Turchia: pubblicata la guida dell'Ufficio Investimenti

mercoledì 20 aprile 2022

Nasce una guida per aiutare gli investitori stranieri a sviluppare il proprio business in Turchia. La pubblicazione, a cura dell’Ufficio Presidenziale per gli Investimenti e la rete globale di servizi professionali PwC,  offre 10 approfondimenti che spaziano da informazioni sulle tasse, agli incentivi disponibili per sviluppare e far crescere un'impresa in Turchia.

Una guida al sistema fiscale turco

Gli approfondimenti si presentano  sotto forma di 10 domande chiave alle quali questa guida cerca di fornire risposte. Le domande sono state attinte dalle conversazioni con più di cento leader aziendali esteri che vogliono  avviare la propria attività in Turchia. Burak Dağlıoğlu, Presidente dell'Ufficio Investimenti della Presidenza della Repubblica Turca, ha affermato che la guida "Fornisce una visione chiara del sistema fiscale turco per gli investitori internazionali, nonché per società, individui e dirigenti d'azienda interessati a investire, lavorare o fare business in Turchia. Vorrei ricordare che l'ambito legale in Turchia si è sviluppato in maniera favorevole agli investitori negli ultimi anni, grazie alle riforme attuate, in particolare nel sistema fiscale e giudiziario"- ha aggiunto Dağlıoğlu.

Gli IDE e  il sistema di tassazione turco

Negli ultimi due decenni, la Turchia ha attratto quasi 240 miliardi di dollari di investimenti diretti esteri (IDE) e mira ad espandere la sua quota negli IDE globali dall'1% all'1,5% entro il 2023. Le società turche e straniere sono tassate solo sugli utili generati dalle società che operano in Turchia. Gli utili delle società operanti all'estero non sono imponibili nel Paese.

 Fonte: Hurriyet Daily News

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata