Trasporto passeggeri: dal 6 maggio Flixbus potenzia la rete

CONDIVIDI

martedì 4 maggio 2021

Dopo il notevole rallentamento subito dalla rete del trasporto passeggeri a causa delle misure Covid, gli operatori si preparano a mettere in campo nuove forze per ridare slancio al settore.
In questo senso Flixbus ha annunciato un imminente potenziamento della rete di collegamenti in Italia, includendo nel proprio network nuove tratte attive da giovedì 6 maggio.

150 mete in tutta Italia: focus sulle città d'arte

A partire da giovedì 6 maggio, FlixBus collegherà circa 150 destinazioni in 18 regioni italiane, con una rete che si estenderà dal Friuli-Venezia-Giulia fino alla Sicilia.
Saranno garantite più corse al giorno fra i grandi centri italiani – come Roma, Milano, Napoli, Torino, Palermo, Genova, Bologna, Firenze, Bari, Venezia e Trieste – ma è soprattutto sulle medie e piccole destinazioni che FlixBus si concentrerà, con un occhio di riguardo per le città d'arte.
Da giovedì, città come Cremona, Udine, Reggio Emilia, Modena, Ferrara e Ravenna andranno ad aggiungersi a Bergamo, Brescia, Como, Trento, Bolzano, Parma, Siena, Macerata e Perugia fra i capoluoghi di provincia collegati al Nord e al centro, mentre fra i piccoli comuni saranno collegati, fra gli altri, Merano, in Alto Adige, e Todi, in Umbria, che si affiancheranno a destinazioni minori già raggiunte dalla rete di FlixBus, come Poggibonsi, in Toscana, e Osimo e Loreto, nelle Marche.

Confidando in un miglioramento della situazione, grande attenzione sarà rivolta anche al Sud Italia, dove l'attrattività del patrimonio storico e culturale non è generalmente supportata da una rete di trasporti adeguata.

Da qui, l'importanza, per FlixBus, di investire per l'estate su città di medie dimensioni di interesse culturale, come i capoluoghi di Caserta, Salerno, Andria, Lecce, Taranto, Matera, Cosenza, Reggio Calabria, Messina, Catania e Siracusa, a cui si affiancano, fra gli altri, i comuni di Altamura e Ostuni, in Puglia o di Corigliano e Rossano in Calabria.
Saranno inoltre operativi collegamenti verso diverse località minori, in linea con la volontà di garantire anche a chi risiede in aree meno collegate la possibilità di viaggiare e, viceversa, di agevolare i flussi turistici verso tali destinazioni: fra i piccoli centri collegati a partire da giovedì 6 maggio, si possono citare Pompei, in Campania, e Augusta, in Sicilia.

Da Rimini a Taormina, tutte le località marittime collegate

Non meno importante, per FlixBus, è garantire la mobilità verso aree a forte vocazione turistica: tra le stazioni balneari collegate sul litorale adriatico, si possono citare Rimini, in Romagna, Porto Recanati, Civitanova Marche e San Benedetto del Tronto nelle Marche, Pescara e Alba Adriatica in Abruzzo, Termoli in Molise e Polignano a Mare e Monopoli in Puglia.
Anche sul versante ionico, gli autobus verdi collegheranno svariate località marittime: partiranno giovedì i primi collegamenti con Taormina, in Sicilia, e con Policoro, in Basilicata, mentre in Calabria è già possibile raggiungere destinazioni rinomate come Sibari, Cariati e Cirò Marina. Sul versante tirrenico della punta dello Stivale, invece, è già collegata la località di Pizzo.

Intermodalità per un turismo più sostenibile

Questa estate saranno garantiti collegamenti diretti con molti fra i principali aeroporti italiani, dagli scali romani di Fiumicino e Ciampino a quello lombardo di Orio al Serio, passando per l'aeroporto veneziano di Marco Polo e quello napoletano di Capodichino, collegato a partire da giovedì 6 maggio.
Inoltre, la possibilità di sinergie modali col trasporto pubblico locale presso le autostazioni e le stazioni ferroviarie cittadine consentirà ai visitatori di esplorare con facilità le aree attigue senza dover ricorrere alla propria auto personale, in linea con l'ideale di un turismo lento e di prossimità, caratterizzato da un impatto ambientale ridotto e da un approccio immersivo al viaggio.

Collegamenti internazionali: più di 30 città collegate  

FlixBus continuerà a garantire la possibilità di viaggiare da e verso l'estero in sicurezza grazie ai numerosi collegamenti internazionali attivi.
Giovedì 6 maggio, Strasburgo si aggiungerà alle 11 destinazioni già raggiungibili in Francia, tra cui Parigi, Marsiglia, Lione, Tolosa, Nizza, Montpellier e Cannes, mentre Lugano e Lucerna si affiancheranno a Zurigo e Basilea tra le mete collegate in Svizzera. Saranno inoltre operativi collegamenti diretti con 10 città in Germania, tra cui Monaco di Baviera, Francoforte sul Meno e Stoccarda, con Barcellona in Spagna, con Lubiana in Slovenia e con Zagabria in Croazia.

Oltre che in Italia, FlixBus ha potenziato la propria offerta anche in vari altri Paesi: fra questi, la Germania, con la ripresa delle attività alla fine di marzo, e il Regno Unito, dove la società è tornata operativa lo scorso 15 aprile, inaugurando nuove rotte domestiche e consolidando la presenza sull'isola. Venerdì 7 maggio, invece, il servizio di FlixBus riprenderà anche in Francia.

Tag: flixbus, trasporto intermodale

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Trasporto intermodale: container e sollevamento verticale le opzioni migliori per il trasbordo secondo uno studio della Commissione Ue

Il Green Deal europeo prevede il ricorso al trasporto intermodale per una parte sostanziale del 75% delle merci interne trasportate oggi su strada, che dovrà essere spostato su rotaia e vie...

Gruppo FS: puntare sull'intermodalità per lo sviluppo del traffico merci verso il nord Europa

“Il nuovo piano industriale del Gruppo FS prevede obiettivi ambiziosi nel campo della logistica e nel miglioramento del traffico merci verso l’Europa. Puntiamo a sviluppare maggiori...

Caro gasolio: FlixBus chiede misure di contrasto più incisive

FlixBus chiede al Governo interventi più incisivi per aiutare il comparto trasporto passeggeri a ripartire a pieno ritmo. "Dopo due anni di pandemia, durante i quali il settore delle autolinee...

Nuovi collegamenti regionali in Italia per FlixBus

  La rete FlixBus cresce: arrivano a 230 il numero delle città collegate nel Paese. L'azienda lancerà una serie di nuove relazioni che consentiranno di spostarsi anche fra i...

Incondi (FlixBus): digitalizzazione e semplificazione per una maggiore competitività del trasporto passeggeri

Come aumentare la concorrenza nel settore del trasporto passeggeri? La risposta e nella digitalizzazione e nella semplificazione dell’iter burocratico. Se ne è discusso nella tavola...

Via al nuovo corridoio veloce per le merci tra il porto di La Spezia e il Terminal di Marzaglia

“Il Fast Corridor rappresenta una formula doganale che ben si sposa con i processi verticali di integrazione modale. Grazie a questa modalità vengono abbattuti i tempi di sosta portual...

FlixBus aderisce alla Carta Giovani Nazionale: 1mln di codici sconto per spostarsi a prezzi agevolati

La Carta Giovani Nazionale è l’iniziativa promossa dal Dipartimento del Governo per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale per consentire alle persone residenti in Italia...

Trasporto multimodale in Friuli Venezia Giulia: via libera dall'Ue a sovvenzioni per 30mln di euro

Incoraggiare il trasferimento del traffico merci dalla strada alla ferrovia e al trasporto per via navigabile nella Regione Friuli Venezia Giulia. A questo punta il regime di aiuti approvato dalla...