Gruppo Grimaldi: intensificati i collegamenti con la Sardegna

giovedì 8 ottobre 2020

Il Gruppo Grimaldi potenzia i collegamenti tra l’Italia Continentale e la Sardegna. Il servizio sarà caratterizzato anche da una novità: a partire dal prossimo lunedì 12 ottobre, infatti, il servizio tra i porti di Salerno e Cagliari sarà esteso anche al trasporto di passeggeri, con l’introduzione del moderno traghetto Venezia.

Battente bandiera italiana, il Venezia è un traghetto di ultima generazione con una capacità di carico di 2.250 metri lineari, pari a circa 130 camion, nonché di 1.000 passeggeri e 200 auto al seguito.

Il collegamento ro/pax Salerno-Cagliari e viceversa avrà frequenza trisettimanale, con partenze ogni lunedì, mercoledì e venerdì sera dal porto campano verso il capoluogo sardo e ritorno il martedì, giovedì e sabato da Cagliari, offrendo così il maggior numero di partenze tra il Sud della Sardegna e l’Italia Meridionale. Con l’impiego della nave Venezia, inoltre, il Gruppo Grimaldi garantirà alla propria clientela alti standard in materia di comfort a bordo, sicurezza ed efficienza energetica.

“La linea ro-pax Salerno-Cagliari rappresenta un’importante novità nell’offerta del nostro Gruppo: si tratta, infatti, del primo collegamento diretto che dedichiamo ai passeggeri che viaggiano tra la Campania e la Sardegna e che inizierà il 12 ottobre dal porto di Salerno, in attesa dell’accoglimento dell’istanza per la linea dal porto di Napoli per Cagliari”, commenta Emanuele Grimaldi, Amministratore Delegato della compagnia partenopea.

“La frequenza delle partenze e il comfort della nave impiegata faranno del nuovo servizio un cardine nel panorama dei collegamenti tra l’Isola e il Sud Italia. Da anni la nostra compagnia, pur senza ricevere alcun contributo pubblico, porta avanti importanti investimenti nel mercato sardo, grazie ai quali contribuisce non solo a garantire la continuità territoriale con il Continente, ma anche a destagionalizzare i flussi turistici da e per la Sardegna”, conclude Emanuele Grimaldi.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata