Conftrasporto: probabili nuove restrizioni per i tir al Brennero, necessario un chiarimento da parte del governo

CONDIVIDI

mercoledì 12 gennaio 2022

Un nuovo provvedimento restrittivo per i mezzi pesanti in transito sull’autostrada A22? L'allarme è stato lanciato da Conftrasporto-Confcommercio con una nota che annuncia la possibile introduzione di una sorta di prenotazione e un sistema di pedaggi "che danneggerebbe i Tir (e le merci) provenienti dall’Italia e diretti in Austria attraverso il corridoio del Brennero".

Secondo Conftrasporto, motivando il provvedimento con ragioni di salvaguardia ambientale, la Provincia di Bolzano infatti vorrebbe adottare una misura analoga a quella degli eco-punti introdotti all’inizio degli anni ‘90, che assegnava a ogni impresa un numero di punti che si riduceva in ragione delle emissioni dell’automezzo. 

“Il presidente della Provincia di Bolzano Arno Kompatscher, oggi, attualizza quell’impianto, anzi lo peggiora introducendo un sistema a prenotazione per gli automezzi pesanti - prosegue il presidente di Conftrasporto - Chi inquina maggiormente, lo attestano le statistiche ufficiali, sono le autovetture cariche di turisti, ma sembra più facile e funzionale colpire il trasporto merci e continuare ad attrarre villeggianti. Sempre in nome della tutela dell’ambiente, per carità”.

“Il sistema degli eco-punti venne bocciato a livello comunitario - ricorda il presidente Paolo Uggè – E una delle clausole che già allora il governo austriaco non voleva accettare era quella sulla libera circolazione delle merci. Alla fine però l’Austria acconsentì per poter entrare a far parte dell’Unione Europea. Da allora divieti e limitazioni si sono susseguiti negli anni, sempre più aspri. I Tir austriaci? Esentati”.

Una gestione di un sistema del traffico sul corridoio del Brennero

Ora, aggiunge Conftrasporto, la Provincia di Bolzano avrebbe redatto un capitolato con il quale affidare a uno studio l’elaborazione di una proposta di fattibilità per una gestione di un sistema del traffico sul corridoio del Brennero.
“Da che parte sta Bolzano? - chiede l'associazione -. Perché non suggerisce all’Austria di potenziare la ferrovia, anziché continuare a colpire la nostra economia? Forse perché richiederebbe molto più tempo e l’investimento dovrebbe essere sostenuto prevalentemente dal governo austriaco?”, aggiunge Uggè.

Conftrasporto conclude la nota chiedendo al governo italiano di chiarire la propria posizione in merito. 

Tag: conftrasporto, brennero, divieti di circolazione

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Roma: 17 e 18 gennaio stop ai veicoli più inquinanti nella Fascia Verde

Stop ai veicoli più inquinanti a Roma. Lo ha disposto il Campidoglio per i giorni 17 e 18 gennaio nella Fascia Verde. Il provvedimento si rivolge a tipologie di veicoli normalmente...

Un'autostrada digitale per il Brennero: Anita, il sistema prenotativo avrebbe conseguenze nefaste

Un'autostrada digitalizzata per controllare il volume di traffico sull’asse del Brennero. Il progetto sarà presentato nelle prossime settimane dal governatore altotesino Arno...

Camion, divieti di circolazione 2022 in Ue: ecco i primi calendari disponibili

L'associazione Anita sta pubblicando i calendari dei divieti di circolazione per i veicoli pesanti nella Ue e in Paesi non-UE per l’anno 2022. In particolare, i calendari disponibili fin...

A febbraio progetto definitivo per l’Alta Velocità Verona-Brennero. Aree verdi e ciclabili per riqualificare la linea dismessa

Rete Ferroviaria Italiana (RFI) e Italferr completeranno a febbraio il Progetto di fattibilità tecnico-economica dell’ingresso nord dell’Alta Capacità a Verona. Un...

Lavoro e vaccino obbligatorio, Conftrasporto: rischio concorrenza sleale delle imprese straniere in Italia

Rendere obbligatorio il vaccino per tutti i lavoratori potrebbe creare disparità nel settore trasporti tra gli operatori italiani e quelli che vengono dall'estero. L'allarme arriva da...

Roma: in Fascia Verde stop alla circolazione dei veicoli più inquinanti

Nuovo stop a Roma per i veicoli che contribuiscono ad aumentare i livelli di smog della Capitale. Il superamento dei livelli di PM10 rilevato dalla rete urbana di monitoraggio e validati...

Regione Lombardia: via libera a sostegno per formare nuovi autisti

La Regione Lombardia ha approvato un sostegno economico per il conseguimento della patente di autista. Ne ha dato notizia Conftrasporto-Confommercio. La misura approvata prevede fino a 8mila euro...

Conftrasporto: no all'emendamento Cingolani, servono sostegni per le imprese che hanno investito nel GNL

Il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani ha annunciato un emendamento per ridurre le agevolazioni sui carburanti fossili. Ma da Conftrasporto arriva parere negativo e, con una...