Umbria: 400 nuovi autobus entro il 2023 per Busitalia. Piano di investimento da 77 milioni di euro

CONDIVIDI

martedì 11 dicembre 2018

Un "piano quinquennale" che porterà nel 2023 ad un totale di 400 nuovi autobus per la mobilità dell'Umbria con un investimento di 77 milioni di euro: ad annunciarlo è stato Velio Del Bolgia, direttore regionale di Busitalia, che a Perugia ha presentato insieme a Regione e Comune la nuova flotta di mezzi (27 per i servizi urbani, 53extraurbani e tre da turismo) in servizio quest'anno lungo le strade dell'Umbria. Denominatore comune - è stato sottolineato -, il basso impatto ambientale e gli alti standard in termini di sicurezza, comfort ed accessibilità, grazie anche ai sistemi di videosorveglianza e ai dispositivi per l'accesso ai passeggeri a mobilità ridotta.

"Non è una normale operazione di rinnovo di autobus ma è il segno evidente di un cambiamento molto netto nel sistema dei trasporti su gomma dell'Umbria che Regione, Governo e Busitalia stanno mettendo in pratica e sul quale stanno lavorando insieme da qualche anno" ha detto la presidente umbra, Catiuscia Marini.
Intervenuta alla cerimonia insieme all'arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, cardinale Gualtiero Bassetti (che ha
benedetto alcuni bus in piazza IV Novembre), all'assessore regionale ai Trasporti, Giuseppe Chianella e al sindaco di
Perugia Andrea Romizi.  

Di nove diverse tipologie, nel loro insieme i bus "sono dislocati in tutta la regione - ha spiegato Del Bolgia - e in
grado di rispondere al meglio alle molteplici esigenze di mobilità di una regione, l'Umbria, dalle caratteristiche
morfologiche e paesaggistiche variegate". Sono inoltre tutti di nuova generazione classe Euro 6, a ridotte emissioni inquinanti. Importante caratteristica messa in evidenza è il sistema di video sorveglianza a bordo, a tutela della sicurezza dei viaggiatori e del personale, e la dotazione di sistemi di accessibilità per passeggeri a ridotte capacità motorie (pedana manuale per i mezzi urbani ed elevatore per i mezzi extraurbani).

Settantanove (su 83) mezzi destinati ai servizi di trasporto pubblico urbano ed extraurbano sono stati acquistati da
Busitalia con un investimento di circa 17 milioni di euro, con un finanziamento al 40% del Ministero delle  Infrastrutture e dei trasporti e della Regione Umbria. "Grazie ad un lavoro fatto negli anni scorsi con il Governo nazionale - ha affermato ancora Marini - siamo riusciti a ricostituire in Italia un Fondo nazionale dedicato al rinnovo del materiale rotabile del trasporto su gomma e su ferro che consente alle aziende di sostenere il progressivo rinnovo e riconversione delle flotte.
Al Fondo nazionale poi in Umbria, siamo riusciti ad aggiungere, nei cinque comuni interessati e cioè Perugia, Terni, Foligno, Spoleto e Città di Castello, i fondi provenienti dal programma Agenda Urbana, che significa un ulteriore investimento di circa 20 milioni di euro".

Ma il rinnovo della flotta della Direzione regionale Umbria di Busitalia non si ferma qui, come ha ricordato Del Bolgia
sottolineando che "è al vaglio del Consiglio di amministrazione dell'azienda un piano quinquennale". In aggiunta agli 83 bus presentati per il 2018, 313 sono quindi gli ulteriori nuovi che arriveranno in Umbria tra il 2019 e il 2023: 77 nel 2019 (di cui 37 urbani, 27 per l'extraurbano e 4 da turismo) e, dal 2020 al 2023, 59 per ogni anno.

Nel 2020 saranno introdotti anche i primi 20 bus elettrici, otto dei quali per Perugia. Un piano grazie al quale l'età media dei mezzi, che attualmente è di circa 13 anni, dovrebbe scendere fino a 10. "Questo percorso fatto insieme - ha concluso la presidente Marini - ci consentirà in tempi abbastanza brevi di eliminare i mezzi più inquinanti ed obsoleti che ancora percorrono le strade delle nostre città e di avere un parco macchine moderno ed al passo con le esigenze dei cittadini umbri e dei turisti che vengono nella nostra regione".

Tag: busitalia

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Ecco l’app per viaggiare sui servizi di Busitalia Campania

Un’applicazione per muoversi con il trasporto pubblico locale a Salerno e Provincia utilizzando i servizi di Busitalia Campania (Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane). L’app “QuiBus...

Anfia, giù il mercato dei bus: a febbraio -38,8%

Mentre gli autocarri e i veicoli trainati vanno su (ne abbiamo parlato qui), gli autobus vano giù: lo conferma Anfia, illustrando i dati delle immatricolazioni di febbraio 2021. Il mercato...

TUA Abruzzo continua il rinnovo del parco mezzi: 12 nuovi bus sostenibili entrano in flotta

Il parco mezzi di TUA SpA, la società abruzzese di trasporto pubblico locale, continua il suo processo di rinnovo immettendo nella flotta 12 nuovi veicoli. Dopo i 104 autobus del 2020, TUA...

Trasporto pubblico: 4mila nuovi bus elettrici e a idrogeno per il Regno Unito

Nuovi investimenti per un valore di 3 miliardi di sterline (3,5 miliardi di euro) sulla rete del trasporto pubblico inglese. Li ha annunciati il primo ministro britannico Boris Johnson. Il...

Sciopero trasporti lunedì 8 marzo: a Roma possibili disagi su bus, metro e tram

A Roma, lunedì 8 marzo, trasporto pubblico a rischio per gli scioperi generali di 24 ore proclamati dai sindacati Cub Trasporti e Cobas Lavoro Privato. L'agitazione interesserà la rete...

Trend di ripresa per il mercato di autocarri e veicoli trainati a gennaio 2021

Dopo una chiusura del 2020 fortemente negativa, con cali a doppia cifra sia per gli autocarri (-14%) sia per i veicoli trainati (-20,7%), a gennaio 2021 entrambi i comparti presentano un segno...

MAN Truck & Bus consegna 80 veicoli Lion’s Coach in Arabia Saudita

MAN Truck & Bus ha consegnato recentemente 80 veicoli Lion’s Coach in Arabia Saudita, si tratta del più grande contratto a una singola azienda, mai realizzato in questo Stato con il...

Operazione Truck and Bus: in Liguria controllati oltre 350 tir, multati 180 mezzi

In Liguria, le forze dell'ordine sono impegnate in un piano di controlli intensificati nei confronti dei mezzi pesanti, nell'ambito della campagna congiunta europea Truck and Bus che punta a...