Ue: dal 2035 possibile stop per la vendita di auto a benzina e diesel

venerdì 18 giugno 2021

Il 2035 potrebbe essere l'ultimo anno in cui le case automobilistiche sarannno autorizzate a vendere auto a benzina o diesel in Europa. Un nuovo punto del Pacchetto clima del 14 luglio dell'Unione europea, infatti, rischia di contenere tale provvedimento.

Ma la fine della vendita di nuove auto a benzina e diesel segnerebbe una rivoluzione drastica e radicale per il mercato automobilistico.

Un target del 100% del taglio delle emissioni

Nella proposta sui nuovi standard CO2 la Commissione potrebbe non fermarsi a fissare target per il 2030. Recentemente era stata menzionata la possibilità di fissare un target al 2030 di 40 grammi di CO2 al chilometro, che significherebbe una riduzione delle emissioni per le auto nuove del 60% rispetto a oggi. Aggiungere un target del 100% al 2035 significherebbe la fine dei motori diesel e benzina.

Per la neutralità climatica al 2050 "secondo l'Agenzia Internazionale per l'Energia tutte le nuove auto immesse sul mercato globale dovranno essere a emissioni zero entro il 2035 - spiega il presidente della Commissione ambiente dell'Europarlamento Pascal Canfin - e i produttori europei hanno bisogno di un chiaro segnale politico.

Dall'Acea, l'associazione Ue dei costruttori, emerge scetticismo: "Sono solo indiscrezioni, aspettiamo la proposta".

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata