Porto di Livorno, Rossi: collegamento ferroviario fondamentale per la darsena Europa

martedì 19 dicembre 2017

Stato di avanzamento della progettazione complessiva, raccordo ferroviario e depurazione della darsena Europa di Livorno. Sono stati questi i temi al centro della riunione della cabina di regia a Firenze coordinata dal presidente della regione Toscana Enrico Rossi. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dell'Autorità portuale, del Comune di Livorno, di ASA, Vanni Bonadio in qualità di componente del Comitato portuale di sistema dell'Alto Tirreno ed il consigliere regionale Francesco Gazzetti.

Nel corso dell'incontro Rossi ha constatato che la progettazione, per quanto riguarda i lavori per i dragaggi ed i sondaggi dei fondali, sta avanzando secondo i tempi previsti e che l'apertura dei cantieri per l'avvio dei lavori avverrà a cavallo tra il 2018 ed il 2019.
Per quel che riguarda il collegamento ferroviario del porto di Livorno con le reti transeuropee (TEN-T), che Rossi - fanno sapere - giudica fondamentale, proseguono i contatti con Rfi ed anche in questo caso si prevede l'avvio della progettazione e delle opere propedeutiche entro il prossimo anno e l'avvio dei lavori sulle opere finali entro il 2019.

Infine, ultimo punto toccato durante la riunione, il rappresentante di ASA ha illustrato il progetto di spostamento del depuratore del Rivellino in un'area adiacente alla raffineria ENI che sia in grado di far fronte non soltanto alle esigenze dell'area portuale ed industriale, ma anche civile, e di cui è partita la gara per la progettazione.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata