Autorità Mar Tirreno Centro Settentrionale, di Majo: Port Mobility, non ci sono posti di lavoro a rischio

venerdì 28 dicembre 2018 11:22:00

“L’eventuale revoca di uno dei servizi (segnatamente quello del navettamento dei crocieristi) che fanno parte della concessione affidata direttamente a Port Mobility non determinerà la perdita di alcun posto di lavoro”, lo afferma il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale, Francesco Maria di Majo.

“È doveroso precisare che non ci saranno contraccolpi occupazionali perché Port Mobility, per questo servizio, è sempre ricorsa ad affidamenti in favore di terzi”, precisa il presidente dell’AdSP.

“Quanto alle richieste di salvaguardia di lavoro e occupazione che arrivano da autorevoli esponenti politici di tanti partiti e movimenti  mi preme evidenziare che per evitare danni all’occupazione e all’economia è compito dell’AdSP assicurarsi non solo che vengano sempre osservate le regole applicabili all’aggiudicazione di appalti e all’affidamento dei servizi pubblici di interesse generale ma anche di vigilare sul corretto svolgimento dei servizi affidati e ciò a beneficio dell’utenza portuale che chiede servizi efficienti e tariffe trasparenti commisurate ai costi dei servizi erogati”.

“Proprio per parlare di occupazione, sviluppo, trasparenza e legalità - continua di Majo -, “promuoverò appositamente per metà gennaio un incontro con le forze politiche che vorranno prendervi parte nel quale potranno essere ulteriormente chiarite le direttrici del lavoro che da mesi, con la struttura dell'Adsp, stiamo portando avanti”.

“Per quanto riguarda in particolare l’avvio della procedura di revoca del servizio di navettamento dei crocieristi, si tratta dell'ultima fase di una lunga istruttoria da parte dell’ente che fa seguito ad un procedimento attivato presso l'Autorità di Regolazione dei Trasporti nel 2017 che si è concluso con una delibera di tale Autorità con la quale l’AdSP è stata invitata a garantire, attraverso i principi di evidenza pubblica che disciplinano il ricorso al mercato, la trasparente commisurazione delle tariffe del servizio di navettamento”, spiega di Majo.

“La decisione finale - precisa ancora il Presidente - in merito alla parziale (in quanto riguarda uno solo dei diversi servizi affidati alla società Port Mobility) revoca della concessione sarà assunta solo successivamente alla valutazione delle controdeduzioni che la stessa Port Mobility formulerà in risposta alle eccezioni sollevate.”  “A tal proposito ieri, da parte di Port Mobility, ci è pervenuta una richiesta di proroga, di dieci giorni, per presentare le controdeduzioni”, rivela di Majo. “Una proroga che sarà concessa a testimonianza che da parte dell’ente non vi è alcun atteggiamento pregiudizialmente contrario all’azienda”, assicura il presidente dell'AdSP.

“Sara’, comunque, cura di questa Amministrazione mettere in atto tutte le misure idonee affinché il target occupazionale del porto di Civitavecchia possa progressivamente crescere in vista ed in virtù degli sviluppi futuri nonché assicurare che il servizio di navettamento in favore dei crocieristi possa raggiungere un livello di efficienza e di qualità degno del primo porto crocieristico d’Italia e secondo d’Europa, il cui numero di passeggeri crocieristi è in continuo aumento ”.

 “Auspichiamo, pertanto, - conclude il presidente dell’AdSP - che la proprietà di Port Mobility eviti di lanciare pubblicamente di nuovo allarmi, non fondati, sull’asserita perdita di decine di posti di lavoro in caso di eventuale revoca della concessione e si concentri, piuttosto, sulla procedura amministrativa in corso in cui potrà far valere tutte le sue giustificazioni e controdeduzioni”.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Mare

Altri articoli della stessa categoria

Sardegna: Mit, ripartono i collegamenti marittimi per i passeggeri

venerdì 5 giugno 2020 09:56:47
A partire da oggi, venerdì 5 giugno, riapre il traffico passeggeri non residenti da e per la Sardegna. In principio, stando a specifiche richieste...

Confitarma, traghetti per la Sardegna: il decreto del 2 giugno è da rivedere

giovedì 4 giugno 2020 13:08:18
Confitarma invita il governo a rivedere il decreto n. 227 del 2 giugno 2020 che limita fino al 12 giugno il trasporto marittimo di viaggiatori di linea da e...

Traghetti Sardegna: anche Conftrasporto chiede di intervenire sul decreto del 2 giugno

giovedì 4 giugno 2020 14:10:04
Anche il vicepresidente di Confcommercio e Conftrasporto Paolo Uggè ribadisce la necessità di intervenire sul decreto del 2 giugno scors...

Economia del mare: incontro tra De Micheli e operatori per rilanciare il comparto dopo il Covid19

giovedì 4 giugno 2020 16:33:05
Rimettere in moto l’economia del mare dopo la crisi da Covid19 con un protocollo di regole sanitarie e organizzative condiviso e misure economiche di...

Federlogistica-Conftrasporto: decreto in extremis mette a rischio turismo marittimo da e per Sardegna

mercoledì 3 giugno 2020 14:59:12
Il decreto firmato  a sorpresa ieri in extremis dai ministri Speranza e De Micheli che impedirebbe  il trasporto marittimo da e verso la Sardegna a...