Alis: auspichiamo governo forte che riconosca il ruolo fondamentale di trasporto e logistica

CONDIVIDI

mercoledì 27 gennaio 2021

"Nonostante stiamo vivendo una fase politica e socio-economica molto difficile ed incerta, dovuta alla crisi di Governo e al protrarsi dell’emergenza sanitaria da Covid-19, Alis sta programmando insieme a tutti gli associati una intensa attività per i prossimi dodici mesi, che auspichiamo possano generare opportunità di ripresa e di crescita per il Sistema Paese e per le aziende del nostro cluster". Lo ha detto il Presidente di Alis Guido Grimaldi aprendo i lavori dell'ultimo Consiglio direttivo.

Tra i temi centrali, particolare attenzione è stata posta alla campagna di vaccinazione: "Siamo intervenuti mediaticamente in questi giorni al fine di chiedere al Governo di riconoscere il popolo del trasporto e della logistica tra le categorie prioritarie della somministrazione dei vaccini, ovviamente dopo i medici e gli operatori sanitari, ed il nostro appello è stato accolto da autorevoli rappresentanti governativi ed esponenti di tutte le forze politiche, a testimonianza del fatto che la nostra richiesta è trasversale, condivisibile e necessaria. Ci auguriamo che dalla condivisione delle idee si passi, quanto prima, agli atti pratici”, ha spiegato il presidente.

Gli interventi previsti dal PNRR


Sono inoltre al centro dell'attenzione del cluster gli interventi previsti dal PNRR in materia di infrastrutture e intermodalità per una logistica integrata, di digitalizzazione e innovazione per una maggiore competitività del sistema produttivo, di transizione energetica per lo sviluppo della mobilità sostenibile, per la produzione di energia da fonti rinnovabili e per la promozione della distribuzione e dell’utilizzo dell’idrogeno verde.

“Proprio nel PNRR, così come nella Legge di Bilancio - ha aggiunto Guido Grimaldi - abbiamo riscontrato che molte delle proposte presentate da Alis alle Istituzioni per il rilancio del trasporto e della logistica sono state recepite o sono comunque oggetto di necessarie riforme. Pensiamo ad esempio agli incentivi Marebonus e Ferrobonus, per i quali la Legge di Bilancio prevede ulteriori dotazioni finanziarie per il 2021, oltre a quelle già approvate con precedenti provvedimenti, e specifici nuovi stanziamenti fino al 2026: un segnale incoraggiante per chi, come ALIS, ha sempre evidenziato la necessità di considerare tali misure strutturali e non solo come singoli bonus, ma allo stesso tempo riteniamo opportuno destinare maggiori risorse per valorizzare concretamente il virtuoso atteggiamento degli operatori intermodali che hanno permesso di raggiungere dati significativi in termini di riduzione delle emissioni inquinanti, decongestionamento della rete stradale e conseguente minore incidentalità”.

"Seguiamo con interesse gli esiti politici di questo momento, auspicando per il bene del nostro Paese la rapida formazione di un Governo forte, che riconosca da subito e appieno il ruolo fondamentale svolto dal trasporto e dalla logistica e che coinvolga maggiormente tutte quelle realtà associative che, come Alis, in prima linea rappresentano gli imprenditori e gli operatori del settore".

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Confartigianato Trasporti: nel Recovery Plan mancano misure per intermodalità e rinnovo veicoli

"Nel Recovery Plan si è persa l’occasione per sostenere con risorse e progetti dedicati l’intermodalità dei trasporti su gomma-ferro-mare, il rinnovo e...

Regione Abruzzo: 1 milione di euro per trasporti e infrastrutture. Finanziamenti anche per il Centro smistamento Merci della Marsica

Un milione di euro per il settore delle infrastrutture e dei trasporti: è quanto previsto dalla Giunta della Regione Abruzzo che negli scorsi giorni ha approvato una delibera dedicata. Nello...

Rimorchi e semirimorchi: mercato in perdita del 21,2% nel 2020

Nel mese di dicembre 2020 il mercato dei rimorchi e semirimorchi con massa totale a terra superiore a 3,5t denuncia una condizione di stabilità rispetto al dicembre 2019, facendo registrare...

Trasporto pubblico, al MIT il primo incontro della nuova Commissione: l'obiettivo è un nuovo modello di mobilità

Si è svolta oggi la prima riunione di insediamento al MIT della commissione di studio incaricata di avanzare proposte per la riforma del trasporto pubblico locale, presieduta dal professor...

Gnv: la nuova M/n Sealand si unisce alla flotta

Si arricchisce la flotta di Gnv. La compagnia ha infatti annunciato l’arrivo della M/n Gnv Sealand, unità costruita nel 2009 presso i Cantieri Visentini, con capacità di 2.255...

Ferrovie: trasporto combinato più rapido sulla tratta Verona-Giovinazzo

Nuova collaborazione tra il Polo Mercitalia (Gruppo FS) e Lugo Terminal nel servizio di trasporto combinato non accompagnato sulla tratta Verona-Giovinazzo (BA).La direttrice collega Verona Quadrante...

Smet: un nuovo servizio intermodale per semirimorchi tra Bologna e Colonia

Un nuovo servizio intermodale ferroviario per semirimorchi collegherà l’Italia alla Germania. Si tratta del servizio del Gruppo Smet che, a partire dall’11 gennaio prossim...

Ferrovie: nuovo collegamento merci intermodale tra Parma e Giovinazzo (BA)

L’11 gennaio sarà inaugurato il nuovo collegamento ferroviario intermodale tra Parma e Giovinazzo (Bari), con sosta commerciale a Lugo (Ravenna).La nuova tratta nasce da una nuova...