Porti del Lazio: nei primi nove mesi dell’anno traffico in crescita rispetto ai dati pre-Covid

CONDIVIDI

mercoledì 2 novembre 2022

Bilancio positivo per l’andamento del traffico merci nei Porti di Roma e del Lazio nei primi nove mesi del 2022. Continua una tendenza in crescita sia rispetto ai dati dello stesso periodo 2021 ma, soprattutto, rispetto al 2019, quindi prima della pandemia.

Per quanto riguarda il dato complessivo del network dei tre porti laziali al 30 settembre di quest’anno si registra un traffico merci pari a 11.288.341 tonnellate con una crescita del 15,9% rispetto ai primi nove mesi del 2021 e dell'1,5% anche rispetto ai primi nove mesi del 2019.

Nello specifico, tra le varie tipologie, le merci liquide chiudono i primi nove mesi dell’anno con un +23,8% rispetto al 2021, mentre le merci solide con un +12,6%.

“Abbiamo aperto l’anno con un sano, cauto ottimismo e siamo consapevoli che c’è ancora tanta strada da fare, ma i dati di traffico di questi nove mesi, ancora in crescita stanno a significare che la strategia di diversificazione dei traffici commerciali messa in atto da oltre un anno sta portando frutti concreti – commenta il presidente dell'AdSP del Mar Tirreno Centro Settentrionale, Pino Musolino –. Stiamo lavorando sodo ed è un lavoro di squadra che ricomprende l’intero cluster portuale nonché i vari livelli istituzionali. Perché è questa la sinergia necessaria per aprire nuove opportunità di sviluppo per Civitavecchia e per i porti del Lazio in generale”.

In crescita traffico merci e passeggeri

Civitavecchia registra un aumento del traffico merci del 10,7% sul 2021 (si tratta di 7.853.108 tonnellate, in crescita dell’8,7% anche rispetto ai primi nove mesi del 2019, quando fece registrare 7.170.196 tonnellate), Gaeta cresce del 6,8%, mentre il porto di Fiumicino, con la ripresa della movimentazione dei prodotti petroliferi che servono il vicino aeroporto internazionale Leonardo Da Vinci, chiude il primo semestre dell’anno con un +50,3%.

Per quanto riguarda Civitavecchia, si evidenzia una significativa crescita con riferimento a tutte le categorie merceologiche, ad eccezione delle rinfuse liquide.

Le rinfuse solide sono cresciute del 41,7% con un totale di 2.312.963 tonnellate (+680.605 tonnellate). Tra queste si segnala l’incremento del carbone (+38,5%; +488.771 tonnellate), dei prodotti metallurgici (+61%; +139.732), dei prodotti chimici (+48,3%; 4.150).

Nella categoria “merci in colli”, per la quale l’incremento rispetto al 2021 è pari al 2,6% (+125.869 tonnellate), si evidenzia la crescita del 2,7 del traffico Ro/Ro % (+112.074 tonnellate per complessive 4.258.126 tonnellate) e dell’1,5% delle merci in contenitori (+10.368 tonnellate per complessive 700.871).

Con riferimento al traffico dei container, si registrano 87.072 teu, con il significativo incremento del 21,6% (+15.450) rispetto al pari periodo dello scorso anno, con i “pieni” che crescono del 6,1% e i “vuoti” del 69,1%.

Continua anche la ripresa del traffico dei passeggeri di linea, che sono stati 1.303.653, in aumento del 22% (+235.447 unità). I numeri più significativi in termini di crescita di traffico passeggeri riguardano ancora il comparto delle crociere che, con un totale di 1.656.252 crocieristi nei primi nove mesi dell’anno, ha fatto registrare un incremento pari al 450% e 1.355.102 crocieristi in più che sono transitati nel porto di Roma superando, di fatto, quelle che erano le previsioni per l’intero 2022.

Per quanto riguarda il porto di Gaeta, gli aumenti più rilevanti sono registrati dalle merci solide (+15,3%; +68.586 tonnellate), sia “merci varie in colli” che “rinfuse”. Le prime, con un totale di 34.070 tonnellate, hanno fatto registrare un incremento del 31,7% (+8.208 tonnellate), mentre tra le seconde si segnala l’incremento dei “minerali grezzi, cementi e calci” (+51%; +96.474 tonnellate). In calo, invece, la sottocategoria del “carbone” (-21,7%; -29.685 tonnellate) e dei “prodotti metallurgici" (-10,6%; -5.223 tonnellate).

 

Tag: porto di civitavecchia, fiumicino

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Porto di Civitavecchia: settore crociere in netta ripresa, oltre 2mln di passeggeri nel 2022

Il settore delle crociere è tra quelli che hanno subito maggiori danni a causa delle misure restrittive collegate alla pandemia, ma oggi i dati dimostrano che la ripresa è in atto...

Parte la nuova Piattaforma Logistica di Civitavecchia

È stato firmato, alla presenza del vicepresidente del Consiglio e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini, il protocollo per la realizzazione del progetto da 35 milioni di...

Porto di Civitavecchia: via ai lavori di riorganizzazione dell’infrastruttura ferroviaria

Un investimento di 23 milioni di euro per lavori che avranno una durata di circa 10 mesi e stravolgeranno completamente l’infrastruttura ferroviaria portuale di Civitavecchia, riorganizzando...

Porto di Civitavecchia: da inizio anno oltre 2milioni di crocieristi

Nei primi giorni di novembre il porto di Civitavecchia ha superato la soglia dei 2 milioni di crocieristi transitati dall’inizio dell’anno. “Un dato e un traguardo incredibile...

Roma e Città del Messico più vicine da marzo grazie ad Aeromexico

Roma e Città del Messico non sono mai state così vicine grazie ad Aeromexico, che aumenta i collegamenti tra il Messico e il resto del mondo. Dal prossimo 26 marzo la compagnia...

Porto di Civitavecchia: a settembre 2023 completata la darsena servizi

Il porto di Civitavecchia prosegue nel proprio programma di espansione e diversificazione delle attività, che passa anche attraverso interventi di sviluppo infrastrutturale, tra cui un ruolo...

Porto di Civitavecchia: contributi alle imprese per assumere giovani disoccupati

“Oggi più che mai è importante investire sui giovani e sulla loro formazione perché saranno loro i veri protagonisti del cambiamento per i decenni a venire. Dobbiamo...

Economia circolare al Porto di Civitavecchia: 10 nuovi silos per la raccolta di oli vegetali

Inaugurati al porto di Civitavecchia dieci nuovi silos per la raccolta di oli vegetali, infrastruttura attraverso cui l’Autorità di Sistema Portuale punta anche ad alimentare...