CLdN Cargo sbarca in Italia: una nuova sede nel centro di Milano per ampliare i mercati del Made in Italy

CONDIVIDI

venerdì 10 dicembre 2021

CLdN Cargo è pronta a investire nel mercato Italiano. L’operatore logistico internazionale ha siglato un accordo di rappresentanza con la neo costituita Macama srl che rappresenterà le diverse società parte del gruppo CLdN Cargo in Italia. Con l’apertura di una sede nel nostro Paese, a Milano, CLdN Cargo conferma la volontà di supportare il mercato manifatturiero Italiano offrendo il proprio network di servizi intermodali e consentendo al Made in Italy di allargare il proprio mercati di riferimento.

Una strategia di crescita dei trasporti intermodali 

Da più di cinque anni, CLdN Cargo opera in Italia con la propria flotta di 5.500 unità intermodali e oggi, con l’apertura della nuova sede milanese è sempre più vicina ai propri clienti Italiani.

“Questo ufficio, localizzato in centro a Milano, ci aiuterà ad essere più vicini alle esigenze della nostra clientela attuale e futura – ha dichiarato un portavoce di CLdN Cargo –. Siamo orgogliosi di poter contare su questo nuovo asset che siamo certi ci aiuterà a costruire una relazione sempre più stretta con i nostri clienti Italiani”.

Nel corso degli anni, il portafoglio di servizi è costantemente cresciuto, espandendo il numero di relazioni ferroviarie al servizio del network di traghetti Ro-Ro che collegano i terminal CLdN di Rotterdam e Zeebrugge con diversi porti nel Regno Unito, Irlanda e Scandinavia.

La collaborazione con Macama srl si inserisce appunto nell’ambito di questa strategia che vede una fase di crescita per tutto il comparto dei trasporti intermodali per i prossimi 3 anni almeno e consentirà di consolidare la presenza promuovendo il brand attraverso una capillare presenza sul territorio.

 

L’impegno per un trasporto sempre più sostenibile

Il modello di trasporto Intermodale di CLdN Cargo fa leva sulle diverse connessioni ferroviarie disponibili dal Nord Italia con una emissione media di CO2 pari a 24g per tonnellata/kilometro. Inoltre grazie agli sviluppi infrastrutturali legati alla recente apertura di Alptransit (trafori Ceneri e Gottardo) il trasporto ferroviario rappresenterà la leva principale di sviluppo della compagnia nei prossimi anni. Tutto il Gruppo CLdN conferma il proprio impegno per la sostenibilità oggi e per gli anni a venire; a riprova di ciò la divisione Ro-Ro (CLdN Ro-Ro), sulla quale imbarca la stragrande maggioranza delle unità CLdN Cargo, è tra le compagnie di navigazione che può vantare il minor impatto ambientale in termini di emissioni CO2 per tonnellata trasportata, come certificato da una recente analisi della società di consulenza Pricewaterhousecoopers.

Tag: logistica, trasporto intermodale, trasporti internazionali

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Amazon apre un nuovo centro di distribuzione a San Salvo, previsti 1.000 nuovi posti di lavoro

Operativo il nuovo centro di distribuzione Amazon di San Salvo, in provincia di Chieti, il decimo in Italia. La struttura - sottolinea il colosso dell'ecommerce - prevede la creazione di 1.000 posti...

Emissioni e trasporti: dall'Ue una consultazione pubblica per compiere scelte informate e più sostenibili

Facilitare la misurazione e il confronto delle prestazioni ambientali delle diverse modalità di trasporto. La Commissione europea ha avviato una consultazione pubblica su un'iniziativa volta a...

In Francia parte la sperimentazione con semirimorchi 46 ton che operano nel trasporto combinato

Avviata in Francia la sperimentazione di semirimorchi con oltre 4 assi a 46 tonnellate impegnati in trasporti combinati con ferrovie o vie navigabili.Sono interessati dalla sperimentazione i...

Polo Logistica FS: via al programma di rinnovo dei carri per il trasporto ferroviario delle merci

Lavorare nella direzione della sostenibilità e dello shift modale per raddoppiare il traffico merci su ferro entro il 2030. Anche per fare fronte alle difficoltà che il settore...

Fedespedi: nominati i cinque vicepresidenti

Nuove nomine ai vertici di Fedespedi. Durante il Consiglio direttivo, il presidente Alessandro Pitto ha nominato 5 Vicepresidenti: Alessandro Albertini (Presidente di ANAMA, sezione aerea...

L'automazione al servizio del settore Mobility

La Trasformazione Digitale dei Trasporti e, più nello specifico, l’automazione di infrastrutture e mezzi è di fatto improcrastinabile per una moltitudine di ragioni....

Interporto Padova: Dissegna Logistics amplia il polo logistico

Dissegna Logistics amplia il proprio polo logistico all’interno di Interporto Padova. L’obiettivo è quello di sviluppare ulteriormente i collegamenti intermodali da e per il...

Parte da Milano la sperimentazione del primo robot-fattorino per le consegne

Un robot-fattorino in grado di trasportare alimenti e prodotti sia in ambienti esterni che all'interno di edifici. Al via, per la prima volta in Italia, la sperimentazione di una flotta di robot a...