Merlo (Federlogistica): riprogrammare la formazione professionale per evitare un blocco del settore

CONDIVIDI

venerdì 11 marzo 2022

Alla luce del nuovo difficile contesto globale sarebbe necessario rivedere il Pnrr e i suoi obiettivi. La riflessione arriva dal presidente di Federlogistica-Conftrasporto Luigi Merlo.

"Per il nostro settore è fondamentale una presa di coscienza del Governo non solo sul tema dell’energia e dei carburanti, che stanno determinando impatti quasi non più sostenibili nei trasporti marittimi e terrestri, ma anche nella programmazione e nella formazione professionale - ha affermato Merlo - In alcuni ambiti, come quello della logistica e del magazzinaggio, nell’autotrasporto e negli equipaggi delle navi (il cui 15% a livello mondiale è composto da cittadini russi o ucraini), le attività possono operare esclusivamente grazie a personale straniero”.

Avviare forme di collaborazione formativa e incentivante

Merlo segnala una carenza strutturale anche di nuove figure professionali, come quelle legate alla digitalizzazione della logistica e dei trasporti, necessarie anche per affrontare il tema della cyber security. Un ulteriore elemento che contribuisce alle difficoltà del settore secondo Federlogistica,  è "l’utilizzo spinto dello smart working" che sta complicando la ricerca di personale disponibile a lavorare negli uffici. 

Rispetto alla politica migratoria, Merlo sottolinea la necessità di avviare forme di collaborazione formativa e incentivante con alcune nazioni anche ad esempio per il riconoscimento dei titoli abilitativi conseguiti all’estero. "Senza una corretta e immediata programmazione, e un serio investimento sulle risorse umane, rischiamo che nell’arco di pochissimi anni l’economia del nostro Paese subisca pesantissimi contraccolpi”.

“Oltre alla necessaria attenzione sull'accelerazione delle infrastrutture, è necessario avere la garanzia di poter disporre di personale sufficiente per trasportare le nostre merci”, ha concluso il presidente di Federlogistica.

Tag: federlogistica

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Rischio di cyber-attacchi degli hacker russi per porti e strutture logistiche italiane

Fra i siti nel mirino del collettivo russo di haker Killnet figurano anche le aziende di trasporto e logistica, le dogane, il trasporto ferroviario, gli aeroporti e i terminal portuali. Una...

Draghi a Genova, Federlogistica: bene attenzione a porti e digitalizzazione. Ora lavorare su PNRR

Il Governo sta lavorando per sviluppare le infrastrutture e supportare la logistica. Questo in sintesi il messaggo del premier Mario Draghi durante il suo intervento a Palazzo San Giorgio, a...

Federlogistica chiede nuovi strumenti per un piano nazionale di cyber logistics

Il PNRR dovrebbe mettere al centro temi come la digitalizzazione e la cyber security. Lo ha chiesto Luigi Merlo, Presidente di Federlogistica-Conftrasporto, nel corso di un intervento in un...

Porti: Federlogistica chiede di accelerare sull'elettrificazione delle banchine

Secondo Federlogistica "l’elettrificazione delle banchine portuali rappresenta l’unica risposta al tema energetico ambientale e portuale dando attuazione alle linee guida in sede...

Federlogistica: Luigi Merlo confermato alla presidenza fino al 2024

Il Consiglio direttivo di Federlogistica ha confermato Luigi Merlo presidente per il prossimo triennio. Nella squadra dei vicepresidenti, che vede confermati Bianca Martinelli e Davide Falter...

Federlogistica Liguria: basta con i commissari e soluzioni estemporanee, serve un piano a lungo raggio

“Basta parlare di commissari, e interventi emergenziali, qui la crisi è strutturale e va affrontata con una strategia programmatica precisa a lungo raggio”. Così il...

Federlogistica chiede un tavolo per programmare interventi su autostrade e ferrovie

Aprire al più presto un tavolo permanente di programmazione degli interventi di manutenzione, dei lavori e dei cantieri sulle reti, presso il ministero dei Trasporti. Lo chiede...

Porti: le priorità secondo Federlogistica-Conftrasporto

Dragaggi, opere bloccate, piani regolatori e regolamento sulle concessioni: sono questi, secondo Federlogistica, i nodi da sciogliere nella portualità italiana. Secondo il presidente di...