Strasburgo, Angelilli: Roma strategica per la rete transeuropea

CONDIVIDI

mercoledì 20 novembre 2013

“La dotazione finanziaria di circa 30 miliardi di euro del programma Ten-T per le reti di connessione e trasporto tra le 28 capitali europee, tra cui Roma, rappresenta un volano per lo sviluppo. Il nodo urbano di Roma è infatti considerata zona strategica”. Così il vicepresidente del Parlamento europeo Roberta Angelilli ha commentato l’approvazione da parte dell’aula di Strasburgo delle linee guida per lo sviluppo della rete transeuropea dei trasporti.
“A partire da gennaio 2014, la Capitale– ha proseguito Roberta Angelilli – avrà a disposizione parte dei fondi stanziati per il programma, risorse preziose a sostegno di progetti che stimoleranno ulteriori investimenti dando un contributo importante per lo 
sviluppo e l’occupazione”.
Il Parlamento europeo ha dato il via libera al nuovo meccanismo 'Collegare l'Europa', che nei prossimi sette anni (2014-2020) sfrutterà i 30 miliardi di euro per la costruzione di nuove infrastrutture nei settori dei trasporti, dell'energia e delle telecomunicazioni. La maggior parte dei fondi, pari a 23,2 miliardi di euro, andrà al settore dei trasporti, mentre 5,1 miliardi saranno destinati all'energia e un miliardo alle telecomunicazioni.
Il voto dell'Europarlamento conferma la presenza di quattro corridoi nella rete trans-europea dei trasporti (Ten-T) che riguardano direttamente l'Italia: il 'Mediterraneò, l'Helsinki-La Valletta, il Genova-Rotterdam e il Baltico-Adriatico. Il corridoio ferroviario Mediterraneo collegherà trasversalmente l'’Europa dal Portogallo all'Ucraina e comprende la linea ad alta velocità Torino-Lione e l'attraversamento della Pianura Padana fino a Trieste, per poi proseguire verso Est. Attraverso Trieste, arrivando da Klagenfurt via Tarvisio, passerà anche il nuovo corridoio 'Baltico-Adriatico che, partendo dall'Europa Nord-orientale, raggiungerà Venezia e Ravenna. Il corridoio Helsinki-La Valletta a Napoli si biforcherà: da un lato verso Taranto e Bari, dall'altro raggiungerà Palermo da dove proseguirà via mare fino a Malta. Il nuovo meccanismo deve ancora ricevere il via libera formale del Consiglio Ue e prenderà il via a partire dal primo gennaio 2014. In seguito, spetterà alla Commissione europea approvare i cofinanziamenti sulla base dei singoli progetti d'infrastrutture presentati dalle autorità nazionali.

Tag: ten t

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Commissione europea: quattro proposte per la transizione verso una mobilità green e smart

Aumentare la connettività e spostare più passeggeri e merci sulle linee ferroviarie e sulle vie navigabili interne; sostenere l'introduzione di punti di ricarica, infrastrutture di...

Marche-Abruzzo-Molise-Puglia: presentato un progetto per rimettere al centro la dorsale adriatica

"Un accordo politico importantissimo per colmare un deficit di programmazione sulla linea adriatica da parte dell'Unione europea. Stiamo lavorando sia con l'Unione europea che con il governo italiano...

Torino-Lione: oltre 3 miliardi di euro per il tunnel di base tra Francia e Italia

La Torino-Lione è un nodo fondamentale del Corridoio Mediterraneo, l’asse della rete ferroviaria TEN-T che unisce la penisola iberica all’Est europeo, che consente di bypassare le...

Stati Generali Nord Est: al via la Cabina di regia per un sistema logistico integrato

Dare vita al primo sistema integrato interregionale di infrastrutture per potenziare l'area del Veneto, Friuli Venezia Giulia ed Emilia-Romagna. Questo è l'obiettivo...

Ferrovie: Graziano Delrio inaugura un nuovo tratto sull'itinerario Napoli-Bari

"La Napoli-Bari è un grande progetto che si inserisce in una prospettiva che abbiamo voluto mettere in piedi con Ferrovie dello Stato e con Rfi, cioè un potenziamento dell'alta...

Gruppo FS: presentato il Piano Industriale 2017-2026 da 94 miliardi

Novantaquattro miliardi  di investimenti e un fatturato destinato a raddoppiare in 10 anni, oltre a una profonda trasformazione che farà di FS Italiane un’azienda internazionale di...

Rfi: sulla Domodossola-Iselle da dicembre il sistema ERTMS/ETCS

Sarà in funzione da dicembre il sistema ERTMS/ETCS (European Rail Traffic Management System/European Train Control System) di livello 1  sulla linea di confine Domodossola – Iselle....

Mobilità elettrica: l'Ue finanzia Svezia, Danimarca e Germania

Migliorare la diffusione della mobilità elettrica attraverso infrastrutture adeguate e nuovi servizi destinati all’e-mobility, lungo le principali autostrade di Svezia, Danimarca e...