Automotive: la Turchia è quarto produttore in Europa e punta all’elettrificazione

CONDIVIDI

giovedì 4 novembre 2021

“Seguiamo la trasformazione del settore verso l'elettrificazione e lavoriamo con i grandi produttori internazionali per capire come la nostra componentistica può stare dietro a questo processo, perché la trasformazione dell'automotive è un'opportunità ma anche una minaccia se non guidiamo questo cambiamento”.  Lo ha detto il vice ministro turco dell'Industria e la Tecnologia, Mehmet Fatih Kacir, nel corso di un incontro con la stampa italiana a Istanbul organizzato dall'investment office della presidenza della Repubblica turca.

“Diamo incentivi alle aziende che si impegnano a trasformare le loro attività al passo con il comparto e aiutiamo quelle imprese che creano al loro interno strutture di ricerca”, ha continuato il vice ministro, sottolineando l'importanza del comparto per l'industria turca, sia nella produzione di veicoli sia nella componentistica.

“Nel 2020, si sono prodotti 1,3 milioni di veicoli in Turchia, un numero dovuto alla pandemia ma la nostra capacità produttiva è di 2 milioni di veicoli l'anno”, ha continuato spiegando che la Turchia è il quarto produttore in Europa e il 14esimo al mondo e ricordando che pre-pandemia la produzione arrivava a 1,5 milioni di veicoli.

In questo quadro, Mehmet Fatih Kacir ha aggiunto che ci si aspettano grandi cambiamenti nel settore nei prossimi 10 anni su tre direttrici: elettrificazione, connettività e guida autonoma.

Stazioni di ricarica in tutto il Paese e tutte le città

“Le auto elettriche stanno arrivando, molto più velocemente di quanto potevamo pensare negli anni scorsi e anche se in Turchia lo scorso anno il numero di auto elettriche vendute è stato basso, nei prossimi due anni è previsto un deciso aumento e per venire incontro alla trasformazione il governo ha pianificato un programma per portare le stazioni di ricarica in tutto il Paese e tutte le città”.

La Turchia è meno colpita da tensioni prezzi rispetto all'Europa ha aggiunto Mehmet Fatih Kacir: “Siamo più protetti perché abbiamo fonti di approvvigionamento diversificate con contratti a lungo termine e non vedo nell’immediato problemi per il Paese”.
La Turchia sta facendo grandi investimenti nelle energie rinnovabili e sta costruendo una centrale nucleare in Anatolia, per far fronte al proprio fabbisogno energetico nel lungo termine.

Tag: automotive, Turchia

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Caro carburanti: l'auto è ancora il mezzo preferito dagli italiani, ma cresce l'attenzione al risparmio

Gli italiani sono preoccupati per il bilancio familiare a causa del caro carburanti ma l’aumento ha impattato solo su una quota ridotta degli automobilisti nella scelta dell’alimentazione...

Turchia: il marchio automobilistico TOGG lancia un nuovo programma di accelerazione della mobilità

Automobile Joint Venture Group (Togg), il consorzio che sviluppa l'auto indigena della Turchia, ha annunciato una cooperazione con Plug and Play, la più grande piattaforma di innovazione...

Turchia: le esportazioni di automobili toccano i 4,6 miliardi di dollari

In base a dati recenti  dell'Associazione degli Esportatori dell'Industria Automobilistica di Uludağ, le esportazioni di automobili della Turchia si sono avvicinate a 4,6 miliardi di dollari...

Turchia: ll boom delle start-up globalizzate e l’importanza degli IPA

Il Presidente dell'Ufficio Investimenti della Presidenza della Repubblica di Turchia, A.  Burak Dağlıoğlu, ha  condiviso il punto di vista su startup e investimenti diretti esteri (IDE)...

Le startup turche attirano investimenti per 1,4 miliardi di dollari

Secondo un recente rapporto di Startups.watch, nella prima metà del 2022 sono stati investiti 1,39 miliardi di dollari  in startup turche nelle fasi iniziali e successive di Venture...

Turchia: il rapporto  UNCTAD conferma la crescita degli investimenti diretti esteri

E’ stato pubblicato lo scorso giugno da  UNCTAD (United Nations Conference on Trade and Development) il rapporto annuale sui flussi mondiali degli investimenti diretti esteri (IDE). Sotto...

La Turchia registra  le esportazioni più alte di sempre nel  primo semestre 2022

Le esportazioni turche chiudono la prima metà del 2022 battendo ogni record nonostante l’aumento dei costi energetici causato dalla guerra in Ucraina. Nello specifico, le esportazioni di...

Italia-Turchia: l’incontro di Draghi con Erdogan ed il rilancio dei rapporti bilaterali tra i due paesi

Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha raggiunto  Ankara  ieri in occasione del terzo vertice intergovernativo tra Italia e Turchia ed ha incontrato il Presidente della Repubblica di...