Parte il primo Contratto Nazionale di Lavoro per il settore Automotive

mercoledì 17 maggio 2017 10:54:07

Un contratto ad hoc è da quest’anno una concreta opportunità per tutto il settore automotive. Il CCNL Automotive fornisce un contributo per dare valutazione al merito, verificare risultati, incentivare e adottare un sistema a provvigione, con una specificità di attenzione agli orari in uso nelle concessionarie e un maggior utilizzo di strumenti detassati, quali benefit o altri strumenti in ambito assicurativo, sanitario e previdenziale. Il primo contratto di lavoro  specifico incentiva una maggiore responsabilizzazione di tutte le professionalità interne e utilizza in modo strutturale e originale incentivazioni, flessibilità e merito. 

Il presidente di AsConAuto Fabrizio Guidi, nel 2015 proprio durante l’Automotive DealerDay a Verona, aveva preannunciato la nascita di questa nuova opportunità: “La volontà di  lavorare per creare un contratto specifico ha fatto da volano – ha sottolineato Guidi - per chiudere il percorso  di lavoro avviato dall’associazione in tempi brevi. La creazione di un contratto di lavoro ideato per il settore automotive e da offrire, in primis, alla rete dei concessionari è stata identificata come obiettivo fortemente voluto e strategico per la nostra associazione. Per tutti noi è particolare motivo di orgoglio il raggiungimento di questo nuovo importante traguardo per recuperare efficienza e fornire servizi in grado di allinearsi alle richieste differenti del mercato”. 

AsConAuto insieme a CFC - Confimea ha collaborato alla individuazione della struttura del contratto di lavoro per il settore automotive in modo da definire un contratto dedicato per permettere di lavorare  meglio e in modo più  adeguato a un mercato che è cambiato profondamente e che presenta comportamenti e richieste differenti da parte della clientela.
UGL-Unione Generale del Lavoro è la controparte sindacale che ha discusso con Federmobilità - la Federazione del settore di CFC - Confimea di cui AsConAuto fa parte - la negoziazione del contratto.  Consulenti esperti hanno curato definizione e stesura del contratto, esponenti della rete associativa hanno rappresentato la parte imprenditoriale, i presidenti dei consorzi dell’Associazione hanno sostenuto il progetto, in un lavoro comune e complesso per arrivare a formulare un contratto ad hoc: una pietra miliare  che ridisegna un sistema retributivo e premiante alla luce delle nuove necessità del mercato con una formula innovativa in grado di conciliare gli interessi delle parti.  

Nell’intento di supportare con un maggiore vigore operativo, oltre che di elaborazione, nuovi progetti come quelli consolidati, si è scelto di dare uno sviluppo separato alle nuove sfide costituendo nel 2016 
Ascodealer. Presidente eletto della nuova associazione è Fabrizio Guidi. Ascodealer nasce proprio per dare servizi dedicati alle aziende del settore automotive servizi - il nuovo contratto di lavoro è il primo capitolo -, in modo da riuscire a incidere su regole e costi che riguardano le aziende del comparto. E’ accessibile a tutti i concessionari e titolari di service, non solo a quelli legati ai Consorzi  AsConAuto e si apre, come associazione di servizi, alla collaborazione con Federauto e  con tutte le componenti federative dei Concessionari. Ha rilevato il presidente Guidi: “La gestione del contratto richiede che vi sia una struttura fortemente dedicata, che inizi a occuparsi di servizi pensati per tutta la categoria ed è per questo motivo che l’invito che rivolgo oggi a tutti è proprio quello di associarsi ad Ascodealer per essere protagonisti in una Associazione che permetterà di essere titolari dei servizi dedicati alle proprie aziende e di incidere su regole e costi”.


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Norme

Altri articoli della stessa categoria

Covid-19: Italia, Francia, Germania e Spagna lanciano un appello all'Ue per un intervento immediato nei trasporti

venerdì 3 aprile 2020 19:04:54
Italia, Francia, Germania e Spagna chiedono all’UE misure forti e tempestive per fronteggiare l’emergenza sanitaria e ristabilire, il prima...

NCC, sentenza della Corte Costituzionale: illegittimo l'obbligo di rientro

giovedì 26 marzo 2020 16:37:38
Non può essere obbligato a rientrare in rimessa prima di cominciare ogni prestazione chi svolge il servizio di noleggio con conducente (NCC). Lo ha...

Coronavirus: il Mit proroga i decreti di emergenza. Ulteriore riduzione dei servizi ferroviari

mercoledì 25 marzo 2020 14:57:45
Prorogati fino al 3 aprile prossimo tutti i provvedimenti messi in atto dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per far fronte all'emergenza...

Covid-19: arriva il decreto Cura Italia, misure anche per trasporti e logistica

martedì 17 marzo 2020 09:58:58
Il Presidente del Consiglio Conte ha illustrato i contenuti del decreto legge "Cura Italia", con nuove misure sanitarie ed economiche a sostegno di...

Prorogati al 30 giugno i termini per sostenere gli esami per la patente

mercoledì 11 marzo 2020 19:51:14
Il Mit ha prorogato i termini per sostenere le prove dell’esame di patente: prorogati al 30 giugno sia i tempi per l’esame di teoria che la...