Covid-19, Fedit: dall'Inps le modalità di sospensione dei versamenti contributivi

CONDIVIDI

martedì 14 aprile 2020

L’INPS fornisce indicazioni ed istruzioni operative per la sospensione degli adempimenti e dei versamenti contributivi a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, secondo quanto previsto dal DL 18/2020, integrando quanto già previsto dal DL 9/2020. Lo rende noto ai suoi associati Fedit.

Con la circolare n. 53 del 9 aprile 2020, l’Istituto evidenza i soggetti destinatari, le modalità di sospensione con i relativi codici di autorizzazione, le date di sospensione e i termini recupero e versamento dei contributi sospesi che sarà possibile effettuare in un’unica soluzione o anche mediante rateizzazione fino ad un massimo di cinque rate mensili di pari importo.

I destinatari della sospensione degli adempimenti e dei versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali sono i soggetti rientranti nelle seguenti categorie: i datori di lavoro privati; i lavoratori autonomi (artigiani, commercianti, agricoli); i committenti e i liberi professionisti obbligati alla Gestione separata. I contributi oggetto di sospensione sono quelli con scadenza tra il 2 marzo 2020 e il 30 aprile 2020.

Per i soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione che hanno il domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa nel territorio dello Stato con ricavi o compensi non superiori a 2 milioni di euro nel periodo di imposta precedente a quello in corso sono sospesi i versamenti relativi ai contributi previdenziali e assistenziali e ai premi per l’assicurazione obbligatoria che scadono nel periodo compreso tra l’8 marzo 2020 e il 31 marzo 2020.

La sospensione contributiva comprende anche la quota a carico dei lavoratori. I datori di lavoro sono responsabili del versamento della quota a carico del lavoratore e, nel caso in cui essi usufruiscano della sospensione contributiva, verrà sospesa sia la quota a loro carico sia quella a carico del lavoratore. È previsto l’obbligo di riversamento all’Istituto entro la data di ripresa dei versamenti in un’unica soluzione, senza applicazione di sanzioni e interessi, o mediante rateizzazione, fino ad un massimo di cinque rate mensili di pari importo, senza applicazione di sanzioni e interessi.

Alle aziende con dipendenti sarà attribuito il codice di autorizzazione “7L”, che assume il significato di “Azienda interessata alla sospensione dei contributi a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Gli adempimenti e i versamenti contributivi, dovranno essere effettuati senza applicazione di sanzioni e interessi, in un’unica soluzione entro il 31 maggio 2020 o anche mediante rateizzazione, fino ad un massimo di cinque rate mensili di pari importo, senza applicazione di sanzioni e interessi, a decorrere dal mese di maggio 2020.

Tag: coronavirus, inps

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Mercato auto in calo rispetto al 2019. Gli incentivi non assorbono il colpo pandemia

Ad aprile 2021 il mercato italiano dell’auto totalizza 145.033 immatricolazioni contro le 4.295 unità registrate ad aprile 2020, che aveva chiuso a -97,5%. L’andamento del bimestre...

Trasporti: l'agenda delle commissioni di Camera e Senato per la settimana dal 3 al 7 maggio 2021

Pubblichiamo l’agenda dei lavori delle Commissioni Trasporti e Lavori Pubblici di Camera e Senato per la settimana dal 3 al 7 maggio 2021. L’agenda della Camera Convocazione della IX...

Panasonic entra nella supply chain e sviluppa tecnologie per produzione, trasporto e vendita

Nel corso della prima ondata di pandemia da Covid, l'importanza di una gestione sotware delle catene di approvigionamento è diventato un problema urgente per il commercio mondiale, e un buon...

Confartigianato Trasporti: per le imprese di trasporto e logistica 28,8mld di ricavi in meno nel 2020

Che la crisi pandemica abbia generato gravi danni nell'economia mondiale è indubbio. Ma quali sono i numeri del mondo dell'autotrasporto italiano? A questa domanda ha risposto un focus di...

Fondo Sanilog: nel piano sanitario un nuovo pacchetto gratuito di prestazioni Covid-19

Dal 1° maggio 2021, gli oltre 180 mila iscritti a Sanilog potranno beneficiare di un nuovo pacchetto gratuito di prestazioni in caso di conseguenze gravi causate dal Covid-19, compreso nel piano...

Sondaggio Autopromotec: ancora in flessione le attività di officina

I settori colpiti dall'emergenza coronavirus sono innumerevoli, ma tra questi ce ne sono alcuni che hanno sofferto più di altri. I dati del Barometro sul sentiment dell’assistenza auto -...

Trasporto merci pericolose: prorogati i termini di scadenze per patenti e certificati

I certificati di formazione professionale dei conducenti ADR (patentino ADR) e quelli del consulente per la sicurezza del trasporto di merci pericolose, la cui validità scade tra il 1°...

Roma: via libera all'accesso alla ZTL per il trasporto merci del food delivery

Il settore della ristorazione è tra quelli che ha subito maggiori danni a causa delle misure contro la pandemia da Covid-19. La Giunta capitolina ha così deciso di agevolare gli...