Transizione energetica. Giovannini: in 18 mesi un piano da oltre 500 miliardi

CONDIVIDI

lunedì 5 settembre 2022

Un piano di investimenti infrastrutturali da oltre 500 miliardi in 18 mesi, fondi a valere sulla visione descritta nell’Allegato Infrastrutture al Documento di Economia e Finanza.

Questi i numeri che rendono evidenza, in estrema sintesi, del quadro descritto dal ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, che ha partecipato alla 48a edizione del Forum Ambrosetti a Cernobbio, come relatore del panel dedicato alla governance della transizione energetica, moderato da Adair Turner, chairman della Energy Transitions Commission.

Durante l’incontro, a cui hanno partecipato anche Teresa Ribeira, Vicepremier della Spagna e Ministra della Transizione Ecologica, e Andris Piebalgs, Commissario Europeo per lo Sviluppo tra il 2010 e il 2014, è stata presentata la ricerca “Decarbonization Roadmaps for Europe”, sulla transizione energetica nel settore dei trasporti.

Nel proprio intervento, il Ministro ha puntato a far emergere in particolare la forte concretezza delle azioni intraprese dal Mims negli ultimi 18 mesi all’insegna di tre parole d’ordine: pianificazione, investimenti, riforme.

“I piani e i documenti di pianificazione a volte sono considerati dei ‘libri dei sogni’, ma sono invece estremamente concreti e vanno oltre il 2026, quindi oltre l’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza – ha dichiarato il Ministro –. Abbiamo assicurato che in futuro le infrastrutture siano disegnate in modo sostenibile – da un punto di vista sociale, ambientale ed economico – recependo strettamente le regole del Next Generation EU, in particolare per ciò che concerne il principio del ‘Do no significant harm’, ovvero non danneggiare significativamente l’ambiente”.


I cambiamenti normativi e l’importanza della ricerca scientifica

Tra le azioni più significative, Giovannini ha citato i cambiamenti normativi, con particolare riferimento all’introduzione dell’obbligo della relazione di sostenibilità a partire da tutti i progetti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) e il nuovo Codice degli Appalti, che incorpora tutti i nuovi approcci che guideranno gli appalti pubblici nei prossimi dieci anni.

Il Ministro ha voluto sottolineare anche il lavoro del Mims in termini di ricerca scientifica e, in particolare, i risultati del Rapporto “Decarbonizzare i trasporti. Evidenze scientifiche e proposte di policy” (Leggi l'approfondimento curato dalla Redazione in occasione della presentazione del Rapporto), uno dei pochi studi internazionali che illustra le strategie per la decarbonizzazione analizzando le diverse tecnologie e l’impatto dei vari vettori energetici in tutti i settori del trasporto.

“Sul tema del cambiamento climatico non dobbiamo ragionare solo in termini di mitigazione, ma anche di resilienza e adattamento – ha concluso il Ministro –. Il cambiamento climatico è già con noi; alcuni eventi estremi sono figli della situazione che viviamo e per questo è necessario orientare gli interventi anche in questa direzione, come fatto nel nuovo Contratto di Programma Quinquennale di RFI”.

 

 

Tag: Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, sviluppo sostenibile

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Sviluppo e potenziamento dei porti: assegnati alle Autorità Portuali ulteriori 10 milioni di euro

Il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili Enrico Giovannini ha firmato il decreto che completa l’assegnazione delle risorse del Fondo Progettazione e consente alle...

XXV Euromed Convention: a Sorrento il Gruppo Grimaldi celebra 75 anni di attività

Si sono aperti oggi a Sorrento i lavori della XXV Euromed Convention From Land to Sea. Il summit internazionale, organizzato dal Gruppo Grimaldi, che quest’anno compie 75 anni. Focus della...

Mims: 130mln a regioni e province per i servizi di trasporto pubblico

Via libera della Conferenza Unificata alla ripartizione di 130 milioni di euro alle Regioni e alle Province Autonome per i servizi aggiuntivi del Tpl. La Conferenza Unificata ha dato l’intesa...

Abilitazione al trasporto internazionale: le istruzioni per ottenere la dispensa da esame

Recentemente il Ministero delle Infrastrutture e Mobilità Sostenibili è tornato sull’accesso alla professione autotrasporto ribadendo la dispensa dall’esame di...

Con fondi del MIMS 781 Comuni realizzeranno 9.008 stalli rosa e 2.432 spazi per le persone con disabilità

Dopo l'annuncio di fine luglio relativo alla possibilità da parte dei Comuni di fare domanda per ottenere contributi per creare nuove aree di sosta riservate, arrivano i dati sull'assegnazione...

Torino: in arrivo 100 biciclette elettriche per una mobilità urbana intermodale

Le biciclette elettriche rappresentano un mezzo pratico e sostenibile: consentendo anche di coprire distanze elevate, si adattano a ogni esigenza di spostamento urbano e offrono una modalità...

A Roma nascerà il primo Punto Unico per la Mobilità Accessibile e Sostenibile

Nascerà a Roma il primo “Punto Unico per la Mobilità Accessibile e Sostenibile”, dove sarà possibile svolgere attività di ricerca e programmazione per...

Giovannini: una nautica da diporto più sostenibile grazie al nuovo regolamento

Apre i battenti il 62° Salone nautico a Genova. Presente all'inaugurazione anche il ministro Giovannini, il quale ha annunciato che il regolamento per la nautica da diporto è pronto e...