Assarmatori chiede aiuti urgenti per il settore dei traghetti e il cabotaggio

CONDIVIDI

mercoledì 29 luglio 2020

Necessari aiuti urgenti per le compagnie che gestiscono i traghetti sulle Autostrade del Mare e sulle rotte per le isole maggiori e a quelli che garantiscono i collegamenti di corto raggio. Lo chiede al Parlamento Assarmatori durante un’audizione tenuta presso le Commissioni congiunte Affari Costituzionali e Lavori Pubblici del Senato in vista delle discussione del decreto Semplificazioni.

Il Segretario Generale dell’associazione, avv. Alberto Rossi, nel corso dei lavori ricorda come "il trasporto marittimo, che è una delle infrastrutture essenziali per il Paese, non si sia mai fermato durante i mesi di lockdown, garantendo la continuità territoriale e il mantenimento della catena logistica indispensabili ai rifornimenti per la popolazione e le imprese".

“Questo sforzo - sottolinea - è costato alle aziende del settore perdite operative su base annua fino al 70% del fatturato e finora dal Governo non è arrivato alcun indennizzo. Per la vera ripartenza del Paese occorre un aiuto a tutto il comparto del trasporto marittimo di corto e lungo raggio per scongiurare il dissesto dei servizi e l’emergenza occupazionale”.

Gli armatori auspicano poi che “il Governo autorizzi in tempi più rapidi possibili il protocollo Crociere condiviso con il MIT, il Ministero della Salute, il Comando Generale e le associazioni di categoria e approvato dal Comitato Tecnico Scientifico. Le Crociere sono già partite in Asia e in Germania. L’Italia non può rimanere indietro”.
 
"Estremamente urgente è anche un’azione congiunta con altri Paesi per superare le tante e contradditorie normative nazionali che impediscono la rotazione degli equipaggi, determinando l’insostenibile situazione che vede in ogni parte del Mondo decine di migliaia di marittimi bloccati sulle rispettive navi. L’Imo, l’Agenzia delle Nazioni Unite deputata alla navigazione marittima dallo scorso maggio ha emesso una circolare che funge da quadro di riferimento per protocolli che possano agevolare le rotazioni degli equipaggi a bordo delle navi. Diverse Nazioni hanno già aderito a questo protocollo, l’auspicio di Assarmatori è che lo faccia presto anche l’Italia".

Tag: AssArmatori, traghetti, cabotaggio

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Traghetti, Ancim e Assarmatori: eliminare il limite di capienza del 50%

Eliminare il limite del 50% di capienza per i traghetti per dare un vero impulso al turismo. È quanto hanno chiesto Ancim, l’associazione che rappresenta i comuni delle isole minori, e...

Forum Assocostieri/Assarmatori: il GNL è il futuro del trasporto marittimo

GNL, ossia gas naturale liquefatto, come unica risorsa per il futuro del trasporto marittimo sostenibile. Ne sono convinti Assocostieri e Assarmatori riuniti oggi nel forum su “Il ruolo dei...

Porti: Assarmatori incontra la viceministra Teresa Bellanova (Mims)

È un dialogo aperto e costruttivo quello instaurato tra Assarmatori e la viceministra alle Infratsrutture e alle Mobilità Sostenibili Teresa Bellanova. Il presidente...

Sicilia-Malta: Virtu Ferries potenzia i collegamenti con un secondo catamarano

Cresce il numero di viaggi per i collegamento marittimo della tratta Sicilia-Malta. Previste giornate con tre partenze e tre arrivi in un solo giorno. Ciò permetterà alle numerose...

Trasporto marittimo: Tirrenia opererà il collegamento Civitavecchia-Olbia per due anni

L'isolamento del nord est della Sardegna, sopratutto nei mesi invernali, è stato scongiurato. Il ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili ha decretato l'assegnazione...

Controlli autotrasporto: a Pordenone multe per trasporto abusivo e cabotaggio

L'articolato mondo dell'autotrasporto è stato oggetto di un recente controllo da parte della Polizia Stradale di Pordenone. Nel pomeriggio di mercoledì 21 aprile una pattuglia della...

Al porto di Ancona nuove procedure digitali di controllo per una maggiore efficienza

L’innovazione tecnologica sarà protagonista al Porto di Ancona. Lo scalo apre le porte a nuove procedure doganali digitali. Il progetto di ADM e dell’Autorità di sistema...

Gnv: a metà maggio 2021 entra in flotta la nuova nave Aries

I collegamenti commerciali tra Napoli e Palermo si arricchiscono con l'arrivo della nuova nave Gnv Aries, che entrerà in flotta a metà maggio 2021. La nave, che opererà le linee...