Incidenti stradali: Ue, i decessi nel 2021 restano al di sotto del periodo pre-pandemia

CONDIVIDI

martedì 29 marzo 2022

Lo scorso anno, in Ue, circa 19.800 persone sono decedute in incidenti stradali: un aumento di 1.000 decessi (+5%) rispetto al 2020, ma ancora quasi il 13% in meno dei decessi rispetto al periodo pre-pandemia.

Il dato è contenuto in un report pubblicato dalla Commissione europea sulle vittime della strada nel 2021, inerente a tutte le tipologie di veicoli. Lo ha comunicato l’associazione Anita.

L'Ue punta a ridurre del 50% i decessi stradali – e, per la prima volta, anche i feriti gravi – entro il 2030. L'obiettivo è nel piano d'azione strategico della Commissione sulla sicurezza stradale ma rientra anche nel quadro politico dell'UE in materia di sicurezza stradale 2021-2030 che ha definito piani di sicurezza stradale volti a raggiungere l'azzeramento delle vittime della strada entro il 2050 ("Vision Zero").

La media europea è di 44 morti per ogni milione di abitanti

A livello UE, l'ultimo decennio ha visto un calo del 36%. Nel territorio europeo i decessi stradali nel 2021 sono aumentati del 5% rispetto all'anno precedente, sebbene i confronti con il 2020 siano fortemente influenzati dall'andamento del livello di traffico in ciascun paese nel corso della pandemia.

La classifica generale dei tassi di mortalità dei paesi non è cambiata in modo significativo: le strade più sicure sono state rilevate in Svezia (18 morti per milione di abitanti), mentre la Romania (93 decessi per milione di abitanti) ha riportato il tasso più alto nel 2021. La media europea è stata di 44 morti per ogni milione di abitanti.

Sulla base dei dati preliminari, nove Stati membri (Danimarca, Germania, Irlanda, Cipro, Lituania, Malta, Polonia, Portogallo e Svezia) hanno registrato nel 2021 il numero più basso di sempre di vittime della strada.

Rispetto all'anno pre-pandemia 2019, i decessi stradali nel 2021 sono diminuiti del 13% con le maggiori diminuzioni di oltre il 20% che si sono verificate in Danimarca, Belgio, Portogallo, Polonia e Lituania. Al contrario, negli ultimi due anni Lettonia, Slovenia e Finlandia hanno registrato un aumento del numero di vittime della strada.

Tag: sicurezza stradale

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Togg e Qualcomm uniscono le forze per potenziare la tecnologia degli smart device elettrici turchi

Nuova collaborazione all'insegna dell'innovazione e della tecnologia. Togg, azienda turca di veicoli elettrici, ha stretto una partnership con Qualcomm Technologies Inc. con l'obiettivo di fornire ai...

Le strade più pericolose del mondo

Le strade più pericolose del mondo sono conosciute per le loro collocazioni inquietanti, le curve tortuose e i grandi dislivelli. Dalla Death Road della Bolivia alla Karakoram...

Il 2023 sarà l’anno della guida autonoma?

La guida autonoma (AD) è destinata a rivoluzionare il modo in cui i consumatori vivono la mobilità, rendendola più sicura, conveniente e piacevole. Con il rapido avanzamento...

Nel 2022 crescono gli incidenti stradali (7,1% ) e aumentano le vittime (11,1%)

I nuovi dati in materia di sicurezza stradale del 2022 non sono positivi. Il confronto con l'anno appena trascorso, il 2021, deve però tener conto delle limitazioni alla...

Ansfisa, bilancio 2022: quasi 3mila controlli su ferrovie, strade, autostrade e metropolitane

L'Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie e delle Infrastrutture Stradali e Autostradali (ANSFISA) stila il bilancio del primo anno di completa operatività.Nel 2022 i controlli...

Percezione della sicurezza stradale: Roma ultima tra le capitali europee nella classifica di Cyclomedia

Qualità delle strade e rischio incidenti; sicurezza delle piste ciclabili e punti di ricarica per auto elettriche; illuminazione adeguata e attenzione ai disabili. Quanto si sentono sicuri...

Nel 2022 calano gli incidenti causati dai mezzi pesanti sulle strade italiane (-12%)

Netto decremento della percentuale di incidenti causati da mezzi pesanti. Il dato è stato presentato dalla Commissione per la sicurezza stradale nel settore dell'autotrasport...

Incidenti stradali: il 63% dei giovani manda messaggi mentre guida

Gli incidenti stradali rappresentano la prima causa di morte per i giovani dai 15 ai 24 anni. Lo rivela il nuovo rapporto Dekra sulla sicurezza stradale. Le motivazioni sono la scarsa esperienza alla...