Amazon: entrato in funzione il nuovo deposito di smistamento di Pisa

CONDIVIDI

mercoledì 4 novembre 2020

Amazon espande la sua rete logistica con l’apertura del nuovo deposito di smistamento di Monticchiello, nell’area industriale alle porte di Pisa. La nuova struttura consentirà consegne più veloci ai clienti, in particolare residenti nelle province di Pisa, Livorno e Lucca.

Il nuovo deposito, che si estende su una superficie di oltre 10.000 metri quadrati, creerà nei prossimi anni circa 30 posti di lavoro a tempo indeterminato per operatori di magazzino. Inoltre, è previsto che i fornitori di servizi di consegna di Amazon assumano oltre 70 autisti a tempo indeterminato che ritireranno gli ordini dal deposito e li consegneranno ai clienti finali in Toscana.
Gli ordini dei clienti saranno spediti dal più vicino centro di distribuzione o centro di smistamento al deposito dove saranno caricati sui veicoli dei corrieri per la consegna finale. Il primo prodotto consegnato dal deposito di Pisa è stato un alimentatore per sistemi di mining e server.

“L’apertura di Amazon a Pisa conferma che la nostra città è attrattiva per nuovi insediamenti produttivi e della logistica – ha dichiarato il sindaco Michele Conti – e rafforza la vocazione di Monticchiello come area industriale e di servizi alle porte della città, grazie alla vicinanza strategica con importanti infrastrutture di collegamento come le autostrade Genova-Rosignano e Firenze-Mare, l’aeroporto Galileo Galilei, il Porto mercantile e l’Interporto di Livorno, la strada di grande comunicazione Firenze-Pisa-Livorno e la stazione ferroviaria di Pisa. Come amministrazione saremo pronti a sostenere le iniziative della multinazionale a favore del territorio, della sostenibilità e dell’innovazione”.

L’edificio ha ottenuto la certificazione energetica Breeam Very Good. Il tetto e le facciate sono stati costruiti con materiali di alta qualità per fornire un livello di isolamento ad alta efficienza termica. Sul tetto, è stato installato un sistema di pannelli solari fotovoltaici per produrre 150 kW di energia elettrica (l’equivalente del 50% del consumo energetico della struttura) e l’edificio è stato dotato inoltre di un sistema di illuminazione completamente a LED, integrato dall'illuminazione naturale grazie a una quantità significativa di finestre e lucernari (pari al 20% dell'intera superficie), il 20% in più rispetto agli edifici standard.
Un sistema BMS (sistema di gestione dell’edificio) monitorerà l’utilizzo di tutte le strumentazioni presenti all’interno dell’impianto, permettendo al responsabile del centro di mantenere livelli fissi di risparmio energetico. L'edificio disporrà di 30 colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici che agevoleranno una modalità di trasporto a emissioni zero.
Tutti questi interventi – sottolinea l’azienda – sono in linea con The Climate Pledge cofondato da Amazon e Global Optimism, l’impegno a raggiungere zero emissioni di CO2 entro il 2040, con 10 anni di anticipo rispetto all’Accordo di Parigi.

“Il nuovo deposito di Pisa ci consentirà di rafforzare ulteriormente la nostra rete logistica in Toscana, permettendoci di rispettare le promesse di consegna ai clienti e supportare tutte le aziende che vendono i loro prodotti su Amazon – ha dichiarato Gabriele Sigismondi, responsabile di Amazon Logistics in Italia –. Inoltre, siamo particolarmente orgogliosi di questo magazzino dal punto di vista della sostenibilità: questo centro, realizzato con particolare attenzione al rispetto dell’ambiente, rappresenta una dimostrazione ulteriore dell’impegno di Amazon che tutti i giorni lavora per soddisfare le richieste dei clienti costruendo una rete logistica sempre più innovativa e sostenibile”.

 

Tag: amazon

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Logistica: Amazon apre un nuovo centro ad Ardea (Roma)  

  Amazon ha annunciato l'apertura di un nuovo centro di distribuzione ad Ardea, città metropolitana di Roma.  Il nuovo centro sarà operativo entro la prossima primavera e...

Stellantis: accordo con Amazon per lo sviluppo di soluzioni software customer-centric sui propri veicoli

Trasformare l’esperienza di guida favorendo la transizione del settore della mobilità verso un futuro sostenibile e reso più efficiente dall’impiego di software. Questo...

Black Friday: revocato lo sciopero dei driver, siglato accordo per la distribuzione di Amazon

Revocato lo sciopero dei driver proclamato per il Black Friday del 26 novembre. (Ne avevamo parlato qui). Tra Assoespressi assistita dalla Confetra e le federazioni del settore trasporti, logistica e...

Amazon: in Italia nel 2021 creati 3.000 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato

Gli investimenti di Amazon in Italia sono passati da 1,8 miliardi di euro nel 2019 a 2,9 miliardi nel 2020, per un totale di 8,7 miliardi dall'apertura di Amazon.it. Lo rende noto il Grupp...

Per Amazon 1.064 veicoli commerciali Iveco S-Way a gas naturale

Amazon ha acquistato da Iveco (gruppo Cnh Industrial) 1.064 veicoli commerciali S-Way alimentati a gas naturale a supporto delle proprie attività europee. Il primo lotto di 216...

Ecco cosa offre Amazon Relay ai trasportatori in cerca di opportunità

Una cosa è certa: negli ultimi anni Amazon è cresciuta e oggi, a maggior ragione dopo aver gestito in modo impegnativo l’emergenza sanitaria, è pronta ad effettuare...

Logistica: Amazon Italia aumenta la retribuzione dei propri dipendenti

Arriva l'aumento della retribuzione d’ingresso per tutti i dipendenti impiegati presso i siti logistici Amazon in Italia annunciato nei giorni scorsi (ne avevamo parlato qui). Con l'aument...

Conftrasporto: da Amazon disponibilità ad un aumento salariale per i dipendenti

Nuovo incontro sul solco del Protocollo di relazioni industriali firmato il 15 settembre al ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (ne avevamo parlato qui) tra Amazon e sindacati. Le...