Trasporto passeggeri: dal 6 maggio Flixbus potenzia la rete

CONDIVIDI

martedì 4 maggio 2021

Dopo il notevole rallentamento subito dalla rete del trasporto passeggeri a causa delle misure Covid, gli operatori si preparano a mettere in campo nuove forze per ridare slancio al settore.
In questo senso Flixbus ha annunciato un imminente potenziamento della rete di collegamenti in Italia, includendo nel proprio network nuove tratte attive da giovedì 6 maggio.

150 mete in tutta Italia: focus sulle città d'arte

A partire da giovedì 6 maggio, FlixBus collegherà circa 150 destinazioni in 18 regioni italiane, con una rete che si estenderà dal Friuli-Venezia-Giulia fino alla Sicilia.
Saranno garantite più corse al giorno fra i grandi centri italiani – come Roma, Milano, Napoli, Torino, Palermo, Genova, Bologna, Firenze, Bari, Venezia e Trieste – ma è soprattutto sulle medie e piccole destinazioni che FlixBus si concentrerà, con un occhio di riguardo per le città d'arte.
Da giovedì, città come Cremona, Udine, Reggio Emilia, Modena, Ferrara e Ravenna andranno ad aggiungersi a Bergamo, Brescia, Como, Trento, Bolzano, Parma, Siena, Macerata e Perugia fra i capoluoghi di provincia collegati al Nord e al centro, mentre fra i piccoli comuni saranno collegati, fra gli altri, Merano, in Alto Adige, e Todi, in Umbria, che si affiancheranno a destinazioni minori già raggiunte dalla rete di FlixBus, come Poggibonsi, in Toscana, e Osimo e Loreto, nelle Marche.

Confidando in un miglioramento della situazione, grande attenzione sarà rivolta anche al Sud Italia, dove l'attrattività del patrimonio storico e culturale non è generalmente supportata da una rete di trasporti adeguata.

Da qui, l'importanza, per FlixBus, di investire per l'estate su città di medie dimensioni di interesse culturale, come i capoluoghi di Caserta, Salerno, Andria, Lecce, Taranto, Matera, Cosenza, Reggio Calabria, Messina, Catania e Siracusa, a cui si affiancano, fra gli altri, i comuni di Altamura e Ostuni, in Puglia o di Corigliano e Rossano in Calabria.
Saranno inoltre operativi collegamenti verso diverse località minori, in linea con la volontà di garantire anche a chi risiede in aree meno collegate la possibilità di viaggiare e, viceversa, di agevolare i flussi turistici verso tali destinazioni: fra i piccoli centri collegati a partire da giovedì 6 maggio, si possono citare Pompei, in Campania, e Augusta, in Sicilia.

Da Rimini a Taormina, tutte le località marittime collegate

Non meno importante, per FlixBus, è garantire la mobilità verso aree a forte vocazione turistica: tra le stazioni balneari collegate sul litorale adriatico, si possono citare Rimini, in Romagna, Porto Recanati, Civitanova Marche e San Benedetto del Tronto nelle Marche, Pescara e Alba Adriatica in Abruzzo, Termoli in Molise e Polignano a Mare e Monopoli in Puglia.
Anche sul versante ionico, gli autobus verdi collegheranno svariate località marittime: partiranno giovedì i primi collegamenti con Taormina, in Sicilia, e con Policoro, in Basilicata, mentre in Calabria è già possibile raggiungere destinazioni rinomate come Sibari, Cariati e Cirò Marina. Sul versante tirrenico della punta dello Stivale, invece, è già collegata la località di Pizzo.

Intermodalità per un turismo più sostenibile

Questa estate saranno garantiti collegamenti diretti con molti fra i principali aeroporti italiani, dagli scali romani di Fiumicino e Ciampino a quello lombardo di Orio al Serio, passando per l'aeroporto veneziano di Marco Polo e quello napoletano di Capodichino, collegato a partire da giovedì 6 maggio.
Inoltre, la possibilità di sinergie modali col trasporto pubblico locale presso le autostazioni e le stazioni ferroviarie cittadine consentirà ai visitatori di esplorare con facilità le aree attigue senza dover ricorrere alla propria auto personale, in linea con l'ideale di un turismo lento e di prossimità, caratterizzato da un impatto ambientale ridotto e da un approccio immersivo al viaggio.

Collegamenti internazionali: più di 30 città collegate  

FlixBus continuerà a garantire la possibilità di viaggiare da e verso l'estero in sicurezza grazie ai numerosi collegamenti internazionali attivi.
Giovedì 6 maggio, Strasburgo si aggiungerà alle 11 destinazioni già raggiungibili in Francia, tra cui Parigi, Marsiglia, Lione, Tolosa, Nizza, Montpellier e Cannes, mentre Lugano e Lucerna si affiancheranno a Zurigo e Basilea tra le mete collegate in Svizzera. Saranno inoltre operativi collegamenti diretti con 10 città in Germania, tra cui Monaco di Baviera, Francoforte sul Meno e Stoccarda, con Barcellona in Spagna, con Lubiana in Slovenia e con Zagabria in Croazia.

Oltre che in Italia, FlixBus ha potenziato la propria offerta anche in vari altri Paesi: fra questi, la Germania, con la ripresa delle attività alla fine di marzo, e il Regno Unito, dove la società è tornata operativa lo scorso 15 aprile, inaugurando nuove rotte domestiche e consolidando la presenza sull'isola. Venerdì 7 maggio, invece, il servizio di FlixBus riprenderà anche in Francia.

Tag: flixbus, trasporto intermodale

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Ferrovie: Flixtrain sbarca in Svezia

Dopo il debutto in Germania, FlixTrain approderà in Svezia. L’operatore tedesco privato di servizi ferroviari a lunga percorrenza, infatti, renderà disponibili più di 30...

Turismo sostenibile: studio Flixbus, investire nelle infrastrutture per una rivoluzione green

In Italia, esiste, una comunità di viaggiatori responsabili disposti ad accogliere la sfida di una rivoluzione ecologica nella mobilità. Ma le carenze infrastrutturali vincolano a...

Polonia: 3,7 milioni di aiuti di Stato per il trasporto merci su ferro

3,7 milioni di euro di aiuti di Stato in Polonia per il trasporto ferroviario: arriva l’ok della Commissione europea alla misura atta a promuovere il trasferimento del trasporto merci dalla...

Intermodalità: unico biglietto treno + bus per raggiungere e spostarsi a L'Aquila

Accordo per il trasporto combinato treno+bus, siglato il primo aprile 2021, fra Trenitalia Abruzzo e AMA. Con un unico biglietto si potrà arrivare con un regionale di Trenitalia alla stazione...

Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta: nasce la nuova comunità logistica dei porti laziali

Nasce la nuova Comunità logistica portuale di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta (PLC). Le parti firmatarie hanno sottoscritto e condiviso il Memorandum of Understanding (MoU), che fa capo...

Trasporto intermodale: il Gruppo Smet acquista 300 nuovi eco trailer maxi volume

  Un investimento di 10 milioni di euro per lo sviluppo del trasporto intermodale. Il Gruppo SMET, operatore logistico intermodale, ha recentemente siglato un accordo con Real Trailer Krone...

Recovery Fund: investimenti, crescita digitale, infrastrutture nel manifesto di Conftrasporto-Confcommercio

Formazione professionale, transizione verde e digitale, infrastrutture: questi i tre punti fondamentali alla base del ‘manifesto’ di Conftrasporto-Confcommercio per il Recovery Fund. Il...

Trasporto merci, De Micheli in visita alla GTS Rail: la priorità è l'intermodalità

“Sono già pronti per la Puglia 10 miliardi del piano Italia Veloce per favorire lo sviluppo del trasporto più pulito, quello intermodale”, lo annuncia il Ministro dei...