Sezione:

Allarme di Federlogistica-Conftrasporto: la Cina spia i dati italiani di merci e logistica

CONDIVIDI

venerdì 18 settembre 2020

Federlogistica-Conftrasporto lanciano un allarme sul disegno geopolitico economico della Cina, alla luce delle ultime notizie apparse negli organi di stampa, invitando il Governo ad un’azione tempestiva.

“Le notizie che stanno uscendo sul database della società Zhenhua, che ha schedato la portualità italiana, sono sempre più inquietanti – avverte Luigi Merlo, presidente di Federlogistica – In particolare l’analisi di tutte le merci in import ed export dell’Italia fa pensare che vi sia un monitoraggio profondo anche per analizzare quali mercati industriali e logistici aggredire e magari quali aziende scalare, quali porti far crescere e quali indebolire. Ciò è tanto più pericoloso in questa situazione di profonda crisi che potrebbe agevolare il passaggio di proprietà di aziende italiane”.

“È in gioco il destino economico ma anche l’autonomia del nostro Paese - precisa Merlo - Che cosa accadrebbe se la Cina governasse parte significativa della logistica marittima e terrestre italiana unitamente magari a settori fondamentali della nostra industria? Sarebbe un’operazione, seppure molto più complessa e sofisticata, analoga a quella effettuata dalla Cina in Africa”.

“Dietro il fascino richiamato dalla Via della Seta si nasconde un enorme pericolo – insiste il presidente di Federlogistica Conftrasporto - Quello che amareggia di più è che le autorità cinesi sembrano avere  una visione e una consapevolezza rispetto all’importanza della catena logistica legata al sistema produttivo ben maggiore di quanto la abbiano gran parte degli esponenti politici nazionali”. 

L’Europa sta assumendo provvedimenti importanti per tutelarsi, mentre l’Italia sta muovendosi ancora timidamente. Occorre un’azione di autotutela per i settori della portualità e della logistica analoga a quella intrapresa per i 5 G, prima che sia troppo tardi”, conclude Luigi Merlo.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Autotrasporto 2021: dalle limitazioni austriache al trasporto vaccini, ecco i temi al centro dell'agenda del comparto

Nel 2021 i temi al centro dell’agenda dell’autotrasporto sono diversi: dalla pandemia all’annosa questione del Brennero e le limitazioni austriache ai mezzi pesanti. Massimo De...

Piano nazionale di ripresa: Conftrasporto chiede la giusta collocazione per logistica e trasporti

Nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza i trasporti e le infrastrutture non hanno uno spazio adeguato. E' questa la posizione del presidente di Conftrasporto Paolo Uggè. “Nella...

Recovery Fund: Conftrasporto chiede di sostenere trasporto e logistica

"L’efficace impiego delle risorse del Recovery Fund rappresenta un’occasione unica, da non sprecare, per sostenere l’Economia nazionale, promuovere l’innovazione e lo sviluppo...

Brennero: dal 1 gennaio 2021 stop al transito notturno dei tir, la protesta di Conftrasporto

Conftrasporto-Confcommercio protesta contro le restrizioni imposte dall’Austria che, a partire dal 1° gennaio 2021, vietano il transito notturno dei Tir italiani al Brennero, compresi...

Piano diffusione vaccini Covid-19, Conftrasporto: a che punto siamo?

“A che punto è il piano vaccini in Italia?”. Lo chiede il presidente di Conftrasporto-Confcommercio Paolo Uggè al commissario Arcuri, tornando sulla questione del trasporto...

Vaccinazioni Covid 19, Conftrasporto: operatori della logistica tra i destinatari prioritari per la somministrazione

Un appello al Governo affinché siano inclusi gli operatori dei trasporti e della logistica fra le categorie prioritarie. Lo ha lanciato Conftrasporto-Confcommercio in attesa del...

Logistica, le imprese italiane perdono competitività: fasi del trasporto in mano ai compratore esteri

I compratori esteri gestiscono la logistica delle imprese italiane, le quali rinunciano al controllo della gestione del trasporto dalla fabbrica fino a destinazione. Lo afferma l'analisi di SRM...

E-commerce: accordo tra Alibaba e l'Istituto per il commercio estero, il Made in Italy cresce in Cina

Il colosso cinese dell’ecommerce Alibaba e l’Ice, l'Istituto per il commercio estero, hanno siglato un accordo per portare le piccole e medie imprese italiane su un mercato da 800 milioni...