Gruppo FS: fino a 12 miliardi l’anno nei prossimi 10 anni per infrastrutture più sostenibili e digitali

CONDIVIDI

giovedì 21 ottobre 2021

Rendere l’Italia un Paese più sostenibile, digitale e innovativo entro i prossimi dieci anni, non solo attraverso l’utilizzo delle risorse previste dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, ma mettendo in atto un piano di investimenti tra i 10 e i 12 miliardi di euro l’anno. Questi gli obiettivi del Gruppo FS Italiane illustrati dall’amministratore delegato Luigi Ferraris durante il proprio intervento nel corso della conferenza Infrastrutture sostenibili: un bene comune organizzata da Intesa Sanpaolo a Roma, dedicata al ruolo del PNRR e ai nuovi paradigmi sociali, ecologici ed economici per il rilancio dell’Italia.

“È un grosso salto – ha dichiarato Ferraris – dentro questi investimenti non ci sono solo le opere infrastrutturali ma treni, tecnologia, manutenzione. È una grande sfida che anche in casa nostra presuppone una accelerazione e lo sviluppo di competenze”.

L’obiettivo di FS è favorire l’utilizzo del treno come mezzo di trasporto sia per le persone che per le merci, sempre più efficacemente integrato con altri vettori di trasporto sostenibili. Il treno è infatti il mezzo più efficiente dal punto di vista energetico e con il minor impatto ambientale. Un viaggiatore che usa il treno, ad esempio, emette mediamente in atmosfera il 78% in meno di anidride carbonica rispetto a un viaggio in aereo e il 71% in meno rispetto a quello in automobile.

“Dobbiamo lavorare sulla capitalizzazione delle competenze – ha ribadito Ferraris – ora abbiamo disponibilità finanziarie importanti, e dobbiamo lavorare sodo perché queste risorse vengano trasformate in persone, professionalità e know how. Se saremo bravi a capitalizzare queste competenze – ha aggiunto – potremo esportarle anche all’estero”.

 

Giovannini: non c’è alternativa alle infrastrutture sostenibili

Alla giornata di incontri hanno partecipato anche il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili Enrico Giovannini e il ministro per il Sud e la Coesione Territoriale Mara Carfagna. “Oggi non parliamo più di infrastrutture ma di infrastrutture sostenibili perché le infrastrutture o sono sostenibili o non sono – ha ribadito Giovannini – è un passaggio epocale ed è stata una scelta culturale molto forte. La sfida che abbiamo davanti non è solo costruire infrastrutture, ma anche come”.

“Il PNRR rappresenta un vero cambio di paradigma – ha sottolineato il ministro Carfagna – si stanno costruendo le condizioni per fare del Mezzogiorno l’habitat naturale per l’attività d’impresa nei prossimi 10 anni. E si fa questo sapendo di poter contare su uno Stato alleato e una rete logistica efficiente e moderna per consentire al Sud di uscire dall’isolamento in cui si trova”.

 

Tag: infrastrutture, ferrovie, sviluppo sostenibile, trasporti sostenibili

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Attivo il Piano Neve 2021-2022: ecco le tratte dove può essere attuato il fermo temporaneo dei mezzi pesanti

Sul sito del Ministero dell'Interno sono disponibili i documenti relativi al nuovo piano neve predisposto da Viabilità Italia per la stagione invernale 2021-2022. Il piano contiene quanto...

Anas: 650 milioni di euro per interventi di manutenzione programmata per la sicurezza

Installazione di barriere più performanti, sistemazione dei versanti rocciosi e risanamento di ponti viadotti e gallerie. Queste le criticità su cui andranno a intervenire i 54 lotti di...

A9 Lainate-Como-Chiasso: chiusure notturne su alcuni tratti, ecco gli itinerari alternativi

Dalla sera di lunedì 6 dicembre sulla A9 Lainate-Como-Chiasso, per consentire la prosecuzione dei lavori post-assessment sulle gallerie e dei lavori di realizzazione della galleria fonica...

Global Gateway: la risposta dell’Unione europea alla Nuova Via della Seta cinese

Una sfida geopolitica condotta con l'arma del finanziamento diretto e della capacità di attrarre capitali privati: la Commissione europea l'ha denominata Global Gateway di fatto dunque...

Stazioni ferroviarie d'Italia: un antico monastero per lo scalo Como San Giovanni

Prosegue la rubrica dedicata alle stazioni ferroviarie d'Italia. Un appuntamento quindicinale che ci condurrà alla scoperta delle stazioni più importanti, più antiche o...

Ue: al via la settimana europea dell'idrogeno

All'inizio di quest'anno sono stati annunciati più di 200 nuovi progetti sull'idrogeno in tutto il mondo. Il 55% di loro si trova in Europa. Parte oggi la settimana europea dell'idrogeno (H2)...

Turchia: economia circolare e sostenibilità al centro del vertice di Uludağ

Si è svolto nei giorni 24-25 novembre l’Uludağ Economy Summit, uno dei più importanti incontri di economia e commercio della Turchia, organizzato dalle riviste Capital, Economist...

Asphaltica, Siteb: riciclo delle strade in crescita, nel 2021 risparmiate 420.000 tonnellate di materie prime

Anche la filiera delle strade si unisce alla grande rivoluzione in atto collegata alla transizione ecologica.  Lo confermano i dati Siteb – Associazione Strade Italiane e Bitumi sul...