Dl Rilancio: Confitarma chiede un dialogo costruttivo sull’autoproduzione

CONDIVIDI

venerdì 3 luglio 2020

La Confederazione Italiana Armatori ha espresso preoccupazione per le iniziative volte a modificare il regime dell’autoproduzione delle operazioni portuali previsto dall’articolo 16 della Legge 84/94 attraverso alcuni emendamenti al DL Rilancio in discussione alla Camera.

"L’autoproduzione è un istituto di fondamentale importanza per la competitività del nostro settore e del Paese, le cui regole, chiare e precise, sono da decenni parte integrante del modello di business delle imprese armatoriali che lo utilizzano correttamente. Tale istituto, previsto a livello internazionale, è stato peraltro ritenuto assolutamente legittimo dall’Antitrust ai fini della tutela della concorrenza e del mercato", scrive la Confederazione.

"Confitarma è totalmente contraria a tali emendamenti perché, di fatto, negherebbero il diritto degli armatori all’autoproduzione. A rimetterci non sarebbe solo la competitività dei vettori marittimi ma la stessa efficienza dei nostri porti, con effetto opposto rispetto a quello auspicato in materia di rilancio delle attività marittimo-portuali e dell’occupazione. Confitarma trova altresì fuori luogo inserire tali misure in un provvedimento come il DL Rilancio pensato per tutt’altre finalità. La complessità del tema dell’autoproduzione e le diverse sensibilità mostrate dai molteplici soggetti coinvolti mal si conciliano con una proposta emendativa che, elaborata senza un preventivo confronto tra le parti, risulterebbe certamente priva del necessario equilibrio".

"Inoltre, da sempre Confitarma si è resa disponibile al confronto con Istituzioni e Sindacati per analizzare le eventuali criticità connesse all’impianto normativo attuale ed individuare e condividere i possibili interventi migliorativi. La nostra disponibilità non viene meno in questa difficile fase per l’economia del Paese ma è necessario che gli emendamenti siano accantonati. Auspichiamo pertanto l’immediato avvio di un tavolo in sede ministeriale sul tema dell’autoproduzione per svolgere una verifica esaustiva, trasparente e scevra da qualunque forma di strumentalizzazione".

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Assarmatori-Confitarma: firmato accordo di rinnovo CCNL del settore marittimo

Confitarma, Assarmatori, Assorimorchiatori e Federimorchiatori hanno sottoscritto oggi a Roma con Filt-CGIL, Fit-CISL e Uiltrasporti l’accordo per il rinnovo di tutte le sezioni del contratto...

Confitarma: Mattioli confermato presidente

Mario Mattioli è stato confermato presidente di Confitarma, la Confederazione Italiana Armatori. “Ringrazio gli amici e colleghi per la rinnovata fiducia nel mio operato - ha affermato...

Economia del mare: Confitarma chiede una cabina di regia e sinergia tra tutti gli attori

“Occorre prendere coscienza del fatto che il mare per noi è fondamentale. Purtroppo  abbiamo perso terreno nei confronti dell'estero". Lo ha detto Mario Mattioli, presidente di...

Dl Agosto: Confitarma, norme che rendono giustizia al settore armatoriale

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Dl contenente le misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell'economia, che si inserisce nella manovra straordinaria promossa dal...

Avvicendamento marittimi: appello delle organizzazioni marittime per un’azione urgente del governo italiano

Tredici organizzazioni rappresentanti le parti sociali marittime europee e internazionali hanno scritto una lettera al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, per sollecitare una urgente azione...

Marittimi, Assarmatori e Confitarma chiedono misure urgenti per i cambi equipaggio

Assarmatori e Confitarma chiedono risposte immediate sull’avvicendamento dei marittimi. Mario Mattioli e Stefano Messina, rispettivamente Presidenti di Confitarma e Assarmatori, hanno...

Dl Rilancio: Confitarma, delusione per la norma che impedisce l'autoproduzione

Confitarma ha espresso delusione per l’inserimento nel Disegno di legge di conversione del Decreto Rilancio, approvato il 9 luglio dalla Camera dei deputati, della norma che impedirà...

Appello Ecsa-Etf all'UE: marittimi bloccati, serve un'azione coordinata per riportarli a casa

L'ECSA (European Community Shipowners' Associations) e l'ETF (European Transport Workers' Federation) hanno lanciato un appello all'UE per risolvere l'attuale crisi del cambio degli equipaggi. A...