Trasportounito: sostegno dell’autotrasporto al trasferimento dei depositi chimici nell’area di Ponte Somalia a Genova

venerdì 31 dicembre 2021

Sostegno dall’autotrasporto alla decisione dell’Autorità di Sistema Portuale e del Comune di Genova che prevede il trasferimento dei depositi di Carmagnani e Superba da Multedo a Sampierdarena, nell’area portuale di Ponte Somalia.

“Si tratta di un progetto di visione per il futuro – ha dichiarato il coordinatore di Trasportounito, Giuseppe Tagnochetti – che consentirà a Genova di consolidare attività strategiche per la città e il porto, consentendo agli operatori dell’autotrasporto di operare finalmente in condizioni di sicurezza, con infrastrutture all’avanguardia e adeguate ai trasporti di merce pericolosa; merce che potrà contare su un assetto urbanistico nettamente migliorato, grazie in particolare ai nuovi collegamenti del nodo di San Benigno e il transito in quota dei mezzi pesanti da Genova Ovest al nuovo varco in quota di Ponte Etiopia; il che renderà possibile la tanto auspicata separazione dal traffico cittadino e l’utilizzo di strade assolutamente inadeguate, come accaduto in questi anni a Pegli”.

Secondo Tagnochetti i depositi a Pegli, così come i terminal per container vuoti a Borzoli e Bolzaneto, hanno rappresentato le punte dell’iceberg “di una mancata programmazione urbanistica che ha paradossalmente posto in costante conflitto gli autotrasportatori con i comitati di quartiere”.

“Ora si volta pagina. Città e porto decidono insieme a vantaggio di cittadini, imprese e operatori”, ha aggiunto il coordinatore di Trasportounito, ribadendo che queste scelte rendono ancora più urgente la realizzazione di un autoparco, auspicabilmente nelle aree portuali di Cornigliano, al fine di garantire a veicoli in servizio per la portualità una connessione sicura e funzionale per le soste obbligatorie.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata