Porti: nasce la 16^autorità di sistema, l'Autorità dello Stretto di Messina

CONDIVIDI

venerdì 7 settembre 2018

Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, su impulso del Ministro Danilo Toninelli, darà vita alla sedicesima autorità di sistema portuale, ovvero l’Autorità dello Stretto di Messina. Alla quale faranno capo i porti di Messina e Milazzo per la Sicilia e di Reggio Calabria e Villa San Giovanni per la Calabria.

"La scelta va nella direzione di tutelare e valorizzare la peculiarità dello Stretto di Messina, un territorio altamente svantaggiato e attraversato ogni giorno da tantissimi passeggeri, molti dei quali pendolari. - scrive il Mit in un comunicato -. A queste persone è giusto dare un servizio di trasporto adeguato e per questo è emersa la necessità di dotare la zona di un’autorità di sistema portuale ad hoc.

La riforma dei porti voluta dal Governo precedente ha infatti previsto di accentrare nell’autorità di distretto portuale di Gioia Tauro anche la competenza su tutto il traffico nello Stretto. Una scelta, finora non attuata, che danneggerebbe ulteriormente il territorio di Messina e di Reggio Calabria e che porrebbe in capo a un porto specializzato in transhipment, come quello di Gioia Tauro, la gestione di flussi consistenti di passeggeri. I pendolari e i passeggeri dello Stretto di Messina torneranno invece ora al centro dell’interesse pubblico, e la nuova Autorità avrà il compito di risollevare un territorio per troppi anni depauperato delle proprie risorse".

Tag: porto di messina

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Migliorare l’attraversamento dello Stretto di Messina: avviato tavolo per individuare strategie e azioni

Un tavolo tecnico per analizzare possibili miglioramenti per l’attraversamento dinamico dello Stretto di Messina. Lo ha istituito il Mims con l’obiettivo di coordinare le strategie e...

Trasporto marittimo Reggio-Calabria Messina: bando di gara da oltre 35 milioni

C’è tempo fino all’8 settembre 2022 per partecipare al bando di gara da oltre 35 milioni di euro – gestito da Invitalia per conto del ministero delle Infrastrutture e della...

Una nave a batterie per attraversare lo Stretto: il ministro Giovannini a Messina per l’inaugurazione di Iginia

Primo intervento tangibile di attuazione del progetto per potenziare e migliorare, anche dal punto di vista della sostenibilità ambientale, l’attraversamento dello Stretto di Messin...

MIMS: al Sud investimenti del PNRR per circa 34 miliardi per accelerare il recupero del divario infrastrutturale

“I forti investimenti in infrastrutture e mobilità previsti per il Mezzogiorno hanno l’obiettivo di ridurre le disuguaglianze tra le aree del Paese, sviluppare le interconnessioni...

Il Mims si riorganizza: tre dipartimenti per una maggiore efficienza

Il ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili si riorganizza e, con specifico regolamento già pubblicato in Gazzetta Ufficiale, istituisce un nuovo dipartimento che va...

MIMS: Giovannini incontra i sindacati. Un primo confronto sulle priorità del settore

Si è tenuto oggi, in videoconferenza, l'incontro tra il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, e i segretari generali di Filt Cgil, Stefano...

Conftrasporto: no all'ipotesi del nuovo nome per il ministero delle Infrastrutture

Inaccettabile l’idea di trasformare il nome del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti in ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile. Lo ha detto  il...

Il MIT cambia nome: si chiamerà Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili

Un cambio di nome per una visione di sviluppo allineata alle attuali politiche europee e ai principi del Next Generation Eu. Con questa motivazione, il dicastero di Porta Pia cambia nome e diventa...