Mobilità intelligente: intesa Mit e Mid per sviluppare veicoli a guida autonoma

venerdì 15 maggio 2020 17:52:26

Sviluppare e sostenere la ricerca applicata, sperimentazione e prototipazione, produzione e formazione di nuove professionalità nell’ambito dei veicoli e mezzi di trasporto innovativi a guida autonoma e connessa. Questo l’oggetto del protocollo di intesa sottoscritto oggi dalle Ministre per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione, Paola Pisano e per le Infrastrutture e i Trasporti, Paola De Micheli.
L’accordo inoltre sostiene e incentiva la collaborazione e il partenariato tra le Istituzioni pubbliche, le Imprese, le Università, gli Enti di ricerca.

“Questo protocollo d’intesa è un passo importante. Le ricerche e le sperimentazioni nazionali e internazionali sui veicoli e mezzi innovativi a guida autonoma rendono infatti concreta la possibilità che tali mezzi siano progressivamente introdotti sui mercati nei prossimi anni - ha dichiarato la Ministra Paola Pisano - E’ necessario che le Istituzioni pubbliche accompagnino ed indirizzino il processo di ricerca in modo da conservare e rafforzare l’ecosistema favorevole allo sviluppo dell’innovazione nel campo della mobilità e dei trasporti, anche allo scopo di valorizzare il know-how esistente e attrarre l’insediamento di ulteriori imprese.

Innovazione e digitalizzazione, oggi più che mai, giocano un ruolo fondamentale nelle nostre vite. Hanno reso possibile il cambiamento e ci guidano verso il futuro. Un futuro nel quale il progresso tecnologico è e sarà uno degli strumenti fondamentali per rispondere ai nuovi bisogni delle persone. A noi come Governo, a me in particolare come ministero delle infrastrutture e dei trasporti, il compito di leggere questi nuovi bisogni, interpretarli e codificarli per poi consentire alle imprese di fornire le giuste risposte. Solo così il pubblico potrà svolgere quel ruolo di acceleratore e di vero motore dei processi di crescita, al servizio del Paese e a fianco di importanti filiere industriali”. Queste le parole del Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Paola De Micheli.

Il Protocollo di Intesa è il primo atto di una collaborazione più ampia che prevede, fra l’altro, la produzione di avvisi pubblici rivolti ai soggetti interessati a promuovere sul campo lo sviluppo delle modalità alternative di mobilità e trasporto, sia in termini di offerta (sperimentazione, sviluppo industriale), che di domanda, promuovendo l’ecosistema del veicolo autonomo, connesso, ecologico e condiviso, anche attraverso l’istituzione di un polo per lo sviluppo tecnologico e la produzione di autoveicoli innovativi (Polo della Mobilità Innovativa), nonché la crescita di competenze utili a creare una nuova filiera del veicolo e del mezzo di trasporto autonomo e connesso grazie all’incremento di processi, infrastrutture e occasioni di contaminazione in questo specifico ambito.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Aniasa: la nuova sezione Digital Automotive per una mobilità sempre più smart, condivisa e sostenibile

Supportare la transizione dalla proprietà all’uso dei veicoli che nel nostro Paese ha già portato 1 vettura su 4 ad essere immatricolata a noleggio. Consolidare il ruolo di...

Ecoverso, auto elettriche e ibride: tutte le possibilità di risparmio dalle emissioni di Co2 al bollo

Quali sono le possibilità di risparmio delle auto ibride ed elettriche? Ecoverso (ex GAI – Gruppo Acquisto Ibrido) - associazione di acquisto solidale nata nel 2013 con l’obiettivo...

Mobilità sostenibile: a Parma via al progetto Bike to Work

“Bike to work, è un progetto che vuole incentivare la ciclabilità e nello specifico lo spostamento casa-lavoro, ma è anche un modello che vede ancora una volta una rete tra...