Fercam: con il trasporto combinato risparmiate 14mila tonnellate di CO² sull’asse del Brennero

CONDIVIDI

giovedì 16 giugno 2022

Fercam da molti anni è attiva nel settore intermodale e per i propri trasporti ferrovia/strada si avvale anche della competenza di TX Logistik, azienda ferroviaria del gruppo Mercitalia/Ferrovie dello Stato, insieme ad altri operatori di combinato che forniscono il servizio di trazione ferroviaria.

Nel 2021 Fercam ha totalizzato un risparmio di 14mila tonnellate di CO² con i trasporti effettuati in collaborazione con TX Logistik in modalità intermodale sull’asse del Brennero.

L'operatore logistico altoatesino ha ottenuto i certificati dell’operatore ferroviario TX Logistik attestanti la riduzione della propria impronta ecologica (carbon foot print) raggiunta nel 2021 grazie all’impiego del trasporto combinato strada/rotaia sull’asse del Brennero.

I certificati sono la conferma dell’impegno dell’operatore logistico e dei clienti che di questa modalità si servono, per raggiungere gli obiettivi di tutela ambientale e di sostenibilità prefissati.

"Negli scorsi anni sono costantemente aumentati i clienti sensibili alla problematica ambientale, preferendo oltre che per la loro produzione anche per il trasporto modalità ecosostenibili per raggiungere i propri mercati di sbocco. L’asse del Brennero è una tratta molto utilizzata nell’Intermodale, perché questa modalità è meno vulnerabile a condizioni avverse esterne, quali blocchi stradali, code lunghissime o condizioni meteo sfavorevoli in particolare d’inverno. Il trasporto combinato ferrovia/strada unisce i punti di forza del mezzo stradale nella presa e distribuzione dell’ultimo miglio sul territorio, accoppiandoli ai vantaggi della ferrovia sui percorsi lunghi, riuscendo contemporaneamente a realizzare un notevole risparmio di emissioni di CO²", afferma Hans Splendori, Direttore Vendite Fercam Transport.

Tag: fercam, logistica

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Autotrasporto, La Spezia: da luglio maggiorazioni di 150 euro a viaggio a causa dei disagi

I disagi che vivono gli autotrasportatori che operano presso il porto La Spezia sono al centro di una nota diffusa da Fai Liguria (la Federazione degli Autotrasportatori Italiani aderente a...

Milano: distribuzione urbana più sostenibile con l'iniziativa Foody City Logistics

Sogemi e ATM hanno dato vita all'iniziativa Foody City Logistics. Si tratta di un modello di sostenibilità ambientale per la distribuzione urbana alimentare. Le due realtà partecipate...

La figura della logistica entra per la prima volta nel Codice civile

Per la prima volta nella storia della Repubblica viene introdotta la figura della logistica all’interno del Codice civile. La Camera ha approvato in via definitiva il D.L 36/2022 sul PNRR (A.C....

Intermodalità e flessibilità: le strategie della logistica per affrontare la crisi internazionale

Covid, aumento del costo dei noli, difficoltà di approvvigionamento, guerra in Ucraina: negli ultimi due anni il settore trasporti e logistica ha dovuto fronteggiare difficoltà...

Porto di Trieste: via al nuovo collegamento ferroviario con la Slovenia

“Il porto di Trieste si caratterizza per essere una piattaforma ferroviaria totale. Ormai non esiste nessun terminal nel nostro scalo che non sviluppi treni sia di tipo tradizionale sia...

Assiterminal: incentivare l'intermodalità ferroviaria nei porti

Un’accelerazione concreta sull’incentivazione all’intermodalità ferroviaria da e verso i porti, ampliando la vision attraverso tutti i nodi di collegamento tra Reti Ten...

Sfide e opportunità dell’autotrasporto 4.0: il 7 e l’8 luglio il IV Congresso Nazionale di Assotir

Innescare un cambio di passo significativo per il settore della logistica e puntare finalmente a un autotrasporto 4.0 aprendo un confronto tra politica, associazioni e imprese sulle principali sfid...

Al via l'Intermodal Academy Golia, la business school dedicata all'intermodalità

Entro il 2030, secondo quanto stabilito dall’Unione europea, il 30% della quota modale di trasporto merci su percorrenze superiori a 300 km dovrà essere trasferito su rotaie o sul mare....