Riduzione emissioni CO2: ACEA, pronti a obiettivi Ue più severi ma servono punti di ricarica e stazioni

CONDIVIDI

mercoledì 31 marzo 2021

Secondo l'Associazione europea dei produttori di automobili ACEA, la revisione del regolamento sulle emissioni di CO2 per le autovetture e i furgoni, ora sul tavolo dell'Ue,  dovrà tener conto di unamaggiore diffusione delle infrastrutture a livello europeo.

L'industria automobilistica è aperta a obiettivi di riduzione di CO2 più elevati per le auto nel 2030, "a condizione che siano direttamente collegati a impegni vincolanti da parte degli Stati membri per l'installazione dei punti di ricarica e delle stazioni di idrogeno necessari". Gli amministratori delegati delle principali case automobilistiche europee lo hanno concordato durante una recente riunione del consiglio di amministrazione dell'Associazione europea dei produttori di automobili (ACEA).

Un'auto su 10 registrata nell'Ue ricaricabile elettricamente

"Gli enormi investimenti della nostra industria nei veicoli a propulsione alternativa stanno pagando. Infatti, l'anno scorso quasi un'auto su 10 registrata nell'Ue era ricaricabile elettricamente. Ma questa tendenza può essere sostenuta solo se i governi iniziano a fare investimenti corrispondenti nelle infrastrutture - ha sottolineato il presidente dell'ACEA e Ceo della Bmw, Oliver Zipse -. Questo è il motivo per cui qualsiasi nuovo obiettivo di CO2 2030 per le auto deve essere condizionato da un corrispondente incremento delle infrastrutture”.

Questo significa che ci dovrebbe essere un collegamento tra l'obiettivo di CO2 da un lato, e gli obiettivi nazionali vincolanti e applicabili per i punti di ricarica e le stazioni di rifornimento dall'altro. "Dobbiamo utilizzare tutte le tecnologie di trasmissione disponibili per ridurre l'impronta di carbonio del nostro parco veicoli - ha aggiunto Zipse -. Per l'adozione dei veicoli elettrici, si applica una semplice logica: il numero di punti di ricarica e di stazioni di idrogeno che gli stati membri dell'Ue si impegnano effettivamente a distribuire sotto Afid determinerà quale sia un obiettivo realistico di CO2 per il 2030". Inoltre, gli stati membri dell'Ue dovrebbero implementare un quadro giuridico per la rapida diffusione delle infrastrutture di ricarica private a casa e sul posto di lavoro.

Tag: emissioni co2, mobilità sostenibile, colonnine di ricarica, idrogeno, acea

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Moto: perché l'elettrificazione delle due ruote va più a rilento?

Si parla sempre di digitalizzazione e di elettrificazione dell’auto, ma ovviamente anche le due ruote stanno seguendo la stessa tendenza. La differenza sostanziale è che pare si vada a...

Carburanti alternativi: Porto Marghera diventa hub per l'idrogeno verde

L’idrogeno è stato più volte definito il carburante del futuro. Secondo gli esperti di settore si tratta di un’alimentazione altamente sostenibile che potrebbe muovere con...

Mobilità elettrica: Acea lancia una App per la ricarica dei veicoli

Una nuova app per la ricarica dei veicoli elettrici. L'ha lanciata Acea Energia ed è utilizzabile su oltre 10.000 punti abilitati in tutta Italia. Acea entra così nel settore...

Camion e autobus a emissioni zero: l'industria chiede di ampliare la rete di ricarica elettrica

Più stazioni di ricarica elettrica per i veicoli pesanti. I produttori di autocarri e le associazioni ambientaliste chiedono all'Ue di implementare 11.000 punti di ricarica per camion...

Toscana Carbon Neutral: 5 milioni di euro per 20 progetti destinati a verde urbano e piste ciclabili

Un nuovo bando green per la Toscana. Dal verde urbano alle piste ciclabili: la Regione punta alla sostenibilità grazie al finanziamento di 20 nuovi progetti. Grazie ai 5 mln di euro messi a...

Sostenibilità: l'Ue invita a presentare progetti per ridurre le emissioni con tecnologie green

Lanciare progetti per tecnologie e soluzioni per favorire l'uso dell'drogeno rinnovabile e per ridurre le emissioni di carbonio. L'invito parte dalla Commissione Ue ed è rivolto a tutti...

I treni europei vanno verso l'idrogeno: il nuovo progetto con il contributo di Toyota

Rendere sostenibili attraverso l’idrogeno le linee ferroviarie non elettrificate, sfruttando l’esperienza delle case automobilistiche: è questo l’obiettivo del progetto...

Torna la Formula E nella veste di Campionato del Mondo: appuntamento a Roma il 10 e 11 aprile

Le monoposto elettriche sfrecceranno nuovamente nel circuito della Capitale per la terza volta dall’esordio del 2018. Sabato 10 aprile e domenica 11 aprile sbarca a Roma il Campionato del Mondo...