Sostenibilità, il Gruppo Gefco pubblica il nuovo report: ridotte le emissioni annuali del 2%

CONDIVIDI

giovedì 3 maggio 2018

Il Gruppo Gefco, fornitore globale di servizi per la supply chain industriale, operativo nella logistica automotive, ha pubblicato il nuovo Report di Sostenibilità. Negli ultimi due anni, il gruppo ha raggiunto l’obiettivo di ridurre le proprie emissioni di CO2 del 2% ogni anno. Allo stesso tempo, il Gruppo ha lavorato con clienti e fornitori per ridurre l'impatto di CO2 dell'intera supply chain, attraverso servizi come Castor, un software che consente di monitorare le emissioni di gas serra. Gefco ha inoltre implementato una carta degli acquisti responsabili per i suoi fornitori e subappaltatori. A fine 2017, oltre 1100 fornitori di trasporti su gomma hanno firmato la Carta, accettando di rispettare gli standard ambientali per i veicoli impiegati e di intraprendere corsi di formazione alla guida ecologica.

Per determinare il proprio impatto sociale e ambientale, il Gruppo partecipa a numerosi programmi di valutazione e certificazione. Nel 2017, 59 siti Gefco hanno rinnovato la loro certificazione ISO 14 001. Nel frattempo, il Gruppo ha ottenuto un punteggio B nel CDP (Carbon Disclosure Project), partendo da un punteggio D nel 2015; Gefco ha inoltre ottenuto un punteggio di 60/100 da EcoVadis che valuta i progressi delle aziende in materia di pratiche sociali e ambientali, etica aziendale e acquisti responsabili, evidenziando i risultati positivi ottenuti da GEFCO in questi settori.

Per rispettare i propri impegni ambientali, GEFCO sta investendo in soluzioni eco-compatibili che soddisfano le esigenze della supply chain. Queste includono, ad esempio: una nuova versione del software di tracciamento CADIS OPTIM per ottimizzare il trasporto su camion. I test effettuati hanno registrato i seguenti miglioramenti: 15% in meno di chilometri percorsi, 4% in meno di rifornimenti di carburante e 9% in meno di veicoli in strada; lo sviluppo del trasporto multimodale e di percorsi alternativi, come la Via della Seta. Oltre a comportare costi dieci volte inferiori a quelli del trasporto aereo e a dimezzare i tempi di consegna rispetto al trasporto marittimo, il trasporto ferroviario riduce in modo significativo l’impatto ambientale con emissioni cinque volte inferiori rispetto al trasporto via mare; soluzioni di stoccaggio 'verdi' come il centro logistico per veicoli finiti di Courgenay, che ospita la centrale fotovoltaica più potente della Svizzera.  Nel 2017, Gefco ha ottenuto un risparmio dell’8% nel consumo energetico attraverso i suoi sforzi in oltre 50 siti.

Nel 2017 GEFCO ha enunciato i dieci principi fondamentali della propria cultura aziendale. I dieci principi, sintetizzati nel programma Infinite Proximity, costituiscono le linee guida per le azioni e le decisioni dei dipendenti e per lo sviluppo complessivo del Gruppo. L’avvio del programma è stato per l’intero Comitato Esecutivo un’occasione per condividere i principi Infinite Proximity con oltre 2.000 manager in 12 paesi in Europa, Asia e Sud America

Riconoscendo l'importanza del coinvolgimento dei dipendenti e del costruire di relazioni improntante alla correttezza, il Gruppo basa la sua politica di assunzioni su quattro pilastri: trasparenza, visibilità, efficienza e assertività. Tutti i responsabili delle risorse umane del mondo hanno ricevuto una formazione per standardizzare le pratiche di selezione del personale e supportare il brand GEFCO.  Nel 2017 le assunzioni a tempo indeterminato sono state 1920, in aumento del 27% rispetto al 2016. Per il secondo anno consecutivo GEFCO ha ricevuto anche il marchio “Happy Trainees”, collocandosi al sesto posto nella categoria “International”.

Tag: gefco, ecosostenibilità, logistica, ambiente

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Porto di Cagliari: la nuova società MITO gestirà l’attività terminalistica del Gruppo Grendi

La new company Mito gestirà l’attività terminalistica del Gruppo Grendi nel Porto Canale di Cagliari. Mediterranean Intermodal Terminal Operator si occuperà del nuovo...

Rhenus Group: obiettivo zero emissioni per le spedizioni Groupage entro il 2030

Rhenus Group azzererà le emissioni di carbonio di tutte le spedizioni Less than Container Load (LCL) entro il 2030. A partire dal 2022, i carichi consolidati spediti dal gateway sito a Hilden...

Intermodalità: Gts Rail attiva un nuovo collegamento Bologna-Rotterdam

Dal prossimo 13 dicembre Gts Rail attiverà un nuovo collegamento ferroviario Bologna-Rotterdam. Un'operazione che punta a togliere dalle strade interessate dal tragitto oltre 20 mila camio...

Nissan: 15 miliardi di euro per produrre batterie più economiche e potenti

Quanti sono 2 trilioni di yen? Sono 15,65 miliardi di euro ma soprattutto sono la cifra – a dir poco considerevole – che Nissan ha comunicato di voler investire nei prossimi 5 anni per lo...

Rinnovo del parco veicolare: la città metropolitana di Bologna dà il buon esempio

Il nostro parco veicolare, si sa, è uno dei più vetusti d’Europa. L’Italia non brilla certo sotto questo punto di vista, rallentando la tanto agognata transizione ecologica....

Logistica: riunito al ministero del Lavoro tavolo con le parti sociali

Il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, ha partecipato a un tavolo di confronto con le parti sociali sottoscrittrici del contratto nazionale della logistica. Durante l'incontro il Ministro ha...

Asphaltica, Siteb: riciclo delle strade in crescita, nel 2021 risparmiate 420.000 tonnellate di materie prime

Anche la filiera delle strade si unisce alla grande rivoluzione in atto collegata alla transizione ecologica.  Lo confermano i dati Siteb – Associazione Strade Italiane e Bitumi sul...

Black Friday: revocato lo sciopero dei driver, siglato accordo per la distribuzione di Amazon

Revocato lo sciopero dei driver proclamato per il Black Friday del 26 novembre. (Ne avevamo parlato qui). Tra Assoespressi assistita dalla Confetra e le federazioni del settore trasporti, logistica e...