Protezione da missili balistici per la Marina nel 2024

mercoledì 7 marzo 2018 16:36:51

La Marina Militare italiana avrà, a partire dal 2024, capacità antimissile (BMD Ballistic Missile Defence), con la consegna del primo pattugliatore polivalente d’altura (PPA) “full version”, previsto dalla legge navale, che potrà integrare il missile Aster Block 1 NT di Mbda, associato al radar, con range migliorato, che Leonardo ha sviluppato per la piattaforma anfibia multiruolo LHD. Lo scrive la testata specializzata Navy Recognition, spiegando che l’unità navale in questa particolare configurazione sarà in grado di scoprire e ingaggiare missili balistici autonomamente, o in cooperazione con altri sistemi di scoperta, collegati tra loro mediante Link 16.
L’Aster 30 Block 1 NT, per cui la Difesa italiana aveva espresso nel 2017 l’intenzione di poterlo impiegare anche sulle PPA, è l’evoluzione di medio raggio del missile Aster Block 1, in uso all’Esercito, sviluppato per minacce di corto raggio. Il missile avrà tra gli sviluppi, un nuovo seeker operante in banda Ka, al posto di quello in banda Ku, e un sistema di controllo d’arma aggiornato. Questi ammodernamenti comporteranno un significativo aumento delle performance del missile.
La nuova munizione sarà in grado di gestire missili con testate multiple e potrà intercettare i missili balistici a più corta gittata tra quelli appartenenti al settore a medio raggio (MRBM – Medium Range Ballistic Missiles).
La Marina riceverà una nave anfibia, un’unità logistica e 7 pattugliatori polivalenti d’altura. Secondo la stampa internazionale, novità potrebbero arrivare anche per quanto riguarda il programma MEADS (Medium Extended Air Defence Systems), che per l’Italia vede la partecipazione di Mbda e di Leonardo, assieme al prime contractor Lockheed Martin. Secondo quest’ultima un accordo con la Germania, terzo partner del programma internazionale, potrebbe essere raggiunto quest’anno. 


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi gli altri articoli della categoria: Difesa

Altri articoli della stessa categoria

Aeronautica: primi equipaggi di aeromobili a pilotaggio remoto “Predator” completamente addestrati in Italia

venerdì 3 agosto 2018 11:21:13
Si è concluso presso la base aerea di Amendola il primo corso di abilitazione interamente svolto in Italia per piloti e sensor operator su velivoli a...

Spartan Alliance: per l’AM un’esercitazione interamente virtuale

lunedì 23 luglio 2018 11:03:39
Un’esercitazione interamente simulata al computer: questa la particolarità della Spartan Alliance 18-8, l’esercitazione condotta...

Leonardo e AM insieme per una nuova International Flight Academy School

martedì 17 luglio 2018 14:48:37
Nasce una nuova realtà per l’addestramento dei piloti militari: è l’International Flight Training School (IFTS) che fornirà...

Concluso il primo Airathon dell’Aeronautica Militare

giovedì 7 giugno 2018 12:58:07
Si è concluso all'aeroporto militare di Pratica di Mare, presso il Centro Sperimentale Volo dell'Aeronautica Militare, il primo “Airathon”...

Primi F-35B per il Regno Unito

giovedì 7 giugno 2018 15:53:32
Il Regno Unito ha dato il benvenuto ai primi quattro F-35B, che voleranno per la Royal Air Force e la Royal Navy. I caccia sono partiti dalla base aerea dei...