Veicoli rimorchiati: ottobre negativo (-5,1%). Il 2020 registra una perdita del 26,6%

CONDIVIDI

martedì 24 novembre 2020

Il mercato dei rimorchi e semirimorchi con massa totale a terra superiore a 3,5t per il mese di ottobre 2020 denuncia un calo delle immatricolazioni di - 5,1% rispetto ad ottobre 2019 (1.080 unità immatricolate contro 1.138).

Lo segnala il Centro Studi e Statistiche di UNRAE, l’Associazione delle Case estere, sulla base dei dati di immatricolazione forniti dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Questo andamento porta il dato consolidato dei primi dieci mesi dell’anno a -26,6% rispetto allo stesso periodo del 2019, con 8.981 unità immatricolate contro 12.231.

“Il mercato dei rimorchiati – osserva Paolo A. Starace, Presidente della Sezione Veicoli industriali di Unrae – benché da un paio di anni manifesti una volatilità ancora maggiore di quello degli autoveicoli, ne ricalca lo stesso trend: dopo l’apparente recupero di agosto e settembre torna su valori in sostanziale caduta. Difficile prevedere che il 2020 chiuda con una perdita inferiore al 28/30% rispetto al 2019”.

Unrae sostiene da tempo la necessità di una indagine accurata sul parco dei veicoli rimorchiati immatricolati in Italia – ricorda Starace – al fine di individuare le misure più adeguate ad un suo concreto svecchiamento, non solo attraverso il sostegno finanziario o fiscale, ma anche attraverso disposizioni tecniche che ne promuovano un rinnovo mirato, ad esempio con l’adozione di controlli tecnici più frequenti e severi sul circolante”.

“Il settore dell’autotrasporto di merci – sottolinea Starace – soffre da tempo delle rigidità burocratiche, indotte dal mancato aggiornamento di norme tecniche importanti, oltre che dalla carenza di strutture e risorse adeguate. L’imminente necessità di poter disporre di una catena logistica del freddo, per esempio, che consenta la distribuzione dei vaccini con le precauzioni e garanzie che questa attività essenziale richiederà, ripropone bruscamente gli annosi problemi legati ai tempi eccessivamente lunghi che occorrono per immatricolare veicoli speciali, allestiti per il trasporto di derrate in regime di temperatura controllata o di merci pericolose”.

“L’istituzione urgente di un Tavolo di lavoro, al quale partecipino anche i Costruttori, per individuare la soluzione più praticabile ai problemi che sorgeranno a breve – conclude Starace - dovrà essere una esperienza che non limiti i suoi effetti al superamento dell’emergenza, ma getti le basi per un cambio di approccio che sia inclusivo oltre che costruttivo”.

Tag: immatricolazioni, semirimorchi, rimorchi

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Unrae: a ottobre 2021 -11,2% per il mercato rimorchi e semirimorchi

Dopo i dati negativi del mercato veicoli industriali  registrati a ottobre 2021 (ne abbiamo parlato qui), arrivano segnali analoghi da quello dei rimorchiati. Il Centro Studi e Statistiche...

Anfia: calo a doppia cifra per il mercato autocarri (-18,3%) e autobus (-48,7%)

Sul comparto dei veicoli industriali pesa la crisi delle materie prime, in particolare lo shortage di semiconduttori, che causa ritardi di molti mesi nei tempi di produzione e consegna dei...

Acea: raddoppiate le immatricolazioni di auto ad alimentazione alternativa in Europa

Continua la crescita in Europa delle immatricolazioni di veicoli ad alimentazione alternativa. Lo conferma Acea nella sua elaborazione relativa al periodo gennaio-settembre 2021. Nei primi nove mesi...

Anfia: ottobre ancora con segno negativo per le immatricolazioni auto in Italia

A ottobre 2021 sono state 101.015 le auto immatricolate nel nostro Paese, in diminuzione del 35,7% rispetto a ottobre 2020 (157.188 immatricolazioni). Continua dunque la tendenza negativa già...

Rimorchi e semirimorchi: Unrae, mercato in crescita a settembre

Il mercato dei rimorchiati rialza la testa e registra +33,8% a settembre tornando positivo anche sul 2019: primi nove mesi +3,9%. Lo segnala l'elaborazione del Centro Studi e Statistiche UNRAE sulla...

Focus Anfia: i dati del mercato auto a settembre

A settembre 2021 in Italia sono state immatricolate 105.182 nuove autovetture, in calo del 32,7% rispetto a quelle di settembre 2020. Nei primi nove mesi del 2021, le immatricolazioni sono aumentate...

Auto: Acea, immatricolazioni ancora in calo, -23,1% a settembre. Incide la carenza di chip

Nel settembre 2021, le immatricolazioni di autovetture nell'Unione Europea hanno continuato il loro declino. La domanda è diminuita del 23,1% a 718.598 unità, segnando il numero...

Unrae: il mercato dei veicoli trainati ritorna ai livelli pre-pandemia

Il mercato dei veicoli trainati, grazie a una buona estate, comincia a rimettersi in pari coi livelli pre-pandemia. In base a quanto rilevato dal Centro Studi e statistiche di Unrae sulla base dei...