Presentati i risultati del progetto IFreightMED-DC su intermodalità portuale

CONDIVIDI

martedì 30 giugno 2015

Sono stati presentati a Bruxelles ieri, 29 giugno, i risultati del progetto IFreightMED-DC, l'iniziativa realizzata dal programma MED che riunisce Italia, Spagna, Francia, Slovenia e Croazia per promuovere il trasporto intermodale e l'utilizzo dei corridoi TEN-T. Lanciato a inizio 2013, il progetto è andato avanti per trenta mesi, con uno stanziamento pari a 2,6 milioni di euro - in gran parte cofinanziati dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale - puntando sul miglioramento dell'accessibilità dei porti e sulla competitività dei servizi di trasporto merci su rotaia attraverso un approccio multimodale e intermodale. Per l'Italia ha partecipato l'Autorità Portuale della Spezia assieme ad altri quattro partner, la capofila Catalonia (Spagna), Languedoc-Roussillon (Francia), Zahodna Slovenija (Slovenia) e Jadranska Hrvatska (Croazia).

Secondo Presidente dell'Authority Lorenzo Forcieri, "la partecipazione dell'Autorità Portuale della Spezia nel progetto IFreightMED-DC conferma la nostra piena volontà di sostenere e incentivare il trasporto ferroviario per il trasferimento delle merci e per collegare il porto della Spezia ai mercati inland più importanti in Europa".
"Il supporto dato attraverso il progetto comunitario all'avvio di due nuovi servizi, La Spezia - Frenkendorf e La Spezia - Monaco, rappresenta per noi un risultato molto importante ed un ulteriore elemento di competitività per il nostro scalo che incrementa così l'offerta internazionale alla merce", ha spiegato ancora, sottolieando come proprio grazie a progetti come IFreightMED-DC che si può dare un ulteriore impulso all'intermodalità e recuperare traffici. Nello scalo spezzino, l'intermodalità raggiunge attualmente un livello del 35%. 

"Per il nostro territorio si è trattato di una grande opportunità: la nostra Authority ha condotto un'analisi dettagliata delle esigenze degli operatori e della potenziale nuova domanda di traffico, rafforzando gli scambi sui due corridoi europei (TEN-T) cui è collegata (1 e 5) e avviando due nuovi servizi intermodali internazionali", ha dichiarato a margine della presentazione al Parlamento europeo l'eurodeputato spezzino Brando Benifei.

Tag: porto la spezia, autorità portuale

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

AdSP del Mare di Sicilia Orientale: un distretto della cantieristica navale nel Porto di Augusta

L’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Orientale è impegnata in un percorso di rilancio e sviluppo della cantieristica navale presso il Porto di Augusta. In...

Sistema portuale del mare Adriatico centrale: nel 2021 merci in crescita rispetto al periodo pre-pandemia

Nel 2021 sono state movimentate nel sistema portuale del mare Adriatico centrale 11,91 milioni di tonnellate di merci. Un risultato superiore ai traffici precedenti al periodo pandemico, che vede in...

Porto di Augusta: 53 milioni da Cassa Depositi e Prestiti per lavori di riqualificazione

Riqualificare lo scalo commerciale e migliorare le condizioni di sicurezza della navigazione marittima: questo l’obiettivo del finanziamento del valore di 53 milioni di euro che Cassa Depositi...

Il porto di Gioia Tauro si conferma primo nel 2021 per quantità di merci movimentate

Il porto di Gioia Tauro conferma il suo primato nazionale nel settore del transhipment con 3.146.533 teu movimentati nel corso del 2021. Lo ha reso noto il presidente dell'Autorità di Sistema...

Sospeso lo sciopero dei lavoratori portuali del 17 dicembre

Lo sciopero dei lavoratori portuali indetto da Cgil, Cisl, Uil e proclamato per il 17 dicembre - ne avevamo parlato qui - è stato sospeso a seguito dell'accordo firmato al Ministero...

Sicurezza, sostenibilità e digitalizzazione: il progetto INTESA per l’efficienza dei trasporti nel Mare Adriatico

Le best practice mirate a migliorare la sicurezza marittima, la sostenibilità ambientale e la digitalizzazione del trasporto nel Mar Adriatico sono state al centro dell’incontro...

Porti Civitavecchia e Gaeta: i sindacati chiedono un tavolo di crisi per il futuro occupazionale

Un tavolo di crisi sul sistema portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale. Lo chiedono Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uil Trasporti Lazio con una lettera inviata alle istituzioni in cui si definiscono...

Accordo Regione-Dogane-Autorità portuale per zona franca a Ravenna

Un'intesa per rendere più attrattiva l'Emilia-Romagna e per sostenere le imprese del territorio, facilitare lo scambio di dati, informazioni e conoscenze per promuovere le imprese regionali....