Sostenibilità: Scania presenta la prima gamma di veicoli totalmente elettrici. Autonomia fino a 250 km

CONDIVIDI

martedì 15 settembre 2020

Scania ha presentato oggi nel corso di un evento online la sua prima gamma di veicoli elettrici. I nuovi veicoli ibridi plug-in ad alte prestazioni e quelli totalmente elettrici, saranno inizialmente disponibili per le applicazioni urbane.

Il lancio rappresenta un passo significativo nello sviluppo che sta mettendo in atto l’azienda. Nei prossimi anni, Scania continuerà a sviluppare la gamma di veicoli elettrici per tutte le applicazioni, incluse quelle del lungo raggio e della costruzione.

“È con grande orgoglio che diamo il via al nostro impegno a lungo termine sul fronte dell’elettrificazione - ha affermato il Presidente e CEO di Scania Henrik Henriksson -. Nei prossimi anni lanceremo ogni anno veicoli elettrici per l’intera gamma di prodotti, proprio per questo stiamo attualmente riorganizzando la nostra produzione. È significativo il fatto che tra pochi anni introdurremo anche veicoli elettrici a lungo raggio, con ricarica rapida da effettuare durante le pause di guida obbligatorie di 45 minuti”.

Il veicolo elettrico Scania è disponibile in combinazione con le cabine delle serie L e P ed è dotato di un pacco batterie da 165 o 300 kWh e da un motore elettrico da 230 kW, pari a circa 310 CV. I clienti possono scegliere tra la soluzione con cinque o nove batterie, quest’ultima porta l’autonomia fino a 250 km per singola carica.  

Anche il veicolo ibrido Scania è disponibile con le cabine della serie L e P ed offre l’opportunità di percorrere lunghe distanze utilizzando il motore a combustione interna e successivamente, quando necessario, consente di guidare fino a 60 km in modalità elettrica. La combinazione con carburanti alternativi, garantisce una riduzione importante dell’impatto che il trasporto ha su clima e ambiente. Entrambe queste tecnologie si basano sul sistema modulare Scania, con componenti estremamente collaudati e noti per la loro durata ed affidabilità.

Sia il veicolo plug-in che quello elettrico, saranno essenziali per circolare nelle aree urbane a zero emissioni, sempre maggiormente diffuse nel mondo. Queste innovative soluzioni offrono inoltre l’opportunità di incrementare l’utilizzo dei mezzi. Essendo estremamente silenziosi, possono essere utilizzati anche per le consegne notturne e al mattino presto, evitando i momenti di maggiore traffico. Recenti studi dimostrano che le consegne al di fuori delle ore di punta possono essere il 30% più veloci rispetto a quelle effettuate durante il giorno, grazie alla possibilità di parcheggiare più rapidamente nei pressi del sito di consegna, grazie a minor traffico, a velocità più elevate e a semafori più frequentemente verdi agli incroci.

Il veicolo elettrico è disponibile nella versione con cinque batterie per un totale di 165 kWh oppure con nove batterie per un totale di 300 kWh di capacità installata. Grazie alla rimozione del motore a combustione interna, una batteria viene collocata in quello che era il vano motore mentre le restanti quattro o otto batterie vengono posizionate lungo il lato del telaio.

Le batterie possono essere caricate con 130 kW DC utilizzando un connettore CCS (Combined Charging System). Il tempo di ricarica è inferiore ai 55 minuti per la versione con cinque batterie e inferiore ai 100 minuti per la versione con nove batterie. Le batterie vengono poi caricate durante il percorso grazie alla frenata rigenerativa.

Tag: scania, ecosostenibilità

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Iveco e Shell: accelerare la decarbonizzazione attraverso l'uso del biogas

Si è tenuto oggi il panel organizzato da Iveco e Shell incentrato sull’importanza del LNG e del bio-LNG nel processo di decarbonizzaizone del trasporto su strada. Alla tavola rotonda...

Rinnovabili: gara di privatizzazione per la centrale idroelettrica turca ÇAL  

Una nuova opportunità di privatizzazione nel settore delle energie rinnovabili ed in particolare nel settore idroelettrico, è stata annunciata con un bando dell’undici settembre...

Mobilità elettrica: in Ue pochi punti di ricarica

Lungo le reti stradali nella maggior parte degli Stati membri dell'Ue scarseggiano punti di ricarica elettrica. Lo dicono i nuovi dati dell'Associazione europea dei produttori di automobili (Acea). I...

Lidl viaggia in elettrico: consegnato il primo industriale a batteria firmato Scania

Una novità assoluta che dimostra grande attenzione alla causa ambientale da parte di Scania, della catena di supermercati Lidl e di LC3 Trasporti.Si tratta della dotazione del primo veicolo...

Scania in scena all'IBE Driving Experience con il suo Touring

Incontrare associazioni di categoria e protagonisti del settore, far testare lo Scania Touring all’interno del circuito, promuovere un dibattito sui veicoli commerciali e sui mezzi per il...

Carenza di chip: anche General Motors sospende la produzione

Dopo Scania, anche General Motors ha annunciato un fermo della produzione nella maggior parte dei suoi impianti in Nord America a causa della carenza di chip. Il colosso automobilistico di Detroit...

Crisi semiconduttori: Scania ferma la produzione di camion in Svezia, Francia e Paesi Bassi

La carenza globale di semiconduttori continua a mettere sotto pressione l'industria dell'auto (ne avevamo parlato qui). Una situazione che ha portato Scania a sospendere per una settimana la...

Gas naturale e biometano: un nuovo accordo per la promozione della mobilità sostenibile

Fare leva sul gas naturale e sul biometano per promuovere una mobilità a basse emissioni nel trasporto merci e in particolare nella logistica dell’ultimo miglio. È questo...