La turca Karsan produrrà la berlina Megane della Renault

CONDIVIDI

mercoledì 4 agosto 2021

La joint venture turco-francese Oyak Renault ha firmato un accordo quinquennale con il produttore di veicoli turco Karsan per la produzione del suo modello di berlina Megane.

L'accordo mira a trasferire l'attuale produzione di berline Megane a Karsan, facendo così spazio a una nuova generazione di veicoli presso lo stabilimento Oyak Renault. L'accordo dovrebbe entrare in vigore nell'ultima parte del 2022.

Mentre Karsan sarà responsabile della produzione e dell'assemblaggio del veicolo, la joint venture turco-francese continuerà a produrre parti per il telaio.

Oyak Renault continuerà inoltre ad essere responsabile della qualità dei veicoli completati e dei rapporti con i fornitori di ricambi. La produzione della Megane Sedan sarà portata avanti da Karsan per cinque anni, mentre l'attuale rete di vendita del veicolo continuerà così come è attualmente. Il progetto punta a una capacità produttiva annua di 55.000 unità.

Un nuova prospettiva per lo sviluppo del settore in Turchia

Il direttore generale di Oyak Renault, Antoine Aoun, ha affermato che la cooperazione con un marchio come Karsan, che ha una profonda conoscenza del settore e una forza lavoro competente, contribuirà notevolmente all'economia turca aggiungendo una prospettiva diversa al settore.

Il CEO di Karsan, Okan Baş, ha affermato che la sua azienda, che offre soluzioni di trasporto elettriche e high-tech globali adatte alle esigenze di mobilità dell'epoca, è felice di questa collaborazione con Oyak Renault.

“Credo che la nostra collaborazione con Oyak Renault continuerà rafforzandosi con questo progetto, di cui abbiamo fatto il primo passo. Allo stesso tempo, desideriamo che questo buon sviluppo sia di buon auspicio per la nostra industria automobilistica turca", ha affermato.

Oyak Renault, uno degli stabilimenti con la più alta capacità del Gruppo Renault con un volume di produzione annuale di 378.000 auto e 920.000 motori, continua a produrre ed esportare i nuovi modelli Clio, Clio Hybrid e Megane Sedan nonché motori e parti meccaniche utilizzate in quei modelli.

Tag: Turchia, renault

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Turchia: il marchio automobilistico TOGG lancia un nuovo programma di accelerazione della mobilità

Automobile Joint Venture Group (Togg), il consorzio che sviluppa l'auto indigena della Turchia, ha annunciato una cooperazione con Plug and Play, la più grande piattaforma di innovazione...

Turchia: le esportazioni di automobili toccano i 4,6 miliardi di dollari

In base a dati recenti  dell'Associazione degli Esportatori dell'Industria Automobilistica di Uludağ, le esportazioni di automobili della Turchia si sono avvicinate a 4,6 miliardi di dollari...

Turchia: ll boom delle start-up globalizzate e l’importanza degli IPA

Il Presidente dell'Ufficio Investimenti della Presidenza della Repubblica di Turchia, A.  Burak Dağlıoğlu, ha  condiviso il punto di vista su startup e investimenti diretti esteri (IDE)...

Le startup turche attirano investimenti per 1,4 miliardi di dollari

Secondo un recente rapporto di Startups.watch, nella prima metà del 2022 sono stati investiti 1,39 miliardi di dollari  in startup turche nelle fasi iniziali e successive di Venture...

Turchia: il rapporto  UNCTAD conferma la crescita degli investimenti diretti esteri

E’ stato pubblicato lo scorso giugno da  UNCTAD (United Nations Conference on Trade and Development) il rapporto annuale sui flussi mondiali degli investimenti diretti esteri (IDE). Sotto...

La Turchia registra  le esportazioni più alte di sempre nel  primo semestre 2022

Le esportazioni turche chiudono la prima metà del 2022 battendo ogni record nonostante l’aumento dei costi energetici causato dalla guerra in Ucraina. Nello specifico, le esportazioni di...

Italia-Turchia: l’incontro di Draghi con Erdogan ed il rilancio dei rapporti bilaterali tra i due paesi

Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha raggiunto  Ankara  ieri in occasione del terzo vertice intergovernativo tra Italia e Turchia ed ha incontrato il Presidente della Repubblica di...

La moneta elettronica PARAM riceve investimenti per 200 milioni di dollari

PARAM, il primo istituto di moneta elettronica turca ha ricevuto uno degli investimenti più importanti nel settore  delle tecnologie finanziarie, con una valutazione di oltre 200 milioni...