Acea: raddoppiate le immatricolazioni di auto ad alimentazione alternativa in Europa

CONDIVIDI

giovedì 11 novembre 2021

Continua la crescita in Europa delle immatricolazioni di veicoli ad alimentazione alternativa. Lo conferma Acea nella sua elaborazione relativa al periodo gennaio-settembre 2021.

Nei primi nove mesi del 2021 sono le auto elettriche e plug-in (Phev) a registrare la crescita più significativa (+121,2%), seguite dalle elettriche a batteria (+91,4%) e dalle ibride tradizionali (+90,7%). Le auto a gas naturale e le altre (inclusi Gpl ed Etanolo) costituiscono insieme una porzione decisamente marginale del mercato: solo il 2,3% totale e registrano rispettivamente un calo del 14,1% e una crescita del 71,5% sullo stesso periodo dell’anno precedente.

 

Auto ibride ed elettriche per oltre un terzo delle nuove immatricolazioni

Nei primi 9 mesi del 2021 nei mercati Ue sono stati immatricolati prevalentemente modelli di auto elettrificati, che registrano quote di mercato del 17,2% per le ricaricabili (di cui l’8,7% pure elettriche e 8,5% Phev) e del 20,4% per le ibride tradizionali. Nel complesso sono state immatricolate 3.449.736 vetture ibride ed elettriche, che rappresentano insieme il 37,6% del mercato.

Le auto a gas naturale mantengono una quota marginale dello 0,4%, le altre (incluse Gpl ed Etanolo) si fermano all’1,9%. Diesel e benzina invece, rispettivamente con poco meno di 1,7 milioni e 3,8 milioni di vetture registrate, perdono 26,5 e 12,7 punti percentuali ciascuna, rispetto ai nove mesi del 2020, e scendono a una quota di mercato del 18,5% e del 41,6%.

 

Le immatricolazioni auto in Europa da gennaio a settembre

Nel periodo gennaio-settembre 2021 sono state complessivamente circa 9,1 milioni le nuove immatricolazioni di autovetture nell’area Ue, il 7% in più rispetto ai tre trimestri del 2020. Nel confronto con i primi 9 mesi del 2020, le immatricolazioni di auto a benzina registrano una diminuzione del 12,7%. Continua anche il calo di vendite per il diesel (-26,5%) mentre nel complesso, le autovetture ad alimentazione alternativa crescono del 93,1%.

 

Tag: acea, automotive, immatricolazioni

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Legge di Bilancio: il comparto automotive chiede misure per la transizione ecologica

In una nota congiunta diffusa oggi, le associazioni che rappresentano in Italia le filiere industriali e commerciali automotive - ANFIA, ANIASA, ASSOFOND, FEDERAUTO, MOTUS-E, UCIMU, UNRAE...

Mercato auto Europa: ottobre registra il volume più basso di sempre (-29,3%)

Cali di vendite intorno a un terzo dei volumi per il mercato dell’auto in Europa: l'Italia spicca con il calo più alto. In totale a ottobre in Europa sono state immatricolate 798.693...

Industria Automotive: a settembre calo del 12,1%. Forte contrazione per la produzione di autovetture

A settembre 2021 la produzione dell’industria automotive italiana registra un calo del 12,1%, rispetto a settembre 2020. Il calo è addirittura del 17,6% nel confronto con settembre 201...

Veicoli elettrici: la Turchia investe nella produzione delle batterie

Mentre in tutto il mondo sempre più case automobilistiche annunciano la loro transizione verso veicoli completamente elettrici, la Turchia annuncia investimenti nella produzione delle...

Aerospazio e Automotive: Turchia e Unione Industriale Napoli insieme nel webinar sulle opportunità di crescita

Si è svolto oggi il webinar organizzato dall’Ufficio per gli Investimenti della Presidenza della Repubblica di Turchia e dall’Unione Industriale Napoli, dal titolo: “Turchia:...

Automotive: la Turchia è quarto produttore in Europa e punta all’elettrificazione

“Seguiamo la trasformazione del settore verso l'elettrificazione e lavoriamo con i grandi produttori internazionali per capire come la nostra componentistica può stare dietro a questo...

Anfia: ottobre ancora con segno negativo per le immatricolazioni auto in Italia

A ottobre 2021 sono state 101.015 le auto immatricolate nel nostro Paese, in diminuzione del 35,7% rispetto a ottobre 2020 (157.188 immatricolazioni). Continua dunque la tendenza negativa già...

Carenza semiconduttori, la filiera automotive chiede di prorogare le scadenze per il credito d'imposta beni strumentali

La grave carenza su scala globale di materie prime – in particolare di semiconduttori – sta incidendo anche sulle consegne dei veicoli industriali, beni strumentali d’impresa per il...