Unioncamere Puglia: un workshop sulle priorità logistiche della regione

CONDIVIDI

lunedì 4 aprile 2022

I problemi ma anche le prospettive di sviluppo della logistica pugliese - una rete con più di novemila aziende e oltre 55mila dipendenti - sono stati al centro di un workshop organizzato Unioncamere Puglia. Una vera e propria consultazione dal basso tra oltre cento aziende e professionisti sulle necessità della regione, proposte che confluiranno in un Libro Bianco delle priorità logistiche regionali.

La Puglia può contare su 10.500 km di rete stradale, 843 km di rete ferroviaria, tre porti (Bari, Taranto e Brindisi), tre aeroporti (Bari, Taranto e Brindisi) e un interporto regionale.

"Una dotazione infrastrutturale discreta - spiega Antonello Fontanili, direttore di Uniontrasporti - ma con troppe differenze tra territori e in particolare la zona di Lecce che è carente anche perché distante dagli asset principali. L'alta velocità Napoli-Bari consentirebbe di collegare meglio i due capoluoghi, ma occorre investire anche sulla retro-portualità del porto di Bari per permettere che le merci che arrivano in porto possano portare un valore aggiunto al territorio, attraverso la realizzazione di un distripark, ovvero di un polo logistico integrato, approfittando anche delle opportunità delle Zes che devono partire e che potranno portare nuovi investimenti e nuovi insediamenti sul territorio". 

La rete pugliese nel dettaglio

In Puglia la maggiore concentrazione di aziende di logistica è a Bari (37%), seguita da Foggia (19%), Lecce (13%), Taranto (12%), Brindisi (10%) e Bat (9%). Dal 2020 al 2021 le aziende sono aumentate. Erano 9.069, sono 9.106; gli addetti (fonte INPS) erano 51.752, sono 55.461.

La specializzazione più diffusa è il trasporto via terra, con 6.704 aziende. A offrire più lavoro, mediamente, sono le micro imprese (6.916), seguite dalle piccole (846), dalle medie (131) e dalle grandi (22).

Cosa chiedono le imprese

Luigi Triggiani, segretario generale di Unioncamere Puglia, ha spiegato che nel complesso attraverso l'indagine Deliver, le imprese chiedono di completare tutti gli interventi programmati nei tempi previsti, con un occhio di riguardo al potenziamento all'intermodalità. L'adeguamento della statale 16 Adriatica è l'intervento considerato prioritario dal 47,1% delle imprese della manifattura e dal 68,5% del trasporto e logistica. Seguono il completamento del corridoio Jonico per la manifattura (35%) e l'ampliamento della SS172 dei Trulli per le imprese del trasporto e Logistica (23,3%).

Tag: logistica, infrastrutture

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

TDV Group entra nella rete ASTRE Italia

ASTRE Italia ha annunciato l’ingresso nella Rete di un nuovo socio: TDV Group, società portoghese operativa dal 1977.ASTRE è il 1° Raggruppamento europeo di...

Autostrade del mare: il futuro intermodale del porto di Salerno

Le attività al porto di Salerno sono diminuite del 12 per cento nel 2022. Un dato che preoccupa gli operatori dello scalo e che è stato analizzato durante un incontro alla stazione...

Logistica sanitaria: nuovi equilibri per garantire continuità e sostenibilità

Tutta la supply chain ha subito onde d'urto importanti a seguito dei grandi sconquassi causati da pandemia, guerra e crisi energetica. Così anche il settore della logistica sanitaria ha dovuto...

Viabilità più fluida in caso di cantieri con la soluzione tecnologica Road Zipper System

In via sperimentale sulla rete ligure di Autostrade per l’Italia è stato attivato il Road Zipper System, un sistema progettato per minimizzare l’impatto dei lavori sulla...

Logistica: cresce la collaborazione tra Caredio Group e Siak Sistemi

Si rafforza la collaborazione pluriennale tra l’operatore logistico Caredio Group e Siak Sistemi, società pavese specializzata in sviluppo, assistenza, consulenza e formazione nel...

L'Ue lancia U-space: nuove norme per uno spazio aereo dedicato ai droni

Si chiama U-space il nuovo spazio aereo dedicato ai droni istituito dall'Ue. L'iniziativa consentirà agli operatori di fornire una gamma più ampia di servizi, creando le...

A Livorno nascerà un Istituto Tecnico Superiore dedicato alla logistica e ai trasporti

L'Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno settentrionale, in collaborazione con la Fondazione Isyl e la Camera di commercio della Maremma e del Tirreno, sta lavorando per avviare a...

Amazon, primo sciopero dei lavoratori nel Regno Unito

Primo sciopero dei dipendenti Amazon nel Regno Unito. I lavoratori del deposito ubicato a Coventry, nel centro dell'Inghilterra, sciopereranno oggi per dispute sui salari.  E' la prima volta che...