Porto di Livorno: Rossi (Presidente Toscana) chiede una svolta

CONDIVIDI

mercoledì 17 dicembre 2014

Serve un cambio di passo per il Porto di Livorno. Lo ha chiesto il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, durante il convegno "Livorno nello scenario della portualità europea" che si è tenuto presso la Camera di commercio della città labronica.
L'obiettivo, per Rossi, deve essere quello di recuperare rapidamente competitività rispetto ai porti concorrenti e di essere pronti ad accogliere le grosse navi portacontainer del prossimo futuro, garantendo tempestività e collegamenti efficienti con la grande rete ferroviaria e stradale.
Rossi ha ricordato il pacchetto anti-crisi che la Regione ha predisposto per far fronte ai problemi dell'immediato e che prevede agevolazioni e contributi alle imprese che investiranno e che creeranno nuovi posti di lavoro. Per il futuro il presidente ha chiesto la tempestiva approvazione del piano regolatore del porto.
"Bene allora i lavori di escavo, che la Regione ha finanziato con 4,5 milioni, e di ammodernamento della banchine, ma - puntualizza Rossi - bisogna lavorare con convinzione per realizzare la darsena Europa, indispensabile per incrementare il traffico marittimo, a partire dalle grandi navi portacontainer. Un investimento di 630 milioni. E tanto per dimostrare che vogliamo fare sul serio abbiamo già previsto, nel bilancio 2015, un finanziamento di 170 milioni di euro; l'Autorità portuale si è impegnata a fare altrettanto e chiederemo al Governo di fare la sua parte, intervenendo con altri 170 milioni. Livorno – ha insistito - merita questi investimenti, sia perché ha ricevuto finanziamenti inferiori ad altre realtà portuali e soprattutto perché investita da una crisi pesante. E poi noi dobbiamo essere in grado di realizzare quest'opera strategica nel giro dei prossimi tre, massimo quattro anni. Ne ho parlato anche con il sindaco. Ora tutti insieme dobbiamo avviare il confronto con il Governo. Ho fiducia. Possiamo farcela".
Regione Toscana, Autorità Portuale di Livorno e Ferrovie dello Stato hanno avviato la realizzazione di raccordi ferroviari a servizio della Darsena Toscana e delle opere per il potenziamento del nodo intermodale di Livorno. Gli interventi in progetto prevedono: la realizzazione di un nuovo impianto sulla Darsena Toscana; la realizzazione del collegamento diretto della Darsena Toscana alla Direttrice tirrenica lato nord; la realizzazione di un ulteriore binario di collegamento fra Livorno Calambrone e Livorno Porto nuovo/Darsena. Recentemente la Regione Toscana è stata inserita nel Corridoio ScanMed che rappresenta per l'Italia un'importante occasione di effettivo sviluppo del trasporto nella relazione Nord-Sud sia in un'ottica nazionale che europea; in particolare per lo sviluppo delle relazioni commerciali sul Mediterraneo, per le quali il Corridoio, nella sua parte italiana, può porsi a servizio degli altri Paesi, in particolare quelli del Nord Europa, quale strumento di raccordo nel settore delle reti transeuropee dei trasporti (TEN-T).

Tag: porto di livorno

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Pnrr e fondo complementare: 143 milioni per i porti toscani

Saranno più di 140 i milioni per i porti toscani. È quanto è stato deciso a seguito della Conferenza Stato-Regioni che si è occupata della ripartizione del fondo...

Le soluzioni di Federagenti per i porti di Livorno e Piombino

Un forte legame tra ogni città e il suo porto aiuta a garantire lo sviluppo e la crescita di entrambi: è quanto asserito a più riprese dal Presidente di Federagenti, Alessandro...

Porti toscani: primi segnali di ripresa a Livorno; ancora in difficoltà Piombino

Il porto di Livorno mostra segni di ripresa dopo gli effetti della pandemia sui traffici commerciali nel 2020: nel primo trimestre 2021, secondo i dati dell'Autorità di sistema dell'Alto...

Porto di Livorno: Mercitalia Shunting & Terminal gestirà lo spostamento merci per 5 anni

Gli spostamenti merci nel porto di Livorno e i movimenti dai binari di corsa ai binari di presa in consegna degli impianti di Livorno Calambrone e Livorno Darsena saranno gestiti dal Gruppo FS...

Porto di Livorno: nel primo trimestre 2021 sdoganate in mare 24 mila tonnellate di merci

La procedura di 'sdoganamento in mare' al porto di Livorno si sta consolidando. Gli elementi del suo successo, ha spiegato una nota dell'Adm - sono la tempestività e la fruibilità...

Livorno: un nuovo piano di formazione professionale per l'AdSP

L'Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale è una delle prime Adsp a dotarsi di un piano operativo di intervento per il lavoro portuale, finalizzato alla formazione...

Toscana: incontro in Regione per il rilancio della Perini navi

Si è riunita nuovamente l’unità di crisi per il lavoro per definire le condizioni di rilancio della Perini navi, in vista anche della presentazione del piano...

In Toscana arrivano i tutor per evitare assembramenti di studenti alle fermate dei bus

'Ti accompagno' è il progetto voluto dalla Regione Toscana per gestire i flussi dei passeggeri, in particolare degli studenti, che torneranno su bus e treni regionali una volta terminato...