Confetra, iniziato l’iter parlamentare delle proposte per agevolare la logistica

mercoledì 19 febbraio 2020

Prende avvio l’iter parlamentare delle proposte di legge avanzate da Confetra in ambito CNEL, con l’assegnazione alle Commissioni Parlamentari competenti di Camera e Senato.

“Abbiamo fatto un gran bel lavoro, per proporre al Parlamento interventi normativi specifici che agevolino la logistica ed il trasporto delle merci, rendendo più competitiva l’industria italiana. In questo modo, obblighiamo politicamente il Decisore pubblico a occuparsi di Logistica. In un Paese normale, in questa fase storica, non ce ne sarebbe bisogno. In Italia sì” ha commentato il Direttore Generale di Confetra Ivano Russo.

Le proposte avanzate da Confetra

La prima riguarda modifiche all’articolo 1 del D. Lgs n. 374/90, finalizzata a introdurre maggior armonicità e coordinamento nell’organizzazione dell’orario di lavoro per tutto il personale addetto alle operazioni di verifica.

La seconda prevede l’approvazione di una Delega al Governo per il riordino e la semplificazione della disciplina complessiva afferente il sistema della logistica delle merci

La terza propone modifiche al Comma 1 dell’39art. 179 della L. 744 /75, si riferisce alla nota informativa unica alle autorità portuali, e riguarda il divieto di richiesta di comunicazioni già rese dai comandanti dei natanti.

La quarta prevede modifiche al Comma 2 dell’39 art. 7, del D. Lgs 150/ 2011, e riguarda l’indicazione del foro competente per le contestazioni avverso le notifiche di violazione del codice della strada.

L’ultima proposta, in fase di trasmissione alle Camere, attiene alla profilazione normativa e giuridica del contratto di spedizione.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata