Sicurezza sul lavoro, parte il bando Inail 2020: 200 milioni per le imprese

CONDIVIDI

giovedì 3 dicembre 2020

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale l'avviso del bando Inal ISI 2020 da circa 200 milioni di euro per il finanziamento alle imprese di interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Come ricorda Anita in una circolare, possono presentare domanda le imprese, presenti su tutto il territorio nazionale, che risultino iscritte alla Camera di Commercio industria, artigianato e agricoltura.

Con questo bando, l’Inail finanzia alcune tipologie di progetto ricomprese in 4 Assi di finanziamento (con un importo massimo erogabile di 130.000 euro per i progetti appartenenti agli assi 1, 2 e 3, di 50.000 euro per i progetti appartenenti all'asse 4).

L’Asse 1 comprende progetti di investimento e progetti per l'adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale, l’Asse 2 progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi, l’Asse 3 progetti di bonifica da materiali contenenti amianto, l’Asse 4 progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività.

Le risorse stanziate sono state ripartite su base regionale secondo i singoli bandi riportati sul sito www.inail.it, l’incentivo consisterà in un contributo in conto capitale pari al 65% dei costi del progetto fino ad un massimo di 130 mila euro e le richieste di finanziamento saranno accolte secondo il criterio cronologico fino ad esaurimento delle risorse disponibili a livello regionale.

La procedura informatica per la presentazione delle domande di finanziamento è articolata in tre fasi distinte le cui rispettive date saranno pubblicate sul sito dell’Istituto (qui) entro il 26 febbraio 2021.
Ad ogni modo, la prima fase consiste nella compilazione delle domande da effettuare secondo le modalità indicate nei bandi regionali. Dopo la compilazione sarà attribuito un punteggio sulla base di alcuni parametri tra cui dimensione aziendale, rischiosità dell’attività di impresa e finalità ed efficacia dell’intervento. Alla seconda fase, che consiste nell’applicazione di un codice identificativo alla domanda, saranno ammesse solo le aziende che avranno raggiunto almeno 120 punti. La terza fase consiste, infine, nell’invio delle domande all’INAIL cosiddetto “Click day”.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Iveco lancia un servizio di Telemedicina per i conducenti di Daily e IVECO S-Way

Iveco lancia in Italia un servizio di telemedicina a disposizione degli autisti di IVECO Daily e di IVECO S-Way, nonché dei loro familiari. In collaborazione con il team di IVECO CAPITAL, con...

Autoliquidazione 2019/2020: arrivano le istruzioni operative dall'Inail

L’Inail ha fornito le istruzioni operative per l’autoliquidazione 2019/2020.Fermo restando il termine del prossimo 17 febbraio per il versamento del premio di autoliquidazione in unica...

Incidenti sul lavoro, sindacati: necessario un confronto sulla sicurezza per l'autotrasporto

Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti chiedono un confronto urgente sui temi legati alla sicurezza nell’autotrasporto. “Non più rinviabile – si legge nel comunicato unitario -...

Sicurezza sul lavoro: intesa fra Eni e FS Italiane per elevare gli standard

Accordo fra Eni e Ferrovie dello Stato a favore della sicurezza sul lavoro. L'intesa è stata siglata oggi a Venezia da fra due delle più grandi realtà industriali italiane....

Autotrasporto: Inca Cgil, malattie professionali in aumento ma poche denunce

Gli autotrasportatori sono "esposti al pari, se non di più, degli edili a subire infortuni e malattie professionali, per i quali, a dispetto della crescente domanda di tutela, resta molto...

Sicurezza sul lavoro: disponibili i finanziamenti Inail a fondo perduto

Anche quest’anno l’Inail finanzia in conto capitale le spese sostenute per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro a favore delle imprese, anche...

Autotrasporto: malattie professionali, i risultati dell'indagine Filt Cgil

Durante il convegno organizzato a Roma da FILT CGIL e INCA CGIL sulla sicurezza nel mondo del lavoro si è fatta luce sui dati emersi dalle indagini a cura di INCA e FILT riguardanti...

Trasporti: Inail, meno infortuni sul lavoro

Gli infortuni accertati positivi dall’Inail nel settore dei trasporti e magazzinaggio nel 2014 sono stati 32.824: un calo del 33,7% rispetto ai 49.530 di cinque anni prima. Lo comunica il...