto

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Artusi (Federauto Trucks): raggiungere la neutralità climatica con carburanti carbon neutral

L’apertura all’inclusione dei carburanti rinnovabili tra quelli ammessi oltre il phase-out al 2035 di diesel e benzina per i veicoli commerciali leggeri da parte del Consiglio UE...

Abruzzo, Marsilio: il passaggio all’elettrico entro il 2035 rischia di travolgere la filiera automobilistica

Con la normativa europea sul clima, nel quadro del Green Deal europeo, l'Ue si è posta l'obiettivo vincolante di conseguire la neutralità climatica entro il 2050. Ciò...

Automotive, Giorgetti: ripensare modi e tempi della transizione ecologica

“A livello europeo si sta allargando il fronte dei paesi che chiedono un passaggio più graduale verso il green. Anche in altri Paesi, come la Germania, le forze politiche si stanno...

Automotive: MotorK verso l'acquisizione di WebMobil24

MotorK, azienda specializzata in soluzione SaaS-Software as a Service per il retail automotive, annuncia l’avanzamento di trattative esclusive per l'acquisizione di WebMobil24, provider tedesco...

Iveco Bus produrrà autobus di ultima generazione in Italia

Iveco Bus tornerà a produrre in Italia autobus di ultima generazione elettrici e a idrogeno. L'azienda punta ad avviare produzione e attività di ricerca che si avvarranno delle...

Turchia: la produzione automobilistica aumenta del 26%

Secondo i dati dell' Associazione dei Produttori Automobilistici (OSD), in Turchia sono stati quasi 104mila i veicoli prodotti dalle case automobilistiche locali a maggio, segnando così un...

Fit for 55, Federauto: verso una mobilità a impatto zero con un approccio realistico

Un approccio ambizioso ma realistico alla transizione verso una mobilità a impatto climatico zero. Lo chiede Massimo Artusi, vicepresidente di Federauto, con delega ai Trucks&Van, alla...

Suzuki: nel 2021 aumenta il fatturato netto

Nell’esercizio 2021, il fatturato netto di Suzuki è aumentato mentre il risultato operativo è diminuito principalmente a causa dell'aumento dei prezzi delle materie prime. Lo ha...