FedEx Tnt: Uiltrasporti, siamo in attesa di negoziare con il ministro Di Maio

martedì 19 giugno 2018 14:06:36

“I processi industriali sono utili per rendere sempre più forti le aziende sotto il profilo del mercato, ma non per questo i lavoratori devono essere penalizzati. La Uiltrasporti è contraria a qualsiasi uscita dei lavoratori dal perimetro aziendale”. A dichiararlo è il Segretario generale della Uiltrasporti Claudio Tarlazzi, riferendosi alla vertenza in corso relativa al processo di fusione delle due multinazionali FedEx e TNT, con il quale si vorrebbero espellere 361 dipendenti e trasferirne altri 115 molto lontano dalle proprie sedi.

“Restiamo in attesa – prosegue Tarlazzi -  di negoziare direttamente al tavolo con il Ministro Di Maio, ricordando che non è utile eludere l’intermediazione del Sindacato, visto che in questo Paese i lavoratori ancora possono scegliere di essere rappresentati”.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Decreto crisi e rider: Uiltrasporti, passi in avanti per le necessarie tutele

“Apprezziamo il miglioramento apportato nella normativa di tutela del lavoro tramite piattaforme elettroniche dalla legge di conversione del Decreto crisi”. Lo hanno detto il...

Uiltrasporti: chiediamo una convocazione urgente al nuovo governo

“Augurando buon lavoro al nuovo Governo ed in particolare ai ministri Paola De Micheli, Nunzia Catalfo e Stefano Patuanelli, come organizzazione sindacale dei trasporti riaffermiamo...

Decreto-Legge rider, Tarlazzi: provvedimento rischia di non migliorare le condizioni dei lavoratori

Uiltrasporti esprime forte preoccupazione per il Decreto-Legge rider, che ha ottenuto il via libera del Consiglio dei ministri nei giorni scorsi. Il segretario Generale della Uiltrasporti, Claudio...