Autoscuole e IVA: una norma per evitare la retroattività, accolta la posizione di Confartigianato Trasporti

mercoledì 2 ottobre 2019 11:54:10

Il Governo ha annunciato una norma di legge per rendere non retroattiva l’applicazione del tributo sulla questione Autoscuole e IVA sulle prestazioni didattiche. La notizia arriva dopo la presa di posizione dei giorni scorsi, sia a livello territoriale che nazionale, di Confartigianato Trasporti.

Il 25 settembre 2019 il Governo ha risposto al question time presentato in Commissione Finanze della Camera sull’applicazione dell’IVA alle prestazioni didattiche rese dalle autoscuole, a seguito della risoluzione n. 79/E del 2 settembre 2019 dell'Agenzia delle Entrate.

Il Governo, raccogliendo le richieste delle autoscuole e degli autotrasportatori preoccupati dall'interpretazione per cui gli enti formativi dovevano versare l'Iva dei corsi svolti negli ultimi cinque anni, fa presente che è allo studio l’emanazione di una norma finalizzata a ridefinire l’ambito applicativo dell’esenzione attualmente prevista per le prestazioni didattiche di ogni genere, compresi quindi gli insegnamenti specifici quali quelli impartiti dalle scuole guida

Il Governo richiama la costante giurisprudenza comunitaria, i cui principi consolidati portano ad escludere l’applicazione per il passato del principio in esse affermato. Su tali considerazioni si basava la posizione portata avanti da Confartigianato che ha invocato la necessità della non retroattività della norma, al fine di evitare ripercussioni negative sul contribuente.

Confartigianato precisa però, che nel frattempo e fino all’emanazione della specifica norma di legge le prestazioni didattiche rese dalle autoscuole, a decorrere dal 2 settembre 2019, prudenzialmente vanno assoggettate ad IVA, anche se sarà emanata una norma specifica, si ritiene che il contribuente non possa disconoscere l’indirizzo espresso dall’Agenzia delle entrate nella risoluzione n. 79/E/2019. Inoltre, nessuna variazione deve essere effettuata per le operazioni poste in essere fino al 1° settembre 2019: la norma in via di emanazione, come detto, dovrà garantire il legittimo affidamento del contribuente.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Norme

Altri articoli della stessa categoria

Trasporti: l'agenda della Commissione della Camera per la settimana dal 27 al 31 luglio

lunedì 27 luglio 2020 12:03:38
Ecco le audizioni in calendario questa settimana nella commissione Trasporti della Camera. La Commissione proseguirà l'esame in sede consultiva, ai fini...

Bonus mobilità: in arrivo altri 70 milioni

martedì 9 giugno 2020 10:04:07
Il ministero dell’Ambiente ha comunicato di essere riuscito a recuperare dai bilanci di varie direzioni del dicastero, altri 70 milioni di euro per...

Mit: via alla Fase3 con obbligo di misurazione della temperatura per accesso ai treni AV e Intercity

mercoledì 3 giugno 2020 10:10:30
Misurazione obbligatoria della temperatura nelle stazioni dell’Alta Velocità ferroviaria per tutti i passeggeri dei treni a lunga...

Immatricolazioni: via a nuove procedure telematiche obbligatorie

lunedì 1 giugno 2020 11:40:08
Diventa obbligatorio da oggi l'utilizzo delle nuove procedure telematiche per le operazioni di immatricolazione, di reimmatricolazione e di trasferimento della...

Accise gasolio: Governo al lavoro per posticipare il taglio del rimborso su veicoli Euro 3 ed Euro 4

venerdì 29 maggio 2020 11:36:55
Nella seduta del 27 maggio la Camera dei Deputati ha accolto l’ordine del giorno con cui il Governo si impegna a posticipare il taglio delle accise sui...