Sezione:

Decreto-Legge rider, Tarlazzi: provvedimento rischia di non migliorare le condizioni dei lavoratori

CONDIVIDI

giovedì 8 agosto 2019

Uiltrasporti esprime forte preoccupazione per il Decreto-Legge rider, che ha ottenuto il via libera del Consiglio dei ministri nei giorni scorsi.

Il segretario Generale della Uiltrasporti, Claudio Tarlazzi commenta con apprensione il provvedimento. “Il decreto-legge approvato, salvo intese, dal Consiglio dei Ministri per la tutela del lavoro rischia di non migliorare le condizioni dei rider”

“Soprattutto, da una parte rischia di autorizzare le piattaforme a non applicare il contratto collettivo, lasciando nella precarietà migliaia di lavoratori. Dall’altra, rischia di abbassare i livelli degli accordi collettivi futuri”.

“Questo decreto - spiega - prevede che i lavoratori rider continuino a essere considerati autonomi e non subordinati, con una retribuzione, inoltre, scaturita da un mix tra fisso paga oraria e cottimo”. 

Toscana, buona pratica

Nella nota il Segretario porta a esempio la Toscana in cui è stato stipulato un accordo tra l’azienda Runner Pizza e le Organizzazioni Sindacali confederali, in cui è stato applicato ai lavoratori il Contratto Collettivo Nazionale Logistica, Trasporto Merci e Spedizione. Quindi sono previste tutele e garanzie. Accordo che prevede inoltre che i rider sia subordinati e non autonomi. 

Decreto-Legge rider 

Il decreto nasce da una intesa M5S-Lega e sarà inserito nel decreto sulle crisi aziendali. Obiettivo della bozza quello di “promuovere un’occupazione sicura e dignitosa”, spiega Di Maio nel corso di una diretta Facebook, e “accrescere e riordinare i livelli di tutela per i prestatori occupati con rapporti di lavoro non subordinato”.

Secondo il testo, i rider saranno iscritti ad una piattaforma digitale tramite la quale riceveranno gli ordini. Avranno poi una assicurazione Inail obbligatoria contro infortuni e malattie e la retribuzione sarà un mix di cottimo e paga oraria e si demanda si contratti collettivi la possibilità di definire “schemi retributivi modulari e incentivanti, che tengano conto delle modalità di svolgimento della prestazione e dei diversi modelli organizzativi”.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Decreto crisi e rider: Uiltrasporti, passi in avanti per le necessarie tutele

“Apprezziamo il miglioramento apportato nella normativa di tutela del lavoro tramite piattaforme elettroniche dalla legge di conversione del Decreto crisi”. Lo hanno detto il...

Uiltrasporti: chiediamo una convocazione urgente al nuovo governo

“Augurando buon lavoro al nuovo Governo ed in particolare ai ministri Paola De Micheli, Nunzia Catalfo e Stefano Patuanelli, come organizzazione sindacale dei trasporti riaffermiamo...

Lavoratori in sciopero al Porto di Cagliari. Uiltrasporti chiede una cabina di regia per i porti

Stipendi non pagati a maggio e posti di lavoro persi o in bilico. Sono queste le ragioni alla base dello sciopero in corso da questa mattina al porto industriale di Cagliari con manifestazione...

Rider, Tarlazzi (Uiltrasporti): applicare il Ccnl della logistica

“Per dare diritti e tutele ai lavoratori rider basta applicare il Ccnl Logistica, Trasporto merci e Spedizione, che ha già recepito questa tipologia di lavoratori con adeguati...

Porti, Uiltrasporti: Iva AdSP, evitare strumentalizzazioni per cambiare la natura giuridica delle Authority

“Governo e Mit diano una risposta ferma e decisa alla Commissione europea”. E’ quanto affermano il Segretario generale Claudio Tarlazzi ed il Segretario nazionale Marco Odon...

Decreto Genova: Uiltrasporti, Tarlazzi chiede di ridare priorità al trasporto su ferro

“Chiediamo al Governo di ripristinare nel Decreto Genova i 791 milioni di euro previsti per il Terzo valico, opera fondamentale perl’economia di tutto il Nord Ovest e per i porti della...

Porti, Uiltrasporti: la riforma non decolla

“A due anni dall’emanazione della riforma della governance dei porti italiani con il varo delle AdSP sotto un’unica regia in grado di fare sistema per il bene Paese, i risultati...

Rider: qualità e sicurezza nel lavoro grazie alla nuova articolazione nel Ccnl Logistica

"Finalmente l’attività lavorativa dei rider ha definite tutele e diritti ed è completamente riconducibile al rapporto di lavoro subordinato a cui si applicano tutte le coperture...