Grandi opere: Federlogistica, presidenti AdSP come commissari potrebbe essere segnale di svolta

CONDIVIDI

giovedì 21 gennaio 2021

Secondo Federlogistica sarebbe possibile sbloccare le grandi infrastrutture riconoscendo le Autorità di Sistema Portuale - come accaduto a Genova, Palermo e Livorno - nel ruolo commissariale di realizzazione delle nuove opere, liberate dai vincoli della burocrazia e dotate di strumenti normativi efficaci.

Infatti, spiega l'associazione, nello schema di decreto del Presidente del Consiglio relativo alla gestione commissariale di infrastrutture strategiche nei porti, figurano la Diga di Genova, le opere a mare della Darsena Europa di Livorno e il Polo cantieristico di Palermo.

“Finalmente un indicatore in controtendenza - sottolinea Luigi Merlo, Presidente di Federlogistica-Conftrasporto - con i tre porti citati che rappresentano solo i primi esempi in cui al Presidente è stato conferito un espresso incarico commissariale rispetto alle nuove infrastrutture; una formula questa che può funzionare legittimando gli Enti preposti al governo dei nostri porti che troppo spesso sono stati spesso bistrattati e condizionati dalla burocrazia nonchè da norme inadeguate”.

Secondo Merlo “Le nomine e l’attribuzione ai presidenti già nominati e a quelli che lo saranno di un ruolo specifico e definito per la realizzazione delle nuove opere, che sono strategiche non solo per i porti stessi ma per l’intero sistema economico, fornisce una chiave di lettura per il futuro: l’auspicio è che con i presidenti commissari queste opere vengano realizzate celermente e che poi si superino le gestioni commissariali attraverso una semplificazione di leggi e di quelle procedure che sino a oggi hanno rallentato tutte le opere a partire dai dragaggi”.

Tag: federlogistica, autorità portuale

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Porto di Genova: operazioni più efficienti grazie al sistema di monitoraggio con i droni

Accessibilità a terra e a mare, informazioni tecnico-nautiche, congestionamenti, incidenti: tutto questo sarà monitorato in tempo reale, in modo poco costoso e rapido, grazie all'uso...

Porto di Ortona: 34mln di euro per ristrutturare e potenziare lo scalo

In arrivo 34 milioni di euro a favore dell'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale per il potenziamento del Porto di Ortona (Chieti). La somma di 4 milioni è stata...

FISE Uniport: istituzione del Ministero del Mare e del Sud passo significativo per rilanciare il Paese

"Un passo significativo per valorizzare l’economia del mare e rilanciare il Paese". Così la FISE Uniport sull'istituzione del Ministero delle Politiche del Mare e del Sud sotto la guida...

FISE Uniport: Paolo Ferrandino nuovo Segretario Generale

Paolo Ferrandino è il nuovo Segretario Generale di FISE Uniport, l’Associazione che, all’interno di FISE, rappresenta terminalisti e imprese che operano in ambito portuale....

Porti del Mare Adriatico centrale: approvato il Piano operativo 2022-2024

Sicurezza sui luoghi di lavoro e controllo portuale; efficientamento energetico, cold-ironing e gestione dei rifiuti portuali; attività di dragaggio necessarie a promuovere lo sviluppo degli...

Convegno Angopi, Bellanova: la ripartenza passa dai porti, importanti riforme in via di definizione

"Porti: quali funzioni e beni pubblici?".​ Questa la domanda centrale del convegno che si è svolto oggi, organizzato da Angopi, Associazione nazionale gruppi ormeggiatori e barcaioli dei...

Merlo (Federlogistica): crescono attacchi hacker ai porti, necessario rispondere con la digitalizzazione

Massimo alert sul rischio di attacchi hacker alle strutture portuali, con l’obiettivo di provocarne il collasso. L'allarme arriva da Naval Dome, la società di security israeliana i...

Porto La Spezia: stop all'ordinanza che regola gli accessi, critiche le associazioni dell'autotrasporto

L'organismo di partenariato del porto della Spezia ha bocciato l'ordinanza che regolamentava gli accessi dei mezzi pesanti nei terminal introducendo livelli di servizio. La decisione è stata...