Pacchetto Mobilità Ue: ecco le proposte approvate dagli eurodeputati

venerdì 11 gennaio 2019 11:34:09

La Commissione TRAN del Parlamento Europeo ha votato sugli aspetti sociali e di mercato del I Pacchetto Mobilità.
Il risultato del voto dei primi due dossier (regolamento sui tempi di guida e di riposo e sul tachigrafo, - direttiva sul distacco dei conducenti) è stato negativo, in quanto gli eurodeputati hanno respinto gli emendamenti di compromesso.  

Riguardo al terzo dossier (inerente l'accesso al mercato internazionale del trasporto su strada) le proposte presentate dal relatore Ismail Ertug (S&D) sono state approvate. Diversi elementi del compromesso vanno nella direzione auspicata da Confartigianato Trasporti durante l'audizione di Unatras al Senato del 6 luglio 2017.  

Ecco gli elementi chiave: viene soppressa l'esenzione dal requisito di onorabilità per le imprese che esercitano con veicoli al di sotto delle 3,5 tonnellate; per il cabotaggio viene imposto un arco temporale di 3 giorni durante i quali un trasportatore può effettuare un numero illimitato di viaggi a seguito di un trasporto internazionale. Il periodo di raffreddamento (cooling off) deve essere di 60 ore dopo il ritorno nello Stato di stabilimento dell'impresa; obbligo di rientro del mezzo almeno una volta nello stato di stabilimento dell'impresa ogni 4 settimane; per l'accesso alla professione con veicoli da 2.4 ton a 3.5 ton viene imposto il requisito dell'idoneità finanziaria con importi ridotti; previsto il principio della co-responsabilità vettore-committente per violazioni alla normativa comunitaria; ruolo dell'ELA (Agenzia Europea del Lavoro) per lo scambio di informazioni tra le autorità competenti, nel sostegno agli Stati membri nel rafforzamento delle competenze attraverso lo scambio e la formazione del personale e nell'assistere gli Stati membri nell'organizzazione di controlli congiunti; il regolamento si applica anche ai trasporti di merci su strada in entrata o in uscita, come la tappa iniziale o finale, o sia la tappa iniziale che quella finale, di un trasporto combinato.

In termini procedurali, i coordinatori della Commissione TRAN si riuniranno per decidere sui prossimi passi sia in merito alle relazioni respinte che alla proposta sul cabotaggio che è stata approvata.

Confartigianato Trasporti, spiega l'associazione in una nota, in queste settimane seguite all'Accordo di compromesso del Consiglio Ue, attraverso la rappresentanza europea UETR e con il deciso sostegno della Confederazione ha sensibilizzato i membri del Parlamento Europeo e sollecitato soluzioni, quali l'introduzione di ulteriori principi di tutela per le pmi dell'autotrasporto, l'eliminazione di qualsiasi elemento di liberalizzazione senza certezza di uniformazione di regole e l'introduzione di strumenti tecnologici per i controlli ed il contrasto alla concorrenza sleale ed al dumping sociale. Queste istanze sono state recepite nel rapporto TRAN sull’accesso al mercato.


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Autotrasporto

Altri articoli della stessa categoria

Camion: 2018 positivo per autocarri (+5,1%) e autobus (+36,7%), flessione per i trainati

venerdì 18 gennaio 2019 16:43:14
A dicembre 2018, sono stati rilasciati 2.263 libretti di circolazione di nuovi autocarri (-18,1% rispetto a dicembre 2017) e 1.288 libretti di circolazione di...

Camion, obiettivi Ue CO2: mancano i punti di ricarica per i veicoli ad alimentazione alternativa

giovedì 17 gennaio 2019 10:14:42
In Ue è grave la mancanza di infrastrutture di ricarica e rifornimento per veicoli elettrici e di altro tipo in tutta l'UE. Lo comunica l'Associazione...

Cartello camion: le associazioni avviano azione per ottenere il risarcimento

mercoledì 16 gennaio 2019 12:13:16
Un'azione risarcitoria collettiva per il recupero del sovrapprezzo imposto dal cartello dei produttori di autocarri, già sanzionati il 19 luglio 2016...

Camion, revisioni officine private: per Anfia, Federauto e Unrae direzione giusta

martedì 15 gennaio 2019 10:28:29
Secondo Anfia, Federauto e Unrae la Legge di Bilancio 2019, di recente approvazione, interviene positivamente sulla materia delle revisioni dei veicoli pesanti...

Lahutte lascia Iveco

martedì 15 gennaio 2019 16:28:01
Pierre Lahutte si è dimesso dal ruolo di Brand President Iveco. Lo ha annunciato CNH Industrial con un comunicato."La Società ringrazia Pierre...